Giglio Porto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giglio Porto
frazione
Giglio Porto – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Grosseto-Stemma.png Grosseto
Comune Isola del Giglio-Stemma.png Isola del Giglio
Territorio
Coordinate 42°21′34″N 10°55′12″E / 42.359444°N 10.92°E42.359444; 10.92 (Giglio Porto)Coordinate: 42°21′34″N 10°55′12″E / 42.359444°N 10.92°E42.359444; 10.92 (Giglio Porto)
Altitudine m s.l.m.
Abitanti 608 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale 58013
Prefisso 0564
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti portolano, portolani[1]
Patrono San Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Giglio Porto
Giglio Porto

Giglio Porto è una frazione del comune di Isola del Giglio, in provincia di Grosseto, in Italia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Panorama di Giglio Porto nel 2013, sulla sfondo la Costa Concordia semi affondata.

Giglio Porto si trova sulla costa orientale dell'isola, costituendone l'approdo per le imbarcazioni e i traghetti provenienti dalla costa toscana. L'abitato, originariamente costituito da case di pescatori, si sviluppa attorno al porto ed è caratterizzato dal lungomare e da vie che si aprono nella caratteristica Piazza della Dogana, considerata il salotto dell'isola.

Nei pressi del porto, la notte del 13 gennaio 2012, la nave da crociera Costa Concordia ha subito un incidente, semi-affondando adagiandosi su un fianco[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano, chiesa parrocchiale della frazione, è stata costruita a partire dal 1915 e consacrata nel 1958 dal vescovo Paolo Galeazzi. L'imponente facciata è opera dell'ingegnere Ernesto Ganelli, simile a quella della basilica del Sacro Cuore di Grosseto.[3] La parrocchia di Giglio Porto conta circa 750 abitanti.[4]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Nei pressi di Giglio Porto si trovano la Torre del Saraceno e la Torre del Lazzaretto. Il cinquecentesco Castellare del Giglio non è più esistente.

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

A Giglio Porto si trovano delle rovine d'età romana.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue è l'evoluzione demografica della frazione di Giglio Porto.

Anno Abitanti
1921
1 035
1931
1 124
1961
1 035
1981
853
2001
633
2011
608

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 agosto si tiene a Giglio Porto la festa del patrono San Lorenzo con spettacoli pirotecnici, serate danzanti, il tradizionale Palio Marinaro e la processione.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il centro di Giglio Porto è costituito da tre rioni, ognuno con proprio simbolo e colore, sempre in competizione nell'antichissima regata denominata Palio Marinaro:

  • Chiesa (bianco e verde)
  • Moletto (giallo e celeste)
  • Saraceno (rosso e nero)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 242.
  2. ^ Massimo Vanni, Laura Montanari, Simona Poli, (inviati), Tragedia al Giglio, panico per oltre 4000 persone tre morti, 14 feriti, dispersi "non quantificabili", in La Repubblica, 14 gennaio 2012. URL consultato il 14 gennaio 2012.
  3. ^ La parrocchia di Giglio Porto sul sito della Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello.
  4. ^ La parrocchia di Giglio Porto sul sito della CEI.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]