Giovanni Battista Pasqualini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Pasqualini, o Giovanni Battista Pascalini (Cento, 15951631), è stato un pittore, intagliatore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo, probabilmente, di Oliviero Gatti, che conobbe quando questi nel 1618 fu chiamato a Cento dal protettore del Guercino, padre Antonio Mirandola.

Giovanni Battista Pasqualini con le sue incisioni diventò, nel giro di pochi anni, il più prolifico interprete del Guercino, contribuendo a favorire la diffusione delle sue opere. Ne diventò l'illustratore ufficiale e lo seguì a Roma nel 1621.

Morto giovanissimo a 36 anni, Pasqualini ci ha lasciato 67 incisioni eseguite tutte tra il 1618 e il 1631, che ci aiutano a far luce sulle opere del periodo giovanile del Guercino.Tale periodo non è compreso nel Libro dei Conti di Casa Barbieri che comincia la registrazione delle commissioni del Guercino alla fine degli anni '30.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aa.Vv., Guercino: drawings from Windsor Castle, National Gallery of Art, 1991
  • Anna Caputi, Maria Teresa Penta, Incisioni italiane del '600 nella raccolta d'arte Pagliara dell'Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli, Editore Mazzotta, 1987
  • Maria Fiammenghi, Lorenza Cremonini, Emanuale Cavalleri, Fausto Gozzi, Sacro e Profano nelle Incisioni da Guercino (Cento, 1591-1666). Bologna, Culturalia, 2006
Controllo di autoritàVIAF (EN96022845 · ULAN (EN500051122