Giorgio Stegani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giorgio Stegani Casorati (Milano, 13 ottobre 1928) è un regista e sceneggiatore italiano, noto anche con lo pseudonimo inglese George Finley (qualche volta George Finlay).

Attivo dal 1954 al 1990, ha firmato nove regie e venti sceneggiature, cimentandosi anche con la recitazione nel film per la televisione Safari del 1991.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio della pianista Matilde Lambiase, nipote del maestro Oreste Lambiase e pronipote dell'attore Luigi Lambiase, Giorgio Stegani inizia la carriera di sceneggiatore nel 1954 con il film documentario Ai margini della città di Giorgio Ferroni. Sempre con Ferroni nel 1961 diventa aiuto regista nel film Le baccanti.

L'esordio come regista è nel 1965 con la spystory Criminali ad Hong Kong, film nel quale assume lo pseudonimo di George Finley. Il suo nome è molto legato agli Spaghetti western degli anni sessanta: scrive la sceneggiatura e dirige tre titoli emblematici del genere come Adiós gringo (1965) con Giuliano Gemma, Gentleman Jo... uccidi (1967) e Al di là della legge (1968), ed è autore della sceneggiatura di Un dollaro bucato (1965) di Giorgio Ferroni e di 1000 dollari sul nero (1966) di Alberto Cardone.

Negli anni settanta passa al genere erotico, soft e drammatico, dirigendo Ornella Muti in Il sole nella pelle (1971) ed Eleonora Giorgi in Disposta a tutto (1977), suo ultimo film come regista.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Montatore[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49431260 · LCCN: (ENno99044519 · ISNI: (EN0000 0001 2132 2138 · GND: (DE1013574109 · BNF: (FRcb14138881g (data)