Gio Batta Morassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gio Batta Morassi (Arta Terme, 2 luglio 1934Cremona, 27 febbraio 2018) è stato un liutaio italiano.

Gio Batta Morassi

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Cedarchis di Arta Terme in provincia di Udine nel 1934, era noto e stimatissimo costruttore e restauratore di strumenti ad arco, attivo a Cremona, dove risiedeva. Nel 1942 da Cedarchis la famiglia si trasferì a Camporosso. Frequentate le scuole elementari e le professionali a Tarvisio, nel 1950 Morassi in considerazione delle sue spiccate qualità ottenne una borsa di studio dalla Camera di Commercio di Udine e poté così frequentare la Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona, dove ottenne brillantemente il diploma nel 1955. Frequentate le botteghe di liuteria di Peter Tatàr, Giuseppe Ornati e Ferdinando Garimberti, è diventato a sua volta docente di laboratorio nella scuola che l'ha visto studente. Ha fondato l'Associazione Liutaria Italiana [1] e la Cooperativa Editoriale Liutaria, occupandosi della formazione di giovani liutai. Ha lavorato come perito per il Teatro Comunale di Firenze, il Maggio Musicale Fiorentino e per l'Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma.

Liuteria[modifica | modifica wikitesto]

Molto noto anche in Giappone, è considerato uno dei maestri liutai che hanno riportato la liuteria di Cremona, dopo un periodo di stallo, al livello che da secoli la caratterizza. [2] Ha scoperto negli anni '50 l'"abete di risonanza" nella foresta di Tarvisio. Ha operato nel laboratorio "Liuteria Artistica Cremonese", che ha gestito con il figlio e il nipote Giovanni e Simeone, anch'essi liutai. Ha ottenuto moltissime onorificenze in tutto il mondo e lunedì 8 giugno 2015 all'Università di Udine gli è stata conferita la Laurea Magistrale ad Honorem in Discipline della Musica e dello Spettacolo e del Cinema.[1] In questa occasione ha tenuto una lectio magistralis dal titolo "Il saper fare liutario: dalla conoscenza del legno alla tradizione dello strumento musicale".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rossi B., L'arte liutaria di Gio Batta Morassi, L.A.C., Cremona

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Addio a un grande della liuteria: si è spento a 84 anni Giobatta Morassi, in CremonaOggi, Cremona, UNOMEDIA srl, 27 febbraio 2018. URL consultato il 9 marzo 2018.
  2. ^ Filmato audio Cremona1tv, Gio Batta Morassi ha compiuto 80 anni il 2 luglio, su YouTube, 3 luglio 2014. URL consultato il 9 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34100915 · ISNI (EN0000 0000 7865 1007 · LCCN (ENno2001011982 · GND (DE123180082 · WorldCat Identities (ENlccn-no2001011982