Giovanni Carboni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Carboni
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 61 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Bardiani
Carriera
Giovanili
2012-2013 Spendolini Giammy Team
2014 Area Zero
2015-2016 Unieuro
2017 Team Colpack
Squadre di club
2018- Bardiani
Statistiche aggiornate al 16 maggio 2019

Giovanni Carboni (Fano, 31 agosto 1995) è un ciclista su strada italiano che corre per il team Bardiani CSF[1]. È professionista dal 2018.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012, nel primo anno da Juniores, ottiene cinque vittorie di cui due a cronometro. Si piazza al secondo posto al Gran Premio Capodarco Juniores dietro Giulio Ciccone[2] e al decimo posto al campionato italiano vinto da Umberto Orsini[3].

L'anno successivo si classifica secondo al campionato italiano a cronometro vinto da Seid Lizde. Ottiene una vittoria nella prova Bracciale del Cronoman.[senza fonte] Con la maglia della nazionale viene selezionato per il Trofeo Karlsberg in cui si piazza all'undicesimo posto della classifica generale. A settembre partecipa al Giro della Lunigiana senza ottenere piazzamenti di rilievo.

Nel 2014 gareggia per la Area Zero Pro Team, neonata squadra con licenza continental. Ottiene un settimo posto al campionato italiano a cronometro.

Nel biennio successivo indossa la maglia della Unieuro Wilier Trevigiani. Il 25 luglio 2015 guadagna la medaglia d'argento al campionato italiano a cronometro, la settimana successiva artecipa al campionato europeo di Tartu prendendo parte alla prova in linea e a cronometro, in cui arriva decimo. L'anno successivo conquista la medaglia d'argento campionato italiano a cronometro. Con la maglia della nazionale partecipa alla Corsa della Pace e al Tour de l'Avenir, chiudendo al settimo posto la classifica generale della corsa in Repubblica Ceca. Ad agosto ottiene un quinto posto al Gran Premio Capodarco vinto da Jai Hindley, nel mese successivo partecipa alla prova in linea e a cronometro del campionato europeo senza ottenere risultati di rilievo.

Nel 2017 cambia squadra e corre per il Team Colpack con cui ottiene cinque successi. Vince infatti la prima tappa e la classifica generale del Giro del Veneto e una tappa al Giro della Valle d'Aosta in cui arriva quinto in generale. Si piazza al nono posto al Trofeo Piva e al settimo al Giro del Medio Brenta. A fine settembre partecipa al campionato del mondo concludendo al diciottesimo posto la gara in linea[4]. Quattro giorni dopo ottiene un ventesimo posto alla Ruota d'Oro.

Passa professionista nel 2018 con la Bardiani CSF[5], facendo il suo debutto alla Colombia Oro y Paz. Nel primo anno di professionismo il risultato più significativo è il terzo posto nella 7ª tappa del Tour of Britain. Nella sua seconda stagione in Bardiani, partecipa per la prima volta al Giro d'Italia: si mette in luce nella sesta tappa, con arrivo a San Giovanni Rotondo, in quanto, dopo essere andato in fuga e aver terminato quinto all'arrivo, indossa la maglia bianca di miglior giovane e risale in seconda posizione in classifica generale, alle spalle di Valerio Conti.[6]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Bracciale del Cronoman - Ponte San Giovanni (cronometro)
Gran Premio Adalberto Gabrielloni
Memorial Daniele Nardoni (cronometro)
Coppa d'Oro
Trofeo Balaco Paponi
Bracciale del Cronoman - Anfonsine (cronometro)
Astico-Brenta
Classifica finale Giro del Veneto e delle Dolomiti
1ª tappa Giro del Veneto e delle Dolomiti (Puos d'Alpago > Pieve d'Alpago)
1ª tappa Giro della Valle d'Aosta (Quassolo > Quincinetto)
Trofeo Mario Zanchi

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica giovani Sibiu Cycling Tour

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

2019: in corso

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2018: 98º
2019: 90º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Bergen 2017 - In linea Under-23: 18°

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Tartu 2015 - Cronometro Under-23: 10º
Tartu 2015 - In linea Under-23: ritirato
Plumelec 2016 - Cronometro Under-23: 16º
Plumelec 2016 - In linea Under-23: 61º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanni Carboni, su Bardianicsf.com. URL consultato l'11 maggio 2018.
  2. ^ Gran Premio Capodarco Juniores a Capodarco di Fermo, federciclismoapfm.wordpress.com, 29 luglio 2012. URL consultato l'11 maggio 2018.
  3. ^ Ciclismo: è di Santa Croce sull'Arno il campione italiano juniores, www.pisatoday.it, 21 giugno 2012. URL consultato l'11 maggio 2018.
  4. ^ Mondiale: Giovanni Carboni chiude 18º a Bergen, www.teamcolpack.it, 22 settembre 2017. URL consultato l'11 maggio 2018.
  5. ^ Giovanni Carboni quarto acquisto della Bardiani-CSF 2018, www.bicitv.it, 27 settembre 2017. URL consultato l'11 maggio 2018.
  6. ^ Giro d'Italia 2019, classifica rivoluzionata. Tappa a Masnada, Conti in rosa. URL consultato il 16 maggio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]