Giovanni Celoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Celoria
Giovanni Celoria.png

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 4 aprile 1909 –
17 agosto 1920
Legislature XXIII
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio Laurea in ingegneria
Professione Astronomo

Giovanni Celoria (Casale Monferrato, 29 gennaio 1842Milano, 17 agosto 1920) è stato un astronomo e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea ottenuta all'Università di Torino nel 1863 cominciò a lavorare all'osservatorio astronomico di Brera, diretto all'epoca da Giovanni Virginio Schiaparelli. dove trascorse tutta la carriera, rinunciando anche a cariche importanti come la direzione dell'osservatorio di Arcetri nel 1893.

Nel 1900 divenne direttore dell'Osservatorio, succedendo proprio a Schiaparelli e mantenne la carica fino al 1917 quando dovette abbandonarla per sopraggiunti limiti di età.

Fu professore di Geodesia presso il Politecnico di Milano e ricoperse un ruolo importante nelle operazioni geodetiche: a partire dal 1902 fu infatti presidente della Commissione geodetica italiana. Per sua iniziativa l'Italia prese parte allo studio internazionale sul problema della variazione delle latitudini.

Celoria fu anche socio dell'Accademia dei Lincei e presidente della Società italiana di scienze naturali e dell'Istituto lombardo di scienze e lettere.

Dal 1909 fino alla morte ricoprì la carica di senatore del Regno d'Italia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Cavaliere dell'Ordine Civile di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Civile di Savoia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN74604340 · SBN: IT\ICCU\IEIV\006113 · ISNI: (EN0000 0000 8344 722X · GND: (DE11648005X · BNF: (FRcb10429668q (data) · BAV: ADV10055637