Giovan Battista Nani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gian Battista Nani)
Giovan Battista Nani

Giovan Battista Nani (Venezia, 30 agosto 1616Venezia, 5 novembre 1678) è stato un ambasciatore e storico italiano. Nato in una famiglia patrizia,[1] fu anche bibliotecario, archivista, botanico amatoriale.

Per 25 anni (1643–68) Battista fu l'ambasciatore della Repubblica di Venezia in Francia e condusse diverse ambascerie in Germania. Divenne poi procuratore di San Marco. Scrisse una Historia della Republica Veneta (dal 1613 al 1671), tradotta in francese da François Tallemant (1679) e Masclary (1702), poi continuata da Michele Foscarini e Piero Garzoni.

Nani scrisse della cospirazione della Spagna contro la Repubblica, organizzata dal marchese di Bedmar.[2] La storia fu usata da César Vichard de Saint-Réal nel suo Conjuration des Espagnols contre la République de Venise en l'année M. DC. XVIII, e nel 1682 da Thomas Otway nella sua opera teatrale Venice Preserv'd, or A Plot Discover'd. Leopold von Ranke scrisse il suo punto di vista sulla teoria del complotto in Über die Verschwörung gegen Venedig, im Jahre 1618 (1831).[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Suo fratello (?) Agostino Nani (1587–?), un mercante in Siria, divenne e savio in 1612. Agostini è noto come un antipapista. Da: Burke, P. (1974) Venezia e Amsterdam.
  2. ^ The foreign quarterly review
  3. ^ Ueber die Verschwörung gegen Venedig, im Jahre 1618 door Leopold von Ranke [1]
Controllo di autoritàVIAF (EN19776093 · ISNI (EN0000 0000 8098 8071 · LCCN (ENn85010259 · BNF (FRcb12462694p (data) · CERL cnp01345320