Giovanni Battista Carpanetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Battista Carpanetto. Copertina per un romanzo di Salgari.

Giovanni Battista Carpanetto (Torino, 30 settembre 1863Torino, 26 luglio 1928) è stato un pittore e pubblicitario italiano.

Apprendista presso la litografia Doyen di Torino. Studia arte all'Accademia Albertina e successivamente diventa uno degli insegnanti del medesimo istituto.

La sua prima esposizione di pittura è del 1884, alla Mostra Nazionale di Torino, in cui presenta il quadro Confidenze. Altre opere importanti, tutte realizzate alla fine dell'Ottocento, sono: Prime onde grosse, Sogni azzurri, Sul Po presso Torino, Fanfulla, Ortaglie, Conseguenze, Foglie gialle, Tramonto sul Po, Lo specchio al sole, Miraggio, Scampoli, Critici gentili, Un decaduto, In tempestate securitas e Madre. In particolare è da citare il quadro Suicida, esposto a Venezia nel 1887 e che dette adito a numerose polemiche.

A partire dal 1898, e all'incirca fino al 1906, intraprende l'attività di cartellonista pubblicitario e realizza manifesti per istituzioni pubbliche e importanti aziende piemontesi. Tra i lavori più significativi di questo periodo è possibile citare quelli per Gancia (1895), Fiat (1899) e La Stampa (1899).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AAVV. Dizionario Enciclopedico Bolaffi dei Pittori e degli Incisori Italiani - dall'XI al XX secolo (volume III). Torino, Giulio Bolaffi Editore, 1974.
  • A. M. Comanducci. Dizionario illustrato dei Pittori, Disegnatori e Incisori Italiani Moderni e Contemporanei (Volume Secondo). Milano, Luigi Patuzzi Editore, 1971.
  • G. Fioravanti. Il dizionario del grafico. Bologna, Zanichelli, 1993. ISBN 88-08-14116-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN63952774 · ISNI (EN0000 0000 4979 9723 · SBN IT\ICCU\RAVV\097606 · LCCN (ENnr2003032058 · ULAN (EN500344431