Giada Trebeschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giada Trebeschi 2011

Giada Trebeschi (Reggio Emilia, 8 agosto 1973) è una scrittrice, drammaturga, saggista, interprete italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta ed educata a Bologna dai Domenicani fino alla fine del Liceo scientifico, ha proseguito gli studi laureandosi prima in Lingue e Letterature Straniere (1996) e poi in Lettere (1998) con specializzazione in Storia dell'Arte. Nel 2005 conseguito il dottorato di Ricerca in Storia. È inserita nell’anagrafe degli storici per la Storia Moderna.

Parla cinque lingue ed è stata interprete simultaneo per alcuni noti autori internazionali come Tim Willocks, Petros Markaris, K & K, Wulf Dorn, Clemens Mayer e altri.

Ha pubblicato diversi articoli e saggi scientifici, e il suo primo romanzo Gli Ezzelino. Signori della Guerra è arrivato in finale al "Campiello - Opera Prima" 2006.

A diciott'anni ha iniziato a recitare in teatro e, a partire da 2002 ha scritto diverse opere teatrali rappresentate in varie tournée italiane. È autore associato S.I.A.E. per il teatro.

In ambito cinematografico ha collaborato con i noti direttori di doppiaggio Claudio e Liliana Sorrentino dedicandosi principalmente ai testi e alle traduzioni ma anche prestando la voce in piccole parti.

Nel 2012 esce in spagnolo il thriller storico La Dama Roja, Bóveda, Algaida editores pubblicato in italiano con il titolo La Dama Rossa nel 2014 da Mondadori.

Nel 2015 esce Elisabetta allo specchio, Aracne editrice, saggio universitario sul teatro elisabettiano seguito nel 2016 da Omaggio al Bardo, Erba Moly editore, un libro di teoria e pratica shakespeariana in cui vengono uniti saggi critici e opere teatrali originali a sempre ispirate al Bardo di Stratford-upon-Avon cui segue, nel 2017, Essere o non essere Shakespeare, Oakmond Publishing con un'introduzione di Dr. Elena Frasca.

Nel 2017 pubblica con la Oakmond Publishing il romanzo Il vampiro di Venezia, un giallo-thriller storico che indaga l'abisso dell'animo umano mettendo a confronto superstizione e realtà in una Venezia rinascimentale piegata dalla peste.

Nel 2018 esce L'autista di Dio un giallo di spionaggio costruito su linee parallele e basato su fatti veri, un romanzo che parla di arte, della collezione dei Gurlitt e dell'ultima Mille Miglia eroica. Il romanzo è stato insignito del Premio Giallo Garda - romanzi inediti 2017.

Nel settembre 2018 esce In principio era KAOS un saggio ironico e pur documentatissimo sulla mitologia e le divinità greco-romane dal Kaos primordiale agli dei dell'Olimpo illustrato con icone simboliche da Valeria Corciolani.

Il 30 aprile 2019, notte di Valpurga, esce il romanzo L'amante del diavolo che parla di streghe e stregoneria ed è basato su un reale processo di stregoneria avvenuto in Sabina nel XVI secolo.

L'11 novembre 2019, data che ricorda l'armistizio che suggella la fine della Prima Guerra Mondiale esce il suo romanzo breve Undici passi ambientato in trincea nell'ottobre del 1917.

Unendo l'esperienza teatrale a quella letteraria spesso presenta i propri lavori con l'ausilio di spettacoli teatrali e teatral-musicali sia in teatri, piazze, festival letterari, scuole sia in locations inaspettate come, per esempio, il castello di Sperlinga.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo premio Giallo Garda 2017 per il romanzo inedito L'autista di Dio. Motivazione: L’autrice riesce a destreggiarsi tra il periodo fascista e i giorni nostri con disinvoltura, rendendo la lettura piacevole e incalzante. I picchi di lirismo da cui esce prepotente il piacere della storia e di chi la studia, risultano notevoli, e i personaggi restano scolpiti nella mente del lettore avvicinandolo a una realtà che può stravolgere le impressioni iniziali. Eccezionali i dialoghi, che raggiungono la completezza di un’opera teatrale.
  • Premio speciale della giuria Garfagnana in giallo 2017 per il romanzo storico Il vampiro di Venezia.
  • Primo premio giallo storico Garfagnana in giallo - Barga noir 2018 per il romanzo L'autista di Dio.
  • Premio speciale della giuria popolare Palmastoria 2018 per il romanzo storico Il vampiro di Venezia. Motivazione: La giuria popolare Palmastoria ha deciso di indicare come libro vincitore "Il vampiro di Venezia" per la nitidezza della scrittura, l'architettura della trama, l'originalità dell'invenzione, le immagini quasi palpabili di una Venezia cinquecentesca nel pieno del suo fascino, già anticipatario della sua decadenza. Il meccanismo del thriller coinvolge e appassiona, prendendo per mano il lettore, pur con qualche doveroso sobbalzo dovuto alla suspence, nella conoscenza di una intensa pagina di storia lagunare. Giada Trebeschi mescola superstizione e spirito illuministico ante litteram, bellezza e angoscia, segreti e svelamenti, amori impossibili e doppie identità. Ingredienti di ottima qualità che in questo libro sono anche sapientemente dosati.
  • Finalista al premio Città di Como 2019 con il romanzo L'autista di Dio.
Controllo di autoritàVIAF (EN34752674 · ISNI (EN0000 0000 0188 0936 · BNF (FRcb15114167r (data) · WorldCat Identities (EN34752674