Giancarlo Pedote

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giancarlo Pedote
Il Poster di Giancarlo Pedote per la campagna "I am and I will" realizzata inoccasione del World Cancer Day 2020.jpg
Il Poster di Giancarlo Pedote per la campagna "I am and I will" realizzata in occasione del World Cancer Day 2020
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Vela Sailing pictogram.svg
Specialità Vela d'Altura
Ruolo Navigatore solitario
Società Prysmian Group
Statistiche aggiornate al novembre 2021

Giancarlo Pedote (Firenze, 26 dicembre 1975) è un velista italiano, specializzato in navigazioni solitarie.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Firenze il 26 dicembre 1975, inizia a navigare all'età di quattordici anni sul wind-surf, passando presto agli Hobie Cat 16 e ai piccoli cabinati.

All'età di diciotto anni è istruttore di wind-surf, derive e catamarani, e tra il 2000 e il 2003 è formatore nei corsi professionali per skipper organizzati dalla Regione Toscana e dal Fondo Sociale Europeo.

Nel 2002 si laurea in filosofia all’Università degli Studi di Firenze.

Nel 2004 pubblica Il Manuale dello skipper con la casa editrice Ugo Mursia Editore, con cui nel 2007 pubblica anche Il Manuale del velista [1]

Impegnato alcuni anni in regate tra le boe e d'altura in equipaggio, si rende presto conto che la sua vocazione è la navigazione in solitario. Investe tutte le sue risorse e tutto il suo tempo per progettare una stagione di regate nella Classe Mini 6.50 con una imbarcazione di serie.

Nel 2008, anno del debutto, diventa campione Italiano Mini[2].

Nel 2009 è secondo nel ranking mondiale della classe e partecipa per la prima volta alla Mini Transat 6.50, arrivando 4º con l'imbarcazione di serie Prysmian ITA 626[3].

Nel 2010 e 2011 decide di affrontare una stagione nella Classe Figaro Bénétéau[4].

Ritorna alla Classe Mini nel 2012 con l'imbarcazione prototipo Prysmian ITA 747 con cui ottiene il secondo posto alla Mini Transat[5], il record al Trophée Marie-Agnés Pèron, due vittorie alla Trinité Plymouth e una serie di podi che gli valgono nel 2013 il primo posto nel ranking mondiale[6], il titolo di Champion de France Promotion Course au Large en Solitaire[7] e di Velista dell'Anno.

Nel 2014 vince tutte e cinque le regate disputate nella Classe Mini 6.50 nella Pornichet Sélect segna il record di percorrenza del percorso integrale.

Sempre lo stesso anno partecipa alla Route du Rhum a bordo del Class 40 Fantastica.

Nel 2015 affronta una stagione nella Classe Multi50 a bordo del trimarano FenetreA-Prysmian insieme a Erwan Le Roux, con il quale ha vinto tutte le regate alle quali hanno partecipato.

Nel 2016 decide di navigare a bordo di un Moth a foil, Prysmian 4171 lasciando la navigazione oceanica nei cabinati per apprendere la nuova tecnologia dei foil[8].

Sempre nel 2016 partecipa alla Roma per uno a bordo del Class 40 Fantastica, arrivando secondo[9].

Dal 2017 inizia il suo percorso in classe IMOCA, imbarcazioni di 60 piedi[10].

Nel 2019, parte il progetto a bordo di Prysmian Group con l’obiettivo del giro del mondo.

Nel 2020 a causa della pandemia causata dal COVID vengono annullate tutte le regate in programma e partecipa ad una regata di selezione, la Vendée-Arctique-Les Sables d’Olonne. L’8 novembre 2020 è sulla linea di partenza del Vendée Globe, giro del mondo in solitario, senza scalo e senza aiuti esterni, che conclude in ottava posizione, a 19 ore dal primo classificato[11].

Riporta questa esperienza in un libro, L'Anima nell'oceano, edito da Rizzoli[12].

A settembre 2021 lancia una nuova campagna Vendée Globe per l'edizione 2024/25, ancora con la stessa imbarcazione, l'IMOCA Prysmian Group ITA 34[13].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

IMOCA[modifica | modifica wikitesto]

2021

2020

  • 8° Vendée-Arctique-Les Sables d’Olonne

2019

  • 3° Bermudes 1000 Race
  • 10° Rolex Fastnet Race con Anthony Marchand

2017

Class40[modifica | modifica wikitesto]

2016

  • 2° Roma per 1

2014

Multi50[modifica | modifica wikitesto]

2015

  • 1° Grand Prix Guyader
  • 1º Tour de Belle Ile
  • 1° Armen Race
  • 1° Grand Prix Las Palmas de Gran Canaria
  • Transat Jacques Vabre

Classe Mini 6.50[modifica | modifica wikitesto]

In cat. Prototipi, a bordo di Prysmian ITA 747

2014

Champion de France Promotion Course au Large en Solitaire 2014

  • 1° Lorient Bretagne Sud Mini 2014
  • 1° Pornichet Select - RECORD DI PERCORRENZA, 46 ore e 20 minuti
  • 1° Mini en Mai
  • 1° Trophée Marie-Agnès Péron
  • 1° Les Sables - Les Açores - Les Sables

2013

Velista dell'anno 2013

Champion de France Promotion Course au Large en Solitaire 2013

  • 2° Mini Transat
  • 1° International Ranking
  • 1° Trophée Marie-Agnès Péron - RECORD DI PERCORRENZA, 1 giorno, 4 ore e 50 minuti
  • 1° Trinité Plymouth
  • 2° Demi-Cle
  • 2° Pornichet Select 6.50
  • 8° Mini Fastnet

2012

  • 1° Trinité Plymouth - RECORD DI PERCORRENZA
  • 1° Prologue Mini-Fastnet
  • 3° Demi-Cle
  • 3° Mini-Fastnet
  • 4° Les Sables Les Açores Les Sables
  • 5° Pornichet Select
  • 8° Trophée Marie-Agnès Péron
  • 3° International Ranking

2010

  • 2° Arcipelago 6.50

Classe Figaro Bénétéau 2[modifica | modifica wikitesto]

2011

  • 15° Solo Concarneau
  • 16° Transmanche
  • 19° Solo Figaro Massif Marin

2010

  • 20° WOW Cap Istanbul

Mini 6.50[modifica | modifica wikitesto]

In cat.Serie, a bordo di Prysmian ITA 626

2009

4° Transat 6.50

2° International Ranking

2° Arcipelago 6.50

6° Pornichet Select

10° Trophee Marie Agnes Peron

11° Mini Pavoir

2008

1° Save the whale

1° Grand Prix d'Italia

1° Sanremo Mini Solo

1° Italian Championship Mini 6.50

1° Mini Empuries

1° Challenge Trophee Pogo 6.50 (Paris, 06-12-2008)

2° International Ranking

3° Mini Golfe

6° Port Medoc

7° Mini Barcellona

2007

1° 200 X 2

2° 500 X 2

2° Barcolana

2ª Settimana Velica Internazionale

Altura[modifica | modifica wikitesto]

2007

4° XIX Giro d'Italia a Vela

Maxi Yacht Rolex Cup

2006

1° Audi Invitational (Classe Swan 45)

1° Trieste - San Giovanni in Pelago - Trieste (Classe Mini 6.50)

7° XVIII Giro D'Italia a Vela[14]

Formatore nel 5º e 6º corso professionale per skipper, organizzato dalla Regione Toscana e Fondo Sociale Europe

2005

1° XVII Giro d'Italia a Vela

1° Roma per tutti

1ª Settimana delle Bocche (Classe Swan 45)

1° Le Voile de Saint Tropez (Classe Swan 45)

1° Giraglia Rolex Cup (Classe 40.7)

3° Maxi Yacht Rolex Cup

Formatore nel 4º corso professionale per skipper, organizzato dalla Regione Toscana e Fondo Sociale Europeo

2004 - 1994

2° Transat des Alizés

11° XVI Giro d'Italia a Vela

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Anima nell'Oceano. I miei 80 giorni al Vendée Globe (2021) - Rizzoli
  • Toscanità (2019) - Giunti editore, prodotto da Giglio Amico.[15]
  • SeaYou (2016), DVD videomanuale di navigazione in solitario.
  • Il Manuale del velista (2007) - Ugo Mursia Editore
  • Il Manuale dello skipper (2004) - Ugo Mursia Editore[16]
16 marzo 2021- Palazzo Vecchio, Comune di Firenze. Il SIndaco di Firenze dona il Giglio d'Oro a Giancarlo Pedote di ritorno del Vendée Globe, un'impresa che ha definito coraggiosa e ispiratrice.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Champion de France. Promotion Course au Large en Solitaire.
  • 2014 - Velista dell'anno [17]
  • 2016 - Velista dell'anno [18]
  • 2021 - Premio TAG Heuer #don’tcrackunderpressure [19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’unico italiano al Vendée Globe insegna a diventare velista e skipper in due libri di Mursia., su ligurianautica.com.
  2. ^ Giancarlo Pedote, primo alla "Sanremo Solo", vince tutte le prove del Campionato Italiano Mini, su Riviera24, 20 maggio 2008. URL consultato il 25 novembre 2021.
  3. ^ MINI - TRANSAT 6.50 - PEDOTE CONCLUDE QUARTO DEI SERIE - MIGLIOR RISULTATO ITALIANO NELLA STORIA DELLA REGATA, su Federvela. URL consultato il 25 novembre 2021.
  4. ^ Pedote, Figaro, su Saily, 16 marzo 2011. URL consultato il 25 novembre 2021.
  5. ^ Vela, l'italiano Pedote secondo nella Mini Transat. "Ma io pensavo di aver perso", su Il Fatto Quotidiano, 2 dicembre 2013. URL consultato il 21 settembre 2021.
  6. ^ Pedote superstar 1° nel ranking mondiale dei Mini 6.50, su lastampa.it.
  7. ^ Pedote è Champion de France Promotion Course au Large en Solitaire, su il nautilus. URL consultato il 21 settembre 2021.
  8. ^ Giancarlo Pedote pensa in grande e passa ai piccoli Moth, su VelaBlog Mistro, 29 aprile 2016. URL consultato il 25 novembre 2021.
  9. ^ Pedote fa l'italiano alla Roma Per 2, su la Repubblica, 23 marzo 2016. URL consultato il 25 novembre 2021.
  10. ^ Giornale della Vela, Italiani alla Transat Jacques Vabre: il sogno IMOCA di Giancarlo Pedote, su Giornale della Vela, 14 ottobre 2017. URL consultato il 25 novembre 2021.
  11. ^ Vendée Globe, Pedote il miglior italiano di sempre, su La Stampa, 29 gennaio 2021. URL consultato il 25 novembre 2021.
  12. ^ L’Anima dell’Oceano: Pedote racconta in un libro il suo Vendée Globe, su SVN solovelanet, 24 novembre 2021. URL consultato il 25 novembre 2021.
  13. ^ @NatGeoItaly, L’Obiettivo Vendée Globe 2024 di Giancarlo Pedote e Prysmian Group: “Proteggere l’Oceano con la conoscenza”, su National Geographic, 17 settembre 2021. URL consultato il 30 novembre 2021.
  14. ^ Accanto a Rossi, Roberto Benamati (olimpionico di fama), Leonardo Chiarugi, Giancarlo Pedote (vincitore su Castel San Pietro Terme del Giro Vela 2005)..., su ricerca.repubblica.it.
  15. ^ Toscanità, su 2017.gonews.it.
  16. ^ L’unico italiano al Vendée Globe insegna a diventare velista e skipper in due libri di Mursia., su ligurianautica.com.
  17. ^ Consegna del premio Velista dell'anno 2013 - https://www.youtube.com/watch?v=Khii5g3G3E4
  18. ^ Giancarlo Pedote, la storia del Velista dell'Anno in carica ("Sono un velista operaio"), su giornaledellavela.com.
  19. ^ Giornale della Vela, We are the Champions! Tutti i vincitori del Velista dell'Anno TAG Heuer 2021 - Epic 30th Edition, su Giornale della Vela, 25 aprile 2021. URL consultato il 30 novembre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]