Giancarlo Sturloni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giancarlo Sturloni (Reggio Emilia, 7 gennaio 1973) è un giornalista e saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 si è laureato in Fisica dei biosistemi all’Università degli Studi di Parma, nel 2002 ha conseguito il Master in Comunicazione della scienza della Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (SISSA) di Trieste e infine, nel 2010 il dottorato di ricerca in Scienza e Società all’Università degli Studi di Milano, specializzandosi in Comunicazione del rischio.

Dal 2002 si occupa professionalmente di comunicazione della scienza, dell’ambiente e della salute in diversi ambiti: giornalismo, editoria, formazione, consulenza[1][2].

Collabora come giornalista scientifico per diverse testate nazionali (L'Espresso, La Stampa, Focus, RAI, La macchina del tempo, Sapere) e cura il blog d’autore Toxic Garden[3] de L’Espresso sui rischi ambientali.

Dal 2003 è docente di Comunicazione del rischio alla Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (SISSA) di Trieste[4]; dal 2006 insegna la stessa materia nell’ambito del corso di laurea interateneo Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro dell’Università degli Studi di Trieste e dell’Università degli Studi di Udine[5].

Tra il 2002 e il 2011 ha avuto il ruolo di project manager del Master in Comunicazione della Scienza "Franco Prattico" della SISSA di Trieste.

Nel 2015-2016 è stato Coordinatore della comunicazione e Responsabile comunicazione progetti integrati di Greenpeace Italia Onlus[6].

Ha pubblicato diversi saggi, tra cui, nel 2018, il manuale La comunicazione del rischio per la salute e per l’ambiente, con Mondadori Università[7].

È tra i co-fondatori del collettivo NatCom – Communicating nature, science & environment[8]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Borsa di studio ricevuta dall’Unione Giornalisti Italiani Scientifici (UGIS) per la tesi di master in comunicazione della scienza “La paura vien mangiando. La comunicazione dei rischi alimentari”.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi sono, su www.giancarlosturloni.it. URL consultato il 12 agosto 2018.
  2. ^ Chi sono, in Toxic Garden. URL consultato il 12 agosto 2018.
  3. ^ Toxic Garden, su Toxic Garden. URL consultato il 12 agosto 2018.
  4. ^ Giancarlo Sturloni - MCS Sissa, in MCS Sissa. URL consultato il 12 agosto 2018.
  5. ^ Giancarlo Sturloni | People@UniUd, su people.uniud.it. URL consultato il 12 agosto 2018.
  6. ^ Mille ragioni per salvare l'Artico, in L’Huffington Post, 20 giugno 2016. URL consultato il 12 agosto 2018.
  7. ^ Mondadori Education, Giancarlo Sturloni, LA COMUNICAZIONE... < Libri < Mondadori Education, su www.mondadorieducation.it. URL consultato il 12 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2018).
  8. ^ (EN) NatCom, su natcom. URL consultato il 12 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61296549 · ISNI (EN0000 0000 4446 473X · SBN IT\ICCU\UBOV\793837 · LCCN (ENno2006044700 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006044700
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie