Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ginga tetsudō monogatari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Galaxy Railways
銀河鉄道物語
(Ginga tetsudō monogatari)
Gingatetsudōmonogatari.JPG
Manabu Yuki nella serie animata
Genereazione, avventura, fantasy, drammatico, fantascienza
Serie TV anime
RegiaYukio Nishimoto
ProduttoreLeiji Matsumoto, Hideo Aihara
SoggettoHideaki Sonoda
StudioPlanet
ReteBS Fuji
1ª TV4 ottobre 2003 – 4 aprile 2004
Episodi26 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.30 min
Editore it.Yamato Video
Streaming it.Popcorn TV (sottotitolata)
Episodi it.26 (completa)
Durata ep. it.30 min
Serie TV anime
Ginga tetsudō monogatari: Eien e no bunkiten
RegiaTsuneo Tominaga
ProduttoreLeiji Matsumoto, Yoshihiro Iwasa
SoggettoYasutomo Yamada
MusicheNozomi Aoki
StudioPlanet
ReteChubu-Nippon Broadcasting
1ª TV4 ottobre 2006 – 28 marzo 2007
Episodi26 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.30 min
OAV
Ginga tetsudō monogatari: Wasurerareta toki no wakusei
RegiaHideaki Oba
ProduttoreLeiji Matsumoto, Yoshihiro Iwasa
SoggettoYasuyuki Muto
MusicheNozomi Aoki
StudioPlanet
ReteSky Perfect TV
1ª edizione30 dicembre 2006 – 5 gennaio 2007
Episodi4 (completa)
Aspect ratio16:9

The Galaxy Railways (銀河鉄道物語 Ginga tetsudō monogatari?) è un anime televisivo fantascientifico della durata di 26 episodi, spin off della serie Galaxy Express 999, ideato da Leiji Matsumoto e Hideo Aihara, e realizzato dallo studio Planet nel 2003.

Nel 2006 ne è stata realizzata una seconda serie televisiva, sempre di 26 puntate, intitolata Ginga tetsudō monogatari: Eien e no bunkiten (銀河鉄道物語 永遠への分岐点?). Sempre nel 2006 è stata prodotta anche una serie OAV di 4 episodi, Ginga tetsudō monogatari: Wasurerareta toki no wakusei (銀河鉄道物語 忘れられた時の惑星?), cronologicamente collocata tra le due serie televisive.

La prima serie televisiva è stata acquisita per l'Italia da Yamato Video[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

The Galaxy Railways[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro, l'umanità si avventurerà nelle profondità dello spazio utilizzando dei treni tecnologicamente avanzati. La flotta della Galaxy Railways trasporta innumerevoli cittadini galattici da un pianeta all'altro, protetti dalla Space Defence Force dalle minacce del terrorismo, degli sciami di meteore e dalle razze aliene ostili.

All'inizio della storia, il protagonista Manabu Yuki ha sempre sognato di unirsi alla SDF, seguendo il percorso del padre e del fratello, morto servendo la SDF. Sfortunatamente, la madre è stanca di perdere membri della famiglia nello spazio, e cerca di impedirgli di avverare il suo desiderio. Nonostante questo, Manabu vuole partecipare, e si imbarca verso la Destiny Station, da cui inizierà l'avventura.

Ginga tetsudō monogatari: Eien e no bunkiten[modifica | modifica wikitesto]

Essendosi unito alla SDF, Manabu deve lavorare insieme a nuovi e vecchi membri della SDF a bordo del Big One. Mentre il gruppo viaggia nelle regioni più remote dello spazio, essi devono combattere terroristi e invasori alieni che minacciano i passeggeri di alcuni treni. Attraverso questi eventi Manabu imparerà a rispettare i propri compagni e a sviluppare amicizie durature.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

The Galaxy Railways[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
1Partenza
「旅立ち」 - Tabidachi
4 ottobre 2003
2Il nodo temporale
「時の結び目」 - Toki no musubime
11 ottobre 2003
3La ruota del destino
「運命の動輪」 - Unmei no dourin
18 ottobre 2003
4Nel nome dell'eternità
「永遠という名の・・・」 - Eien toiu na no...
25 ottobre 2003
5Il Big One catturato
「ビッグワン強奪」 - Biggu Wan goudatsu
1º novembre 2003
6Lamenti nell'oscurità
「闇の慟哭(前編)」 - Yami no doukoku
8 novembre 2003
7Lamenti nell'oscurità (parte II)
「闇の慟哭(後編)」 - Yami no doukoku (kouhen)
15 novembre 2003
8Riverbero
「残照」 - Zanshou
22 novembre 2003
9Le stanze dei ricordi
「記憶の回廊」 - Kioku no kairou
29 novembre 2003
10Il nodo ferroviario
「分岐点」 - Bunkiten
6 dicembre 2003
11Nostalgia
「慕情」 - Bojou
13 dicembre 2003
12Tramonto
「黄昏」 - Tasogare
20 dicembre 2003
13Il treno del destino
「運命列車」 - Unmei ressha
1º gennaio 2004
14Legami
「絆」 - Kizuna
17 gennaio 2004
15Compagni in armi
「共同戦線」 - Kyoudou sensen
24 gennaio 2004
16Sexaroid
「セクサロイド」 - Sekusaroido
31 gennaio 2004
17La Dea in armatura
「鎧の女神」 - Yoroi no megami
7 febbraio 2004
18Vita o morte
「死神」 - Shikatsu
14 febbraio 2004
19Un momento di tranquillità
「静謐の刻」 - Seihitsu no koku
21 febbraio 2004
20Scelte
「選択」 - Sentaku
28 febbraio 2004
21Ribellione
「背反」 - Haihan
6 marzo 2004
22Folate di vento
「無常の」 - Mujou no kaze
13 marzo 2004
23Duro verdetto
「非情なる裁定」 - Hijou naru saitei
20 marzo 2004
24La galassia in fiamme
「燃える銀河」 - Moeru ginga
27 marzo 2004
25Echi di vita
「命の谺」 - Inochi no kodama
3 aprile 2004
26La speranza più grande
「遙かなる想い」 - Haruka naru omoi
10 aprile 2004

Ginga tetsudō monogatari: Eien e no bunkiten[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「新たなる旅立ち」 - Arata naru tabidachi4 ottobre 2006
2「冷静と暴走の狭間」 - Reisei to bousou no hazama11 ottobre 2006
3「宇宙に咲く花」 - Uchuu ni saku hana18 ottobre 2006
4「スターダストブルース」 - Sutaadasuto Buruusu25 ottobre 2006
5「奈落の淵にて」 - Naraku no fuchi nite1º novembre 2006
6「卒業」 - Sotsugyou8 novembre 2006
7「青い薔薇」 - Aoi bara15 novembre 2006
8「二人だけの任務」 - Ni nin dake no ninmu22 novembre 2006
9「明日へ続く道」 - Ashita he tsuduku michi29 novembre 2006
10「葬られた未来」 - Houmura re ta mirai6 dicembre 2006
11「誰がための誇り」 - Dare ga tame no hokori13 dicembre 2006
12「魂の翼」 - Tamashii no tsubasa20 dicembre 2006
13「SDF、絶対絶命(前編)」 - SDF zettai zetsumei (zenpen)10 gennaio 2007
14「SDF、絶対絶命(後編)」 - SDF, zettai zetsumei (kouhen)17 gennaio 2007
15「つかの間の幸福」 - Tsukanoma no koufuku24 gennaio 2007
16「招かれざる漂流者」 - Maneka re zaru hyouryuu sha31 gennaio 2007
17「未知への出発」 - Michi he no shuppatsu7 febbraio 2007
18「槍を継ぐ者」 - Yari o tsugu mono14 febbraio 2007
19「霧が呼ぶ」 - Kiri ga yobu21 febbraio 2007
20「旅路の果て」 - Tabiji no hate28 febbraio 2007
21「再会」 - Saikai7 marzo 2007
22「運命という名の迷宮」 - Unmei toiu na no meikyuu14 marzo 2007
23「嵐、その向こうに」 - Arashi, sono mukou ni21 marzo 2007
24「遥かなる誓い」 - Haruka naru chikai28 marzo 2007
25「我が心のシリウス小隊(前編)」 - Waga kokoro no shiriusu shoutai (zenpen)-
26「我が心のシリウス小隊(後編)」 - Waga kokoro no shiriusu shoutai (kouhen)-

Ginga tetsudō monogatari: Wasurerareta toki no wakusei[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
130 dicembre 2006
2-
3-
45 gennaio 2007

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

The Galaxy Railways

  • Sigla di apertura: Ginga Tetsudo wa Harukanari cantata da Isao Sasaki
  • Sigla di chiusura: Ginga no Hikari cantata da Isao Sasaki

Ginga tetsudō monogatari: Eien e no bunkiten

  • Sigla di apertura: Carry the Light cantata da JAJA
  • Sigla di chiusura: All of Us cantata da Maki Goto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ester Nobile, Anteprima a Lucca Comics 2008: Galaxy Railways, Fantascienza.com, 3 novembre 2008. URL consultato il 22 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga