Gilgamesh (anime)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Gilgamesh
serie TV anime
No immagini.png
Titolo originale Gilgamesh
Autore Masahiko Murata
Regia Masahiko Murata
Character design
Studio Group TAC
Musiche Kaoru Wada
Rete Kansai Telecasting Corporation
1ª TV 2 ottobre 2003 – 18 marzo 2004
Episodi 26 (completa)
Genere

Gilgamesh (ギルガメッシュ Gilgamesh?), è un anime televisivo di 26 episodi realizzato da Group TAC sulla base di una storia di Shotaro Ishinomori, trasmesso negli anni 2003 e 2004 da Kansai Telecasting Corporation. La serie in seguito è stata doppiata in inglese e distribuita anche negli Stati Uniti. Tutte le musiche sono state composte da Kaoru Wada.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Racconta la storia di un gruppo di scienziati che per qualche motivo misterioso scompare. L'unica superstite affronta con alcuni soggetti dotati di poteri ESP degli strani esseri che si trasformano in mostri. I figli del capo degli scienziati vengono presi di mira da entrambe le organizzazioni perché sembra che possano essere l'ago della bilancia. Oltre a loro esiste anche un altro gruppo di soldati modificati che cerca di combattere coloro che minacciano il mondo. Il Gilgamesh del titolo è riferito a 10 esseri mostruosi nati grazie agli esperimenti del redivivo scienziato padre dei due gemelli protagonisti della storia.

Personaggi e doppiatori originali[modifica | modifica sorgente]

  • Tatsuya Madoka (Daisuke Namikawa). Un clone di uno degli scienziati. Conosciuto come uno dei gemelli "Doppio X", ama sua sorella e cercherà sempre di proteggerla. In seguito sviluppa dei poteri ESP.
  • Kiyoko Madoka (Chie Nakamura). L'unica ragazza ad essere figlia normale e non clone degli scienziati. Sorella di Tatsuya, nel corso della serie lo abbandona e la rivediamo lavorare in un locale notturno di streptease. Soltanto verso gli ultimi episodi si mostrano i suoi poteri latenti. Si innamora di uno dei cosiddetti Gilgamesh, Novem.
  • La contessa di Werdenberg (Mitsuki Saiga). L'unica degli scienziati ad essere ancora viva e fino agli ultimi episodi sembrerà così. Alla fine si scopre che la colpa di tutto è imputabile a lei.
  • Novem (Shigeru Shibuya). Uno dei dieci esseri mostruosi che riesce a trasformarsi in essere umano, si innamorerà di Kiyoko.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

GiapponeseKanji」 - Rōmaji In onda
Giappone
1 「前奏曲 - les preludes」 - zensōkyoku 11 ottobre 2003
2 「伯爵夫人 - Grafin werdenberg」 - hakushakufujin 11 ottobre 2003
3 「小さき神の作りし子ら - children of a lesser god」 - chiisa ki kami no tsukuri shi ko ra 25 ottobre 2003
4 「ホテルプロヴィデンス - hotel providence」 - hoteru purovidensu 1º novembre 2003
5 「力 - dynamis」 - chikara 1º novembre 2003
6 「シェルタリング スカイ - the sheltering sky」 - shierutaringu sukai 8 novembre 2003
7 「不協和音 - dissonance」 - fukyōwaon 15 novembre 2003
8 「さよならの冬 - adieu l'hiver」 - sayonarano fuyu 22 novembre 2003
9 「セツルメントにて - in the core settlement」 - setsurumento nite 6 dicembre 2003
10 「聖なるテロリズム - saint terrorism」 - hijiri naru terorizumu 13 dicembre 2003
11 「ツインエックスを遠く離れて - far from XX」 - tsuin ekkusu wo tooku hanare te 20 dicembre 2003
12 「メリーウィドウ~陽気な未亡人~ - die lustige witwe」 - meriuidō ~ yōki na mibōjin ~ 20 dicembre 2003
13 「柘榴 - pomegranate」 - zakuro 27 dicembre 2003
14 「オクトーバー プロジェクト - october project」 - okutoba purojiekuto 10 gennaio 2004
15 「ザ・ゴキブリ - la blattaria」 - za gokiburi 10 gennaio 2004
16 「“誰も寝てはならぬ” - nessun dorma」 - "daremo nete hanaranu" 17 gennaio 2004
17 「ピアノ - hammerklavier」 - piano 24 gennaio 2004
18 「青の領域 - blue zone」 - ao no ryōiki 31 gennaio 2004
19 「オルガ・シューピアリア - orga-superior」 - oruga shupiaria 31 gennaio 2004
20 「涙 - tear」 - namida 7 febbraio 2004
21 「神の子宮 - delphys」 - kaminoko miya 14 febbraio 2004
22 「天国の門 - heaven's gate」 - tengoku no mon 21 febbraio 2004
23 「犠牲 - sacrifice」 - gisei 28 febbraio 2004
24 「浄化の大洪水 - cleansing flood」 - jōka no daikōzui 6 marzo 2004
25 「家族の肖像 - conversation piece」 - kazoku no shōzō 20 marzo 2004
26 「ギルガメッシュないと~いんちきゲームの夜~ - gil games night」 - girugamesshu naito ~ inchiki gemu no yoru ~ 20 marzo 2004

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga