Giocoleria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giocoleria 7 anelli, Luca Pferdmenges
Giocoleria 7 anelli, Luca Pferdmenges

La giocoleria è l'arte di manipolare con destrezza uno o più oggetti. La manipolazione degli oggetti da parte del giocoliere può comprendere lanci ed equilibrismi di tali oggetti sul corpo.

Gli oggetti più diffusi per tali manipolazioni sono le palline, i cerchi, le clave ed il diabolo.

Specialità[modifica | modifica wikitesto]

La giocoleria è un'arte che comprende al suo interno numerose specialità molto diverse tra loro. Le principali sono:

Toss juggling.

Toss juggling[modifica | modifica wikitesto]

È una specialità che prevede il lancio e la ripresa di più oggetti nell'aria. I diversi schemi realizzabili possono essere formalizzati con la teoria dei Siteswap, che formalizza matematicamente le strutture comuni a diversi trick, classificandoli in base al rapporto della durata di permanenza in aria dei diversi tiri.
Di questa specialità esiste anche la forma Shower.

Bouncing[modifica | modifica wikitesto]

Consiste nel lanciare gli oggetti al suolo e riprenderli dopo il rimbalzo a terra.
Gli attrezzi più comuni sono sicuramente le palline, anche se possono essere utilizzati cerchi particolari ricoperti sul bordo da una guaina elastica che ne permetta il rimbalzo. Nei primi tempi della diffusione di questa disciplina, gli artisti erano soliti lanciare i loro attrezzi su dei rullanti così da rimediare allo scarso coefficiente di rimbalzo delle prime palline prodotte.

Contact juggling[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di body rolling.

È una specialità che prevede il continuo contatto di una sfera con il corpo e si divide in:

  • manipolazione, in cui la sfera (o le sfere) viene maneggiata con il solo ausilio delle mani.
  • body rolling, in cui la sfera scivola lungo tutto il corpo.

Michael Moschen è tra i pionieri della disciplina, nonché l'inventore delle sfere traslucide per contact (dette crystal)[1].

Swinging[modifica | modifica wikitesto]

È una specialità molto coreografica e prevede la rotazione degli oggetti intorno al corpo impressa dal movimento delle mani e delle braccia. Ben si sposa con la danza, tanto che ha origine proprio da antichi rituali tribali.
I classici attrezzi da swinging sono le clave, torce e coltelli.

Altre specialità[modifica | modifica wikitesto]

Attrezzi[modifica | modifica wikitesto]

Affresco egizio (c. 1794-1791 a.C.) raffigurante giocolieri.

Il giocoliere usa diversi attrezzi per esprimersi:

Esistono diverse versioni di questi attrezzi, prodotte da aziende di tutto il mondo, nonostante sia ancora diffusa l'autoproduzione dei propri attrezzi, che consente una loro maggiore personalizzazione.

Aspetti fisiologici[modifica | modifica wikitesto]

Favorisce la concentrazione, la velocità di reazione, l'immaginazione spaziale e il senso del tempo, del ritmo e dell'equilibrio[2][3][4]. La giocoleria può aumentare la soddisfazione fisica e il benessere mentale[5]. L'uso uniforme dei muscoli e del sistema muscolo-scheletrico aumenta la flessibilità e la resistenza. La giocoleria migliora anche la visione periferica e allena la coordinazione e la percezione[6]. La giocoleria riduce lo stress grazie alla sua uniformità quasi meditativa. Tuttavia, il fatto di praticarla continuamente può mettere a dura prova le articolazioni, soprattutto i polsi. Un esercizio intenso può provocare lividi e dolori articolari.

Sviluppo cognitivo[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene la plasticità neuronale sia più pronunciata durante l'infanzia, gli effetti positivi dell'attività motoria sullo sviluppo cognitivo possono essere dimostrati anche dopo l'infanzia[7][8][9]. Uno studio del 2004 delle Università di Regensburg e Jena ha dimostrato che la pratica regolare della giocoleria provoca una condensazione temporanea della materia grigia nel cervello anche negli adulti[10].

Un approccio contemplativo[modifica | modifica wikitesto]

Ma approcci interessanti si trovano anche in un altro settore. Nel suo libro “Zen in the Art of Juggling” Dave Finnigan, giocoliere di fama mondiale, descrive la sua esperienza durante un campo di giocoleria di un mese in un monastero di Taiwan. Lo scopo della giocoleria è mantenere uno schema. La chiave del successo è lasciarsi trasportare: invece di seguire le palline con gli occhi, i bravi giocolieri si fissano sul punto in cui le palline raggiungono il loro punto più alto nel volo[11][12].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Michael Moschen online, su michaelmoschen.com, michaelmoschen. URL consultato il 14 ottobre 2017.
  2. ^ The influence of juggling on mental rotation performance, su www.researchgate.net. URL consultato il 19 novembre 2023.
  3. ^ What does juggling improve?, su projectsports.nl. URL consultato il 19 novembre 2023.
  4. ^ 9 Benefits of Juggling for Mental and Physical Health, su helth.co. URL consultato il 19 novembre 2023.
  5. ^ 57 best recreational activities ideas for everyone, su adamvido.com. URL consultato il 19 novembre 2023.
  6. ^ Effect of juggling expertise on pointing performance in peripheral vision, su www.researchgate.net. URL consultato il 19 novembre 2023.
  7. ^ Neural plasticity and cognitive development, su pubmed.ncbi.nlm.nih.gov. URL consultato il 19 novembre 2023.
  8. ^ What is Neuronal Plasticity and Why Is It Important?, su www.news-medical.net. URL consultato il 19 novembre 2023.
  9. ^ What Is Neuroplasticity? A Psychologist Explains [+14 Tools], su positivepsychology.com. URL consultato il 19 novembre 2023.
  10. ^ Changes in grey matter induced by training, su www.nature.com. URL consultato il 19 novembre 2023.
  11. ^ Fundamentals of Juggling: Quick and Easy Exercises, su hobbylark.com. URL consultato il 19 novembre 2023.
  12. ^ The Physics of Ball Juggling, su www.seehuhn.de. URL consultato il 19 novembre 2023.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Leonardo Angelini, L'attore-giocoliere, da Enrico Rastelli al Nuovo Circo, Un mondo a parte, Roma, 2008

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 5104 · LCCN (ENsh85070975 · GND (DE4126538-5 · BNF (FRcb13320339c (data) · J9U (ENHE987007536162105171