Giffone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giffone
comune
Giffone – Stemma Giffone – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
Città metropolitanaCoat of Arms of the Province of Reggio-Calabria.svg Reggio Calabria
Amministrazione
SindacoAntonio Albanese (lista civica "Uniti per la Comunità") dal 21-9-2020
Territorio
Coordinate38°26′N 16°09′E / 38.433333°N 16.15°E38.433333; 16.15 (Giffone)Coordinate: 38°26′N 16°09′E / 38.433333°N 16.15°E38.433333; 16.15 (Giffone)
Altitudine594 m s.l.m.
Superficie14,72 km²
Abitanti1 745[1] (30-11-2019)
Densità118,55 ab./km²
Comuni confinantiAnoia, Cinquefrondi, Galatro, Mammola, Maropati
Altre informazioni
Cod. postale89020
Prefisso0966
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT080037
Cod. catastaleE025
TargaRC
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitantigiffonesi
PatronoSan Bartolomeo Apostolo
Giorno festivo24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Giffone
Giffone
Giffone – Mappa
Posizione del comune di Giffone all'interno della città metropolitana di Reggio Calabria
Sito istituzionale

Giffone (Giffùni oppure Casàli in calabrese[2]) è un comune italiano di 1 745 abitanti della città metropolitana di Reggio Calabria in Calabria.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Si trova su un altopiano circondato da montagne, tra cui il monte Sellata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stemma della famiglia Giffone nobili di (Polistena, Cinquefrondi e Tropea) Titolo: patrizio di Tropea

[3] Il paese venne fondato alla fine del Seicento da Francesco Giffone, marchese di Cinquefrondi.[4][5]

Stemma della famiglia Giffone nobili di (Polistena, Cinquefrondi e Tropea), dal cui il paese prese il nome e lo stemma.[6][7][8]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Vi si trova la chiesa di Santa Maria del Soccorso, fondata sempre dal marchese Francesco Giffone fervente devoto a questo culto della Madonna, che conserva le statue della Madonna del Soccorso, della Madonna del Carmelo delle meravigliose statue di san Giuseppe e di San Bartolomeo apostolo, opera quest'ultima dello scultore Domenico De Lorenzo (1740-1812) della fine del Settecento. Il santuario di San Bartolomeo apostolo è situato in località Contura, a quota 963, ai piedi del monte Locardi (m 1004 s.l.m.) Qui i lavori furono iniziati nel 1973 su volontà dell'allora parroco Don Antonio Ritorto di Anoia Superiore e di tutti i suoi seguaci, un gruppo di ragazzi saggi e lungimiranti, oltre che devoti a questo grande Santo protettore di ciascun giffonese.

Altri monumenti sono il "mulino del duca", il Calvario, i ruderi della chiesa di San Giuseppe e la fontana dei Sette Canali, situata nella piazza principale. Sulla strada principale, che porta verso la sopra citata piazza, è presente il monumento ai caduti, opera dello scultore oppidese Concesso Barca (1877-1968).

La Valle dei Mulini

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[9]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Domenica di Pasqua, "Affruntata",
  • 19 marzo, Festa di "San Giuseppe"
  • 16 luglio, Festa "Madonna del Carmelo"
  • 23-24-25agosto, Festa patronale di San Bartolomeo

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Nei dintorni sono diverse località di campagna: Cubbasina a Nord, Ariganello a Nord-Est e Sant'Antonio a Sud-Ovest.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 13 giugno 1999 Giuseppe Lombardi Partito Popolare Italiano sindaco
13 giugno 1999 13 giugno 2004 Giuseppe Lombardi Cristiani Democratici Uniti sindaco
13 giugno 2004 7 giugno 2009 Antonio Albanese lista civica di centro sindaco
7 giugno 2009 29 marzo 2010 Giuseppe Lombardi lista civica sindaco
29 marzo 2010 11 agosto 2014 Aristodemo Alvaro lista civica sindaco
11 agosto 2014 31 maggio 2015 commissario straordinario
31 maggio 2015 21 settembre 2020 Antonino Cutrì lista civica "Uniti per Giffone" sindaco
21 settembre 2020 in carica Antonio Albanese lista civica "Uniti per la Comunità" sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2019.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 305/306.
  3. ^ Giffone (CAL) (Polistena, Tropea) Titolo: patrizio di Tropea scaccato di argento e di nero di sei file, con la fascia di rosso attraversante sul tutto (citato in (4) – Vol. III pag. 444 e in (19)) fascia di rosso su - scaccato di argento e di nero (citato in LEOM)
  4. ^ Cenni Storici - Comune di Giffon
  5. ^ Storia - Comune di Giffone
  6. ^ Discorso della famiglia Giffone de' marchesi di Cinquefondi con le notizie della sua prima origine, e delle sue discendenze, Napoli editore Giuseppe Roselli 1703
  7. ^ TropeaMagazine - Notizie delle famiglie nobili di Tropea e Cinquefrondi Giffone desunte ...
  8. ^ La Nobile Famiglia Giffone, su vincenzoguerrisi.wordpress.com.
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Reggio Calabria Portale Provincia di Reggio Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Reggio Calabria