Giovanni Battista Carpanetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Copertina per un romanzo di Salgari.

Giovanni Battista Carpanetto (Torino, 30 settembre 1863Torino, 26 luglio 1928) è stato un pittore e pubblicitario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Apprendista presso la litografia Doyen di Torino. Studia arte all'Accademia Albertina e successivamente diventa uno degli insegnanti del medesimo istituto.

La sua prima esposizione di pittura è del 1884, alla Mostra Nazionale di Torino, in cui presenta il quadro Confidenze. Altre opere importanti, tutte realizzate alla fine dell'Ottocento, sono: Prime onde grosse, Sogni azzurri, Sul Po presso Torino, Fanfulla, Ortaglie, Conseguenze, Foglie gialle, Tramonto sul Po, Lo specchio al sole, Miraggio, Scampoli, Critici gentili, Un decaduto, In tempestate securitas e Madre. In particolare è da citare il quadro Suicida, esposto a Venezia nel 1887 e che dette adito a numerose polemiche.

A partire dal 1898, e all'incirca fino al 1906, intraprende l'attività di cartellonista pubblicitario e realizza manifesti per istituzioni pubbliche e importanti aziende piemontesi. Tra i lavori più significativi di questo periodo è possibile citare quelli per Gancia (1895), Fiat (1899) e La Stampa (1899).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AAVV. Dizionario Enciclopedico Bolaffi dei Pittori e degli Incisori Italiani - dall'XI al XX secolo (volume III). Torino, Giulio Bolaffi Editore, 1974.
  • A. M. Comanducci. Dizionario illustrato dei Pittori, Disegnatori e Incisori Italiani Moderni e Contemporanei (Volume Secondo). Milano, Luigi Patuzzi Editore, 1971.
  • G. Fioravanti. Il dizionario del grafico. Bologna, Zanichelli, 1993. ISBN 88-08-14116-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN63952774 · ISNI (EN0000 0000 4979 9723 · SBN IT\ICCU\RAVV\097606 · LCCN (ENnr2003032058 · ULAN (EN500344431 · WorldCat Identities (ENnr2003-032058