Giorgio Vallortigara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giorgio Vallortigara (...) è un neuroscienziato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1983 si laurea in Psicologia sperimentale presso l'Università di Padova, dove consegue pure il dottorato di ricerca nel 1990. Nel 1991 si trasferisce all'Università del Sussex, vicino a Brighton, con una borsa di studio post-dottorato.

Vallortigara è stato il primo scienziato a fornire prove sulla lateralizzazione funzionale nel cervello degli uccelli; ha inoltre scoperto anche la lateralizzazione cerebrale nei vertebrati inferiori, come pesci e anfibi. Molti suoi articoli sono stati pubblicati su Nature, Current Biology, Neuropsychologia, Behavioral Neuroscience and Brain and Behavioural Sciences.[1]

È stato direttore scientifico del Centro Interdipartimentale Mente e Cervello (CIMEC) di Trento, fino alla prima metà del 2015.

Nel 2013 gli viene conferito il Premio Ferrari Soave con la seguente motivazione: "I principali interessi scientifici del Prof. Giorgio Vallortigara riguardano l'analisi della cognizione spaziale negli uccelli e dei meccanismi che stanno alla base della sua rappresentazione geometrica. Si è particolarmente interessato alla cognizione numerica e alla predisposizione biologica al riconoscimento di agenti animati in vari modelli animali. In questi campi ha dato contributi originali e innovativi di grande rilevanza internazionale. Inoltre, sa trasferire i risultati della sua raffinata ricerca sperimentale ad una divulgazione di alto profilo".[2]

Nel 2016 riceve il premio per l'etologia Prix Geoffroy Saint Hilaire della Società Francese per lo Studio del Comportamento Animale e una laurea Honoris Causa dall'Università della Ruhr a Bochum[3], in Germania.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 - Premio Giovanni Maria Pace per la divulgazione scientifica promosso dalla SISSA di Trieste.
  • 2013 - Premio Ferrari Soave dell'Accademia delle Scienze di Torino[2]
  • 2016 - Premio Geoffroy Saint Hilaire della Società Francese per lo Studio del Comportamento Animale.
  • 2016 - Laurea Honoris Causa Università della Ruhr, Germania.[4]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Cervello di gallina. Visite guidate tra etologia e neuroscienze', ed. Bollati Boringhieri, Torino, 2005
  • Nati per credere, con V. Girotto e T. Pievani, ed. Codice, Torino, 2008
  • La mente che scodinzola, ed. Mondadori, Milano, 2011
  • Divided Brains. The Biology and Behaviour of Brain Asymmetries, con L J. Rogers e R.J. Andrew,Cambridge University Press, New York, 2013
  • Cervelli che contano, con Nicla Pancera, ed. Adelphi, 2014
  • Piccoli equivoci tra noi animali, con Lisa Vozza, ed. Zanichelli, 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Giorgio Vallortigara (PDF), su Università di Trento. URL consultato il 15 marzo 2016.
  2. ^ a b Ferrari Soave 2013, su Accademia delle Scienze di Torino. URL consultato il 15 marzo 2016.
  3. ^ Laurea honoris causa a Giorgio Vallortigara a Bochum, su Università di Trento. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  4. ^ (DE) Neuer Ehrendoktor, su RUB. URL consultato il 6 dicembre 2016.