Gianni Comini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianni Comini
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex ala destra)
Squadra Template:Calcio ACD Entella Pulcini
Ritirato 1980 - giocatore
Carriera
Giovanili
Mantova
Squadre di club1
1961-1962 Mantova 5
(0) 1963-1964 Cremonese
25 (9) 1964-1965 Prato
25 (1) 1965-1967 Entella
61 (9) 1967-1969 Como
71 (28) 1969-1970 Atalanta
17 (7) 1970-1971 Reggina
24 (6) 1971-1972 Brindisi
22 (9) 1972-1974 Reggina
34 (8) 1974-1976 Spezia
33 (12) 1976-1977 Entella
30 (11) 1977-1978 Imperia
19 (10) 1978-1980 Sestri Levante
? (15)
Carriera da allenatore
19??Sestri Levante
19??SanremesePrimavera
1983-1984SanremeseVice
1987Vado
1998Entella
19??Template:Calcio ACD EntellaPulcini
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianni Comini (Roncoferraro, 14 gennaio 1944) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo ala destra. Attualmente è allenatore dei Pulcini dell'Entella.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel settore giovanile del Governolo, venne acquistato dal Mantova,1960-1962 dove debuttò nella prima squadra in serie A,allenata da Edmondo Fabbri e successivamente Nàndor Hidegkuti, disputando 5 partite.

Nel 1963 il Mantova lo diede in prestito alla Cremonese Nel 1964, ritornato dal prestito nel mantova venne ceduto al Prato dove venne anche convocato nella nazionale di Serie C. Nel 1965 andò all'Entella Chiavari dove rimase per due stagioni.

Nel 1967 avvenne il passaggio al Como con cui conquistò la promozione in Serie B, facendo poi il suo esordio nel campionato cadetto.

Passato all'Atalanta nel 1969, Comini vi rimase una sola stagione, venendo raramente schierato come titolare a causa di un infortunio. Nel 1970 giocò nella Reggina. Poi passò al Brindisi, per poi tornare alla Reggina l'anno successivo.

Passò poi allo Spezia in Serie C, all'Entella Chiavari in Serie D e all'Imperia, sempre in Serie D. Qui si infortunò gravemente durante una partita contro il Milan e concluse la sua carriera da calciatore con la casacca del Sestri Levante, disputandovi due stagioni.

Allenatore e dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Come allenatore Comini cominciò la sua carriera proprio nel Sestri Levante, per poi passare alla guida della Primavera della Sanremese e divenire mister in seconda della compagine biancoazzurra in Serie C1.Allenò per un breve periodo (fino a fine campionala) il Vado . Poi per due stagioni fu direttore sportivo della Sanremese e dell'Entella Bacezza in Serie C2 ai tempi di Gian Piero Ventura e Bruno Baveni. Nel 1998 come allenatore, in sostituzione di Adelio Colombo, tentò di salvare i biancocelesti dalla retrocessione in Eccellenza ma non ci riuscì e lasciò il posto proprio a Bruno Baveni.

Per 20 anni è stato il Responsabile del Settore Giovanile dell'Entella prima di diventarne Responsabile della Scuola Calcio nella gestione Gozzi. Attualmente è anche allenatore dei Pulcini biancocelesti insieme a Vito Frugone.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Como: 1967-1968
Brindisi: 1971-1972

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]