Gianni Oliva (docente universitario)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianni Oliva

Gianni Oliva (Castel del Giudice, 11 settembre 1948) è un filologo e storico della letteratura italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver insegnato nella facoltà di Lettere dell'Università di Perugia e in quella di Magistero dell'Università "La Sapienza di Roma, è dal 1987 professore ordinario nell'Università "Gabriele D'Annunzio" di Chieti-Pescara. Ha tenuto corsi e seminari in varie università europee e statunitensi (Paris Sorbonne, Oxford, Yale, Harvard), diffondendo i suoi lavori sull'area del Verismo e del Decadentismo, alcuni dei quali tradotti in varie lingue. Inoltre è uno dei maggiori sostenitori della geo-storia culturale, ossia del rapporto tra spazio e tempo nelle manifestazioni letterarie ed artistiche. Molte energie ha dedicato all'Ottocento italiano ed europeo in generale (Verga, Capuana, i Rossetti) e, in particolare, a D'Annunzio, di cui, tra l'altro, ha curato l'opera omnia in 11 volumi. Allievo di Silvio Pasquazi, si è formato nell'ambito degli studi romani dell'Enciclopedia Italiana con Umberto Bosco e Giorgio Petrocchi, dai quali ha derivato i suoi interessi danteschi e medievali. Apprezzato da studiosi del livello di Jacques Le Goff, Mario Praz[1] e Ettore Paratore, è ritenuto “tra le maggiori forze dell'odierna critica”[2].

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dirige la rivista Studi Medievali e Moderni e (con Pietro Gibellini, Giovanni Tesio e Renato Martinoni) Letteratura e dialetti; inoltre fa parte del comitato direttivo di Critica letteraria e della Rivista di letteratura italiana. Ha co-diretto per l'Editrice La Scuola la collana "Letteratura delle regioni d'Italia. Storia e Testi" (21 voll.) e, per l'editore Bulzoni, "Culture regionali d'Italia" (25 voll.). Attualmente dirige per la storica casa editrice Carabba la collana dei "Classici", "La Biblioteca del particolare" e "Civiltà letteraria d'Europa".

Nell'Università Gabriele d'Annunzio, dove è stato direttore di dipartimento per due mandati consecutivi, ha fondato e dirige il Centro ASAM (Archivio Scrittori abruzzesi e Meridionali); è stato coordinatore del Dottorato in Studi Umanistici; ha fondato e dirige, con il patrocinio del comune di Vasto e dell'Università di Chieti, il "Centro europeo di studi rossettiani"; è componente del comitato scientifico dell'Edizione Nazionale per le opere di Luigi Capuana.

Opere (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Mezzanotte e la Napoli dell'Ottocento tra giornalismo e letteratura, Bergamo, Minerva Italica, 1976
  • Romualdo Pàntini, Tutte le poesie, a cura di G. Oliva, Firenze 1976
  • Capuana in archivio, Caltanissetta-Roma, Sciascia, 1979
  • I nobili spiriti. Pascoli, D'Annunzio e le riviste dell'estetismo fiorentino, Bergamo, Minerva Italica, 1979 (II ediz. Venezia Marsilio, 2002)
  • Le ragioni del particolare. Indagini di letteratura italiana tra storia e microstoria, Roma, Bulzoni, 1984
  • I Rossetti tra Italia e Inghilterra, a cura di G. Oliva, Roma, Bulzoni, 1984
  • Abruzzo (con C. De Matteis), Brescia, La Scuola, 1986 ("Letteratura delle regioni d'Italia. Storia e Testi")
  • Giovanni Verga, Teatro, a cura di G. Oliva, Milano, Garzanti, 1987
  • Lo spazio letterario. Geografia e storia della letteratura italiana, voll. 5 (con P. Gibellini e G. Tesio), Brescia, La Scuola, 1989
  • Per altre dimore. Forme di rappresentazione e sensibilità medievale in Dante, Roma, Bulzoni, 1991
  • G. Verga, Vita dei campi e altre novelle, a cura di G. Oliva, Milano, Mondadori, 1992 (II ediz. 2003)
  • La scena del vero. Letteratura e teatro da Verga a Pirandello, Roma, Bulzoni, 1992
  • D'Annunzio e la poetica dell'invenzione, Milano, Mursia, 1992
  • D'Annunzio: per una grammatica dei sensi, Chieti, Solfanelli, 1992
  • La capanna di bambusa. Codici culturali e livelli interpretativi per "Terra Vergine", Chieti, Solfanelli, 1994
  • Domenico Ciampoli, Fiabe abruzzesi, a cura di G. Oliva, Chieti, Solfanelli, 1994
  • Gabriele D'Annunzio, Tutte le opere, 11 voll. (in collaborazione con G. Antonucci), Roma, Newton Compton, 1995 (più volte ristampate anche in volumi separati)
  • G. Verga, Mastro-don Gesualdo, a cura di G. Oliva, Brescia, La Scuola, 1996
  • Racconti della Scapigliatura, a cura di G. Oliva e M. Giammarco, Milano, Mondadori, 1996
  • L'operosa stagione. Verga, D'Annunzio e altri studi di letteratura post-unitaria, Roma, Bulzoni, 1997
  • Breviario di metrica italiana, Chieti, Noubs, 1997
  • Verga e i verismi regionali (con Vito Moretti), Roma, Studium, 1999
  • Animali e metafore zoomorfe in Verga, a cura di G. Oliva, Roma, Bulzoni, 1999
  • G. D'Annunzio, Lettere ai Treves, a cura di G. Oliva, Milano, Garzanti, 1999
  • Luigi Capuana, Teatro italiano, a cura di G. Oliva, 2 voll. (in coll. con L. Pasquini), Palermo, Sellerio, 1999
  • Interviste a D'Annunzio, a cura di G. Oliva, Lanciano, Carabba, 2002
  • Gabriele Rossetti, La vita mia. Il testamento, a cura di G. Oliva, Lanciano, Carabba, 2004
  • Scrittori italiani in Inghilterra, Napoli, ESI, 2003
  • Centri e periferie. Particolari di geo-storia letteraria, Venezia, Marsilio, 2006
  • William Michael Rossetti, Ricordi, a cura di G. Oliva, Lanciano, Carabba, 2006
  • Manzoni e il realismo europeo, a cura di G. Oliva, Milano, Bruno Mondadori, 2007
  • D'Annunzio e la malinconia, Milano, Bruno Mondadori, 2007
  • D'Annunzio. Vita e letteratura, a cura di G. Oliva, Lanciano, Carabba, 2008
  • L'antimanzonismo, Milano, Bruno Mondadori, 2009
  • L. Capuana, Cronache teatrali, 2 voll., edizione critica, a cura di G. Oliva, Roma, Salerno, 2009
  • I Rossetti e l'Italia, a cura di G. Oliva e M. Menna, Lanciano, Carabba, 2010
  • I Rossetti. Album di famiglia, Lanciano, Carabba, 2010
  • L'attesa dell'Italia. Poeti e scrittori del Risorgimento italiano, Lanciano, Carabba, 2011
  • Pascoli. La mimesi della dissolvenza, Lanciano, Carabba, 2012, seconda edizione 2015
  • Gianni Oliva, "D'Annunzio. Tra le più moderne vicende" , Milano, Bruno Mondadori, 2017
  • Gianni Oliva, "D'Annunzio" , Milano, "Corriere della sera" (collana Grandangolo), 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Geometrie anamorfiche, a cura di G. Pulce, Roma, Edizioni di Storia e letteratura, 2002, pp. 64-68.
  2. ^ Nuovi studi dannunziani, Pescara, Ediars, 1991, p. 529.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • E. Paratore, Nuovi studi dannunziani, Pescara, Ediars, 1991.
  • V. Moretti, Il plurale delle voci. La letteratura abruzzese fra Sette e Novecento, Roma, Bulzoni, 1996.
  • M. Praz, Geometrie anamorfiche, a cura di G. Pulce, Roma, Edizioni di Storia e letteratura, 2002.
  • T. Spinelli, La ferrigna calcina, Vasto, Cannarsa, 2006.
  • A. Lombardinilo, L'estetismo fiorentino dei “nobili spiriti”. Strumenti di indagine e sviluppi di ricerca, in “Critica letteraria”, n. 134, 2007, pp. 115–136.
  • R. Ricchi, in "Rivista di Studi italiani", n. 1, giugno 2013, pp. 560–563.
  • Intervista a Gianni Oliva: "Rileggere D'Annunzio senza pregiudizi", in "Corriere del Ticino", 20 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN34519255 · ISNI (EN0000 0000 8371 0964 · BNF (FRcb12282841q (data)