Giornata della Terra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Giorno della Terra)
La bandiera non ufficiale della Giornata della Terra.

La Giornata della Terra (in inglese Earth Day), è il nome usato per indicare il giorno in cui si celebra l'ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Le nazioni Unite celebrano questa festa ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile. La celebrazione che vuole coinvolgere più nazioni possibili, ad oggi coinvolge precisamente 175 paesi. Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell'uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

Manifestazioni in tutto il pianeta[modifica | modifica wikitesto]

Tutti, a prescindere dall'etnia, dal sesso, da quanto guadagnino o in che parte del mondo vivano, hanno il diritto etico a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile. La Giornata della Terra si basa saldamente su questo principio. Il 22 aprile del 1970, 20 milioni di cittadini americani, rispondendo a un appello del senatore democratico Gaylord Nelson, si mobilitarono in una storica manifestazione a difesa del nostro pianeta. Oggi, su questo principio quanto mai d'attualità ci si mobilita ancora, in oltre 190 paesi del mondo[1].

Earth Day Network[modifica | modifica wikitesto]

Earth Day Network di Washington è l’ONG internazionale che promuove la Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite. Coinvolge ogni 22 Aprile oltre un miliardo di persone attraverso più di 22mila partner[2] in oltre 190 paesi del mondo configurandosi così come l’evento di sensibilizzazione alla tutela del Pianeta più impattante al mondo.Tutti, a prescindere dall’etnia, dal sesso, da quanto guadagnino o in che parte del mondo vivano, hanno il diritto etico a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile. La Giornata della Terra si basa saldamente su questo principio[3]

2008[modifica | modifica wikitesto]

L’Earth Day viene festeggiato in tutto il mondo attraverso 4mila eventi in 174 Paesi del mondo per manifestare contro i cambiamenti climatici. La campagna dell’Earth Day 2008 è The Call for Climate attraverso la quale i cittadini di tutto il mondo vengono invitati a telefonare ai propri governanti e parlamentari, per spronarli a «mettere in atto leggi rigorose e giuste sui cambiamenti climatici». [4]

2009[modifica | modifica wikitesto]

La Giornata della Terra 2009 segna l'inizio di una campagna di sensibilizzazione a livello mondiale denominata dall'Earth Day Network “Green Generation Campaign” i cui punti principali sono la ricerca di un futuro basato sulle energie rinnovabili, che ponga fine alla nostra comune dipendenza dai combustibili fossili, incluso il carbone. Un impegno personale a un consumo responsabile e sostenibile. La creazione di una “economia verde” che tolga la gente dalla povertà con la creazione di milioni di “posti di lavoro verdi” e trasformi anche il sistema educativo globale in un sistema educativo “verde”.[5] Il 22 aprile 2009, giorno della ricorrenza, è l'occasione per migliaia di eventi organizzati in scuole, comunità, villaggi e città in tutto il mondo.

2010[modifica | modifica wikitesto]

Parte la campagna "Honoring 40 years" per il 40º anniversario della Giornata Mondiale della Terra[6]

2011[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la campagna del 2010 per il 40º anniversario della Giornata Mondiale della Terra, l'edizione del 2011 viene organizzata attorno alle “Billion Acts of Green” (Miliardo di azioni verdi). Le “Billion Acts of Green” sono impegni di singoli cittadini, associazioni, aziende, Enti e Governi che puntano a migliorare la vita in maniera sostenibile. L'obiettivo è di far registrare un miliardo di azioni prima del Summit della Terra che si terrà dal 14 al 16 maggio 2012 a Rio de Janeiro in Brasile per sensibilizzare i Governi che parteciperanno a questo fondamentale appuntamento.[7]

2012[modifica | modifica wikitesto]

La campagna del 2012 è Mobilize the Earth [8]

2013[modifica | modifica wikitesto]

La Campagna del 2013 è The face of the Climate[9]

2014[modifica | modifica wikitesto]

La campagna del 2014 è Green Cities [10]

2015[modifica | modifica wikitesto]

E' l'anno dei Cambiamenti Climatici in vista di COP21 di Parigi. La Campagna 2015 è It's Our Turn to Lead[11]

Earth Day Italia[modifica | modifica wikitesto]

Earth Day Italia ONLUS è la sede europea dell'Earth Day Network. Dal 2007 in Italia si celebra questa fondamentale giornata con Earth Day Italia che lavora per promuovere la formazione di una coscienza ambientale attraverso un network qualificato di soggetti che, a vario titolo, si occupano della salvaguardia del Pianeta (associazioni, imprese, mondo scientifico, mondo culturale, mondo sportivo, cittadini, ...). Per questo Earth Day Italia ha creato una “Piattaforma permanente di comunicazione per l’ambiente[12] che non solo in occasione dell'Earth Day, ma in tutto l'anno offre eventi, informazione, strumenti di comunicazione, campagne di sensibilizzazione e di fund raising.[13]

Il Concerto per la Terra è l'evento tradizionale di Earth Day Italia in occasione del 22 Aprile. Di seguito la cronostoria degli eventi.

2008[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 si organizza il primo concerto italiano dedicato alle celebrazioni della Giornata Mondiale della Terra. Nel suggestivo scenario notturno di piazza del Campidoglio, Roma accoglie la testimonianza di artisti come Vinicio Capossela, Cesaria Evoria, Saba e Sud Sound System. [14]

2009[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, per il terzo anno consecutivo, a promuovere la manifestazione è Nat Geo Music, il canale musicale di National Geographic. Il Concerto per la Terra prende vita in una gremitissima piazza del Popolo a Roma.[15] Tra i numerosi artisti musicali spiccano i nomi di: Ben Harper, Subsonica, Nneka Bibi Tanga & le Professeur Inlassable.[16]

In occasione della coincidente maratona televisiva promossa da Sky[17] Adriano Celentano gira un video ambientale dai toni molto forti.[18] Nelle sale cinematografiche anteprima del film Earth - La nostra Terra prodotto da DisneyNature, un inno alla Terra e alla sua bellezza.

2010[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 aprile 2010 il Concerto per la Terra è dedicato alla biodiversità e si tiene nella suggestiva arena del Circo Massimo. Accanto a Pino Daniele offrono la loro testimonianza per la tutela del Pianeta anche i Morcheeba, Rokia Traorè, i DDG con Josh e Cora Dunhama. Viene trasmesso da Nat Geo Channel (canale 710 Sky)

2011[modifica | modifica wikitesto]

Il Concerto per la Terra approda per la prima volta al Galoppatoio di Villa Borghese a Roma e si apre con il saluto video di Peter Gabriel che, in lingua italiana, invita tutti gli amici di Earth Day Italia ad impegnarsi concretamente per l’ambiente. Le memorabili esibizioni di Patty Smith e Carmen Consoli sono accompagnate dalle testimonianze artistiche e ambientali di: Adriano Bono, Roberto Angelini e The Reins. [19] Il concerto viene trasmesso il 22 aprile 2011 su Sky Uno.

2012[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 aprile il concerto si è tenuto al Palapartenope di Napoli, al quale hanno partecipato Anggun, Enrico Ruggeri, Mario Riso, i Sud Sound System, Pino Scotto ed altri artisti del progetto Rezophonic; è stato presentato da Serena Dandini.[20] L'obiettivo per la Giornata Mondiale della Terra 2012 è "Mobilitare il Pianeta", ovvero una mobilitazione locale di tutti coloro che intendono aiutare il pianeta. Centinaia le iniziative locali che hanno provveduto alla partecipazione di migliaia di cittadini italiani.[21]

2013[modifica | modifica wikitesto]

Il tema della Fame e del suo stretto legame con i cambiamenti climatici convincono Earth Day Italia a dedicare un triennio di concerti ai temi dell’Expo Milano. Il Concerto per la Terra 2013 si celebra nel Teatro della Luna di Assago dove Carlo Massarini guida un concerto televisivo in onda su SkyUno con le performance di Khaled – ambasciatore FAO – e Fiorella Mannoia intervallati da un colpo di teatro ambientale messo in scena da Giobbe Covatta.[22]

2014[modifica | modifica wikitesto]

Ancora a Milano, al Teatro degli Arcimboldi, il Concerto per la Terra 2014 elegge madrina la nuova vincitrice del Festival di San Remo Arisa, la quale diventa protagonista di uno speciale televisivo guidato da Camila Raznovich in onda su LA7 in occasione della Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite.[23]

2015[modifica | modifica wikitesto]

Earth Day Italia prolunga le Celebrazioni in un anno contrassegnato da appuntamenti storici come la Conferenza per lo Sviluppo Sostenibile di New York e la COP21 di Parigi.

Una prima celebrazione è a Roma nel contesto di Villa Borghese dove la madrina Dolcenera accompagna la sua musica alla testimonianza dell’ambasciatrice FAO Dee Dee Bridge Water e all’impegno di numerosi artisti quali: Mariella Nava, Niccolo Agliardi, Frankie HI NRG, Piotta, Adriano Bono, Marco Martinelli.[24]

Le celebrazioni si chiudono all’Expo Milano 2015 in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 Giugno) presieduta dal Presidente della Repubblica. Il Concerto per la Terra viene assunto dalle Nazioni Unite quale ad evento finale dell’Environment Day che si concluderà sulle note, unplugged, dei Tiromancino.[25]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ About Earth Day Network | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  2. ^ Our Partners | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  3. ^ About Earth Day Network | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  4. ^ Earth day, 4mila eventi per salvare il Pianeta - Il Sole 24 ORE, su www.ilsole24ore.com. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  5. ^ The Green Generation | Earth Day 2009 | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  6. ^ Earth Day 2010: Honoring 40 Years | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  7. ^ Earth Day: A Billion Acts of Green®, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  8. ^ Earth Day 2012 - Mobilize the Earth | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  9. ^ Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  10. ^ (EN) Earth Day 2015 | Green Cities | Earth Day Network, su Green Cities Campaign. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  11. ^ Earth Day 2015 | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  12. ^ Earth Day Italia, su Earth Day Italia. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  13. ^ Earth Day Italia | Earth Day Network, su www.earthday.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  14. ^ Earth Day 2008: una giornata per l'ambiente con un concerto a impatto zero, su Panorama. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  15. ^ Earth day, bagno di folla a piazza del Popolo, su 06blog.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  16. ^ Earth Day, un giorno per la Terra - Corriere della Sera, su www.corriere.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  17. ^ Earth day: su sky in diretta il concerto di Ben Harper | Agi Archivio, su archivio.agi.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  18. ^ Earth day, il video per SKY di Adriano Celentano - Sky TG24 HD, su video.sky.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  19. ^ Earth Day, oggi il concerto Insieme per "salvare il pianeta" - Roma - Repubblica.it, su Roma - La Repubblica. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  20. ^ Anna, 22 Aprile 2012: l’Earth Day Italia® si celebra a Napoli, su www.greencrossitalia.org. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  21. ^ Salvare la Terra con milioni di azioni green Torna la giornata per "mobilitare" il pianeta, su Il Fatto Quotidiano. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  22. ^ Earth Day 2013, il Concerto per la Terra e gli altri eventi in programma, su Il Fatto Quotidiano. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  23. ^ Earth Day Italia 2014: “Cambiamo clima!”, su La7.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  24. ^ Concerto per la Terra: a Villa Borghese due giorni di esibizioni gratuite, su RomaToday. URL consultato il 26 gennaio 2016.
  25. ^ Giornata Mondiale Ambiente 2015 a Expo: il programma, su www.greenstyle.it. URL consultato il 26 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

festività Portale Festività: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di festività