Giorgio Saccoccia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorgio Saccoccia

Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana
In carica
Inizio mandato 6 maggio 2019
Predecessore Roberto Battiston
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio Laurea in ingegneria aerospaziale
Università Università di Pisa
Professione Manager

Giorgio Saccoccia (Belluno, 11 gennaio 1963[1]) è un ingegnere e manager italiano, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana dal 6 maggio 2019[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il lavoro del padre presso la Banca d'Italia lo porta fin da bambino a vivere in diverse città della penisola:[3] ottiene il diploma scientifico a Taranto nel 1981 e compie gli studi in Ingegneria Aerospaziale presso l'Università di Pisa, laureandosi nel 1988 con 110 e lode. Nel 1995 consegue un MBA presso la Webster University di Leiden.[4]

Dopo una breve esperienza (1988-1990) come assistente presso l'Università di Pisa e progettista presso aziende italiane che si occupano di spazio, dal 1990 lavora in vari centri di ricerca ESA, assumendo cariche dirigenziali: è Responsabile della Divisione Propulsione e Aerotermodinamica dal 2003 al 2019, quando viene nominato Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, subentrando al commissario straordinario Piero Benvenuti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giorgio Saccoccia, designato con decreto di nomina del Ministro dell'Istruzione Università e Ricerca del 10 aprile 2019, su asi.it. URL consultato il 20 agosto 2020.
  2. ^ Asi, insediato il nuovo presidente Giorgio Saccoccia, su ansa.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  3. ^ Giorgio Saccoccia, nuovo presidente dell'Agenzia spaziale italiana: «Porteremo la nostra Italia sulla Luna», su ilmessaggero.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  4. ^ Saccoccia Giorgio - Curriculum vitae, su trasparenza.strategicpa.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.