Giovanni Bianchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luminarium atque planetarum motuum tabulae, 1553

Giovanni Bianchini (14101469) è stato un matematico e astronomo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu professore all'università di Ferrara e astronomo di corte di Leonello d'Este. Era in rapporto con Georg Purbach e il Regiomontano, nelle lettere al quale nel 1463/4 sono citate le sue opere Primum mobile con tavole astronomiche, Flores almagesti, Compositio instrumenti.

Bianchini fu il primo matematico d'Europa a usare frazioni decimali posizionali per le sue tabelle trigonometriche, contemporaneamente ad Al-Kashi di Samarcanda. Nel De arithmetica, parte di Flores almagesti, usa operazioni con numeri negativi e afferma una legge dei segni.

Il cratere lunare Bianchini è dedicato a lui; era probabilmente padre del produttore di strumenti Antonio Bianchino.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

(LA) Giovanni Bianchini, Luminarium atque planetarum motuum tabulae octoginta quinque, Johann Herwagen, 1553.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN72192537 · LCCN: (ENnr90003612 · ISNI: (EN0000 0000 8672 371X · GND: (DE118892665 · CERL: cnp01402629