Giacomo Sartori (scrittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giacomo Sartori

Giacomo Sartori (Trento, 1958) è uno scrittore e agronomo italiano, autore di romanzi, racconti e testi teatrali.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di formazione è agronomo, specializzato in scienza del suolo, abilitato a professore di seconda fascia (pedologia). Ha lavorato nell'ambito della cooperazione internazionale in vari paesi del terzo mondo, e ha al suo attivo molte pubblicazioni scientifiche sui suoli e sui paesaggi alpini.

È membro del blog collettivo "Nazione Indiana".

Scritti principali[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tritolo (il Saggiatore, 1999; edizione digitale: Laurana, ottobre 2015), trad. francese Editions 10/18 ("inédit"); trad. tedesca primi tre capitoli in Filadressa 13:09 (Edition Raetia, 2013);
  • Anatomia della battaglia (Sironi, 2005), trad. francese Éditions Philippe Rey; trad. americana primi sette capitoli The Arkansas International, Issue 2, 2017.
  • Sacrificio (peQuod, 2007; Italic & Pequod, 2013), trad. francese Éditions Philippe Rey;
  • Cielo Nero (Gaffi, 2011);
  • Rogo (CartaCanta, 2015), Premio La tua montagna, le tue emozioni 2015 (Ostana, CN);
  • Sono dio (NN Editore, 2016).

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Di solito mi telefona il giorno prima (il Saggiatore, 1996);
  • Bestiario (POSTERgiovani, 1996);
  • Diluvio (racconto lungo) (Claudio Nicolodi Editore, 1999);
  • Autismi (Sottovoce, 2010), Premio Frontiere-Grenzen 2011, cinquina Premio Settembrini 2012; tre racconti della raccolta sono stati tradotti in americano nella Massachusetts Review (dicembre 2015), due in francese su L'Atelier du roman (2016) e sulla Revue Littéraire (2017);
  • Avventure (Senzapatria, 2011);
  • Zoo a due (racconti dell'autore e di Marino Magliani) (Perdisa Pop, 2013); cinquina Premio Settembrini 2013; in finale Premio Joyce Lussu 2015;
  • Dentro (con fotografie di Dario Coletti e collages di Luca Coser) (Postcart, 2014)

P(r)oesie[modifica | modifica wikitesto]

  • I muri di K. (ediz. digitale: Biblioteca di RebStein, LI, ottobre 2013)
  • Mater (Italic & Pequod, novembre 2017)

Testi teatrali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sacrificio; prima messa in scena: 2013 (produzione: Gruppo Stradanova-Slow Theatre, Provincia di Trento e Centro Servizi Culturali Santa Chiara);
  • La mia città (monologo): premio Per voce sola 2013 (2º classificato); pubblicato nell'antologia Per voce sola 13 (Nerosubianco, 2013);
  • Cielo nero: premio Passione Drammaturgia 2013, premio portale Sipario 2013 (pubblicato in Sipario.it, 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN32171359 · ISNI: (EN0000 0000 6156 111X · SBN: IT\ICCU\CFIV\133134 · LCCN: (ENn97035815 · BNF: (FRcb136075460 (data)