Giacomo Di Segni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianni Di Segni
Giacomo DiSegni.jpg
Nazionalità Italia Italia
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi mediomassimi e massimi
Carriera
Incontri disputati
Totali
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Oslo 1949 Pesi mediomassimi
Oro Milano 1951 Pesi massimi
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Alessandria d'Egitto 1951 Pesi massimi
 

Giacomo Di Segni, meglio conosciuto come Gianni Di Segni (Roma, 30 novembre 1919Roma, 7 settembre 1986), è stato un pugile e attore italiano, che ha combattuto nelle categorie dei mediomassimi e massimi a livello dilettantistico. Ha partecipato alle Olimpiadi di Helsinki 1952 e vinto due campionati europei dilettanti (1949 e 1951).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera pugilistica[modifica | modifica wikitesto]

Di origine ebraica, nacque a Roma nel ghetto a Sant'Angelo in Pescheria. Si avvicina al pugilato frequentando la palestra Audace. Il suo idolo era Leone Efrati, poi deportato ad Auschwitz e ucciso nel Campo di concentramento di Ebensee[1].

È stato quattro volte Campione d'Italia dilettanti nei pesi mediomassimi (Lucca 1946, Viareggio 1947, Milano 1948 e Firenze 1949) e una volta nei pesi massimi (Bologna 1951)[2].

Ha partecipato alle Olimpiadi di Londra del 1948, nella categoria dei mediomassimi e a quelle di Helsinki del 1952, nella categoria dei massimi, fermandosi entrambe le volte ai quarti di finale. A Helsinki dovette cedere al più alto statunitense Ed Sanders che poi vinse la medaglia d'oro[3].

È stato campione europeo dilettanti a Oslo nel 1949, nei mediomassimi e a Milano nel 1951, nei massimi.

Ha conquistato nel 1951 la medaglia d'oro nei pesi massimi ai Giochi del Mediterraneo di Alessandria d'Egitto, prima edizione della competizione.

Di Segni non passò al professionismo[4]. Rimase comunque nell'ambiente e il 2 maggio 1954, allo Stadio Flaminio, era all'angolo di Tiberio Mitri nel combattimento con Randy Turpin per il titolo europeo dei pesi medi[5].

Carriera cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro dal pugilato Di Segni ha interpretato piccoli ruoli sia al cinema che in televisione, venendo però accreditato di rado, come ad esempio nell'episodio "Ladri" della serie televisiva Sogni e bisogni, con Giulietta Masina. Ha anche lavorato come assistente alla produzione nel film L'oro di Roma (1961)[6].

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]