Giano dell'Umbria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giano dell'Umbria
comune
Giano dell'Umbria – Stemma
Giano dell'Umbria – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Umbria-Stemma.svg Umbria
Provincia Provincia di Perugia-Stemma.png Perugia
Amministrazione
Sindaco Marcello Bioli (lista civica) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 42°50′N 12°35′E / 42.833333°N 12.583333°E42.833333; 12.583333 (Giano dell'Umbria)Coordinate: 42°50′N 12°35′E / 42.833333°N 12.583333°E42.833333; 12.583333 (Giano dell'Umbria)
Altitudine 546 m s.l.m.
Superficie 44,48 km²
Abitanti 3 826[1] (31-12-2010)
Densità 86,02 ab./km²
Frazioni Bastardo, Castagnola, Fabbri, Macciano, Montecchio, San Sabino, Morcicchia
Comuni confinanti Castel Ritaldi, Gualdo Cattaneo, Massa Martana, Montefalco, Spoleto
Altre informazioni
Cod. postale 06030
Prefisso 0742
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 054021
Cod. catastale E012
Targa PG
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti gianesi
Patrono San Felice
Giorno festivo 30 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Giano dell'Umbria
Giano dell'Umbria
Giano dell'Umbria – Mappa
Posizione del comune di Giano dell'Umbria all'interno della provincia di Perugia
Sito istituzionale

Giano dell'Umbria è un comune italiano di 3.619 abitanti della provincia di Perugia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Giano dell'Umbria fa parte di:

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La più antica testimonianza storica del territorio di Giano risulta la scoperta di una villa di epoca romana in località Toccioli, lungo l'antico tracciato della via Flaminia che da Roma conduceva a Rimini. La villa, di cui rimangono numerosi ambienti anche affrescati, è in corso di scavo con il contributo di studenti italiani e spagnoli. Di età medievale è invece l'abbazia di S. Felice, costruita nel XII secolo secondo i canoni tipici del romanico spoletino e ampliata nel XVI secolo fino all'aspetto attuale. Di poco posteriori (XIV secolo) sono invece la chiesa di San Michele e la chiesa di San Francesco ubicate all'interno del nucleo urbano di Giano, quest'ultima impreziosita da pregevoli affreschi del Trecento.

Tra i personaggi legati alla località, si ricordano Antonio Rutili Gentili, nativo di Giano,[2] ed il cardinale Basilio Pompilj, che frequentemente vi soggiornava.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[5] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 710 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania 259 6,77%

Repubblica di Macedonia 193 5,04%

Albania 101 2,64%

Marocco 93 2,43%

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ provincia di terni AI beni e attività culturali - 3° suppl. al n° 1/2000 di “Terni Provincia” - SpA. art 2c. 20/c L. 662/96 - Filiale di Terni, provincia.terni.it, 2001. URL consultato il 19 agosto 2015.
  3. ^ Pompili card. Basilio, lamiaumbria.it. URL consultato il 19 agosto 2015.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN236870304
Umbria Portale Umbria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Umbria