Gianlorenzo Blengini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianlorenzo "Chicco" Blengini
Volleyball match between national teams of Iran and Italy at the Olympic Games in 2016 - 23.jpg
Nazionalità Italia Italia
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Squadra Italia Italia
Carriera
Carriera da allenatore
2000-2001 Pallavolo Torino vice
2001-2004 Piacenza vice
2004-2006 Modena vice
2006-2009 Gabeca Montichiari vice
2009-2011 Lupi Santa Croce
2011-2014 Callipo
2014-2015 Top Volley Latina
2014-2015 Italia Italia Vice
2015-2017 Lube
2015- Italia Italia
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Argento Rio de Janeiro 2016
Transparent.png Campionato europeo
Bronzo Bulgaria e Italia 2015
Transparent.png Coppa del Mondo
Argento Giappone 2015
 

Gianlorenzo Blengini (Torino, 29 dicembre 1971) è un allenatore di pallavolo italiano, dal 2015 commissario tecnico della Nazionale italiana maschile.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Gianlorenzo Blengini inizia nella Pallavolo Torino, come assistente di Mauro Berruto, nel campionato di serie A2 2000-01. Si trasferisce poi alla Pallavolo Piacenza, dove conquista la promozione dalla Serie A2 alla Serie A1, oltre alla Coppa Italia di categoria. Rimane a Piacenza per tre stagioni, l'ultima delle quali come secondo di Julio Velasco, che segue anche nei quattro anni successivi, due alla Pallavolo Modena e due alla Gabeca Pallavolo di Montichiari, dove ritrova nella sua ultima stagione da secondo Mauro Berruto.

Il primo incarico da primo allenatore arriva dalla Volley Lupi Santa Croce, società toscana militante nel campionato di Serie A2. Nella seconda stagione ottiene due risultati importanti, vincendo la Coppa Italia di Serie A2 e raggiungendo la finale dei play off promozione. Dalla stagione 2011-12 al 2013-14 è primo allenatore della Callipo Sport di Vibo Valentia, che conduce per due stagioni ai play-off scudetto; nel 2014-15 passa alla Top Volley di Latina, mentre nel dicembre del 2014 assume l'incarico di secondo allenatore della nazionale italiana, affiancando ancora Mauro Berruto. Il 24 maggio 2015 sostituisce Alberto Giuliani sulla panchina della Lube Treia[1].

Pur mantenendo il nuovo ruolo alla Lube, il 1º agosto 2015 è nominato commissario tecnico della nazionale italiana di pallavolo maschile, con il compito di guidare l'Italia nella World Cup 2015, nel Campionato Europeo 2015 in programma in Italia e Bulgaria e ai Giochi olimpici 2016 di Rio de Janeiro.

Il 21 agosto 2016, durante la XXXI Edizione dei Giochi Olimpici, guida la Nazionale Italiana Maggiore di Pallavolo Maschile alla conquista della medaglia d'argento, perdendo la finale 3-0 contro il Brasile.

Nella stagione 2016-17 porta la Lube alla conquista dello scudetto e della Coppa Italia superando in entrambi i casi il Trentino.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2016-17
2016-17
2001-02, 2010-11

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A.S. www.lubevolley.it, :: LUBEVOLLEY.IT - Official Web Site ::, su www.lubevolley.it. URL consultato il 22 giugno 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]