Giacomo Antonini (generale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giacomo Antonini
Giacomo Antonini.JPG
Il monumento a Varallo Sesia

Deputato del Regno di Sardegna
Durata mandato 8 maggio 1848 –
20 novembre 1853
Legislature I, II, III, IV
Collegio Cigliano (I)
Borgosesia (II, III e IV)
Sito istituzionale

Dati generali
Professione Militare di carriera

Giacomo Antonini (Prato Sesia, 29 ottobre 1792Borgosesia, 5 novembre 1854) è stato un generale e politico italiano.

Iniziò la propria carriera militare nel 1811. Come ufficiale dell'esercito di Napoleone I fu prima in Dalmazia e poi in Russia. Qui venne fatto prigioniero, fuggì in Siberia e ritornato in patria fu decorato con la Legion d'onore e la promozione a tenente colonnello. Nel prosieguo della propria carriera militare fu a capo di una spedizione in Savoia e poi nel corso della battaglia di Monte Berico perse il braccio destro (l'arto amputato, poi imbalsamato, è conservato nella Pinacoteca di Varallo).

È stato deputato del Regno di Sardegna per quattro legislature, dal 1848 al 1853.[1]

A Varallo, sul ponte sopra il torrente Mastallone, sorge un monumento a lui dedicato realizzato dallo scultore Pietro della Vedova.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN304912788