Giacinto Mondaini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giacinto Mondaini, detto Giaci (Milano, 22 gennaio 1902Milano, 7 ottobre 1979), è stato un pittore, disegnatore, umorista nonché sceneggiatore e scrittore italiano.

Sposato con Giuseppina "Josephine" Lombardini da cui si è separato subito dopo la Seconda guerra mondiale, era il padre di Sandra Mondaini e il suocero di Raimondo Vianello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera inizia negli anni trenta sulla rivista umoristica Il Bertoldo assieme all'amico Giovannino Guareschi, messa più di una volta a dura prova dal regime fascista. Nel frattempo crea opere per francobolli, cartelloni pubblicitari, riviste e fumetti dell'epoca. La figlia Sandra, fin da bambina, è spesso sua modella. È sceneggiatore per il film del 1935 Darò un milione. Dopo gli anni cinquanta produce per sé quadri e vignette.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giampaolo Scardia, La testa vuota della Mondaini, Epoca, 1993.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN211229726 · WorldCat Identities (ENviaf-211229726