Ghost (gruppo musicale svedese)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ghost
Ghost - Wacken Open Air 2018-2624.jpg
I Ghost al Wacken Open Air 2018
Paese d'origineSvezia Svezia
GenereDoom metal[1]
Stoner metal[1]
Alternative metal[1]
Heavy metal[1]
Rock psichedelico[2]
Rock progressivo
[3]
Periodo di attività musicale2006 – in attività
EtichettaRise Above Records
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

I Ghost, precedentemente conosciuti come Ghost B.C. negli Stati Uniti, sono un gruppo musicale heavy metal svedese, formatosi a Linköping nel 2006.[4] Il loro primo album, Opus Eponymous, pubblicato nel 2010, è stato nominato al Grammis, contribuendo ad incrementare la loro popolarità.[5] Il secondo album Infestissumam, che è stato pubblicato nel 2013, ha vinto il Grammis Award nel 2014 per il Miglior Album Hard Rock/Metal.[6] Il terzo album in studio, Meliora, è stato pubblicato nel 2015 ed è subito diventato l'album più venduto in Svezia. Il singolo Cirice, tratto da Meliora, ha vinto il Grammy Award nel 2016 per la Migliore interpretazione metal. Nel 2018 pubblicano il loro quarto album, Prequelle.

L'immagine della band è totalmente incentrata su un look eccentrico e di ispirazione ecclesiastica, che prevede otto musicisti dal volto coperto di cui sette denominati Nameless Ghouls, capeggiati dal cantante denominato Papa Emeritus (vero nome Tobias Forge), che ad ogni album abdica e viene sostituito, secondo la band, da un Papa più giovane.

Nel 2017 cinque membri del gruppo si sono rivelati al pubblico e quattro di loro hanno citato in causa Tobias Forge, il Papa Emeritus, svelando anche la sua identità.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione e Opus Eponymous (2006-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Tre Nameless Ghoul al Newcastle 2015
Tobias Forge al Rockavaria 2016

Un Nameless Ghoul ha affermato che i Ghost si sono formati nel 2006, quando tutti i membri erano in un'altra band e lui suonava un riff che in seguito diventò Stand By Him.[4]

I membri hanno tratto spunto dal loro amore per i film horror e le tradizioni del metal scandinavo per rendere particolare lo stile della band.[4]

Nel 2010 hanno pubblicato la loro prima demo di tre tracce, seguita dal singolo in formato 45 giri Elizabeth/Death Knell e, il 10 Ottobre, l'album di debutto Opus Eponymous.

In un'intervista condotta da Australian Hysteria Magazine ad un Nameless Ghoul, la band ha dichiarato di aver preso ispirazione da gruppi underground black metal dei primi anni novanta tra i quali Mayhem, Sarcófago e Devil Doll per il loro aspetto cupo ed oscuro.[7]

I Ghost hanno accompagnato il gruppo Paradise Lost durante il Draconian Times MMXI tour nell'aprile del 2011.[8] Nello stesso anno, l'11 giugno, hanno partecipato al Download Festival nel Regno Unito sul Pepsi Max Stage.[9]

La band ha preso parte al Defenders of Faith III Tour con Trivium, In Flames e Rise to Remain nelle date europee. Il 18 gennaio 2012 il gruppo è approdato per la prima volta negli Stati Uniti con il 13 Dates of Doom tour a New York, conclusosi il 2 febbraio a Los Angeles.[10] Tra maggio e aprile del 2012 i Ghost hanno aperto i concerti di Mastodon e Opeth nelle date nordamericane dell'Heritage Hunter Tour.[11]

Infestissumam (2012-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Tobias Forge al Download Festival 2013
Due Nameless Ghoul al Coachella Valley Music and Arts Festival 2013

Il 15 dicembre 2012, i Ghost hanno suonato nella loro città natale, dove hanno presentato dal vivo il brano Secular Haze, pubblicato online poche ore prima.[12]

Nel gennaio 2013 il gruppo cambia nome, per cause legali negli Stati Uniti, in Ghost B.C..[13] A proposito del cambio di nome uno dei Nameless Ghoul ha affermato: «B.C. è un gioco di parole per Before Christ, ma è solo un emendamento. [...] La B.C. è silente e, non appena possibile, verrà tolto definitivamente.».[14] Il 12 marzo 2013 sulla pagina Facebook del gruppo i fan hanno potuto ascoltare Year Zero il primo singolo dell'album Infestissumam.

Il 15 febbraio 2013 viene pubblicato il singolo Secular Haze cha va ad anticipare il secondo album Infestissumam, pubblicato il 16 aprile. Nel novembre 2013 il gruppo pubblica l'EP If You Have Ghost, prodotto da Dave Grohl.[15]

Meliora (2015-2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 maggio 2015 il gruppo annuncia la data di pubblicazione di Meliora, terzo album in studio, e la copertina dell'album.[16] Il 29 maggio 2015 viene rivelato l'ingresso nella formazione di Papa Emeritus III.[17] Con l'uscita dell'album, il manager ha annunciato che il gruppo ha ufficialmente abbandonato la denominazione "Ghost B.C.".[18]

Il 16 settembre 2016, il gruppo pubblica l'EP Popestar, contenente il brano inedito Square Hammer, estratto come singolo, e le cover di quattro brani.[19] Grazie all'EP, il 28 febbraio 2017 il gruppo riceve lo Swedish Grammy Award per la categoria Best Hard Rock/Metal.[20]

Nel marzo 2017 Martin Persner, già membro dei Magna Carta Cartel, rivela in un'intervista di essere stato il Nameless Ghoul Omega e di aver lasciato la band nel luglio 2016[21]. È il primo membro del gruppo ad aver rivelato la propria identità.

Il suo posto è stato preso da Nameless Ghoul Water, che quindi ha cambiato nome in Nameless Ghoul Aether, in quanto quello è l'elemento del chitarrista ritmico è appunto l'etere (aether). Dopo l'inizio del tour europeo per la promozione dell'EP Popestar alcuni ex membri del gruppo sporgono denuncia nei confronti del frontman accusandolo di mancata retribuzione e trattamenti non adeguati, affermando che oramai non si tratta più di un gruppo ma di un progetto solista[22] e prendendo le distanze dalla piega che sta prendendo la band, criticando aspramente Papa Emeritus per il suo comportamento inaccettabile e arrogante.[23] Poche settimane dopo, la risposta ufficiale di Papa Emeritus III costringe il cantante a rivelare la sua identità, confermando le voci che già in passato affermavano che fosse Tobias Forge, ex Subvision e Magna Carta Cartel.[24] Nella risposta Forge afferma che i Ghost non sono mai stati pensati per essere una band e sono sempre stati un progetto solista con lui come unico protagonista e una cerchia di musicisti che dopo qualche tempo venivano sostituiti.[25] Forge afferma però di essere il principale compositore e di avere scritto tutti i testi, le parti di chitarra, basso e batteria, a eccezione di un paio di tracce dove compare il contributo di Martin Persner, ex chitarrista ritmico che però non ha denunciato il cantante svedese. Inoltre sostiene non ci sia mai stato alcun legame legale tra lui e gli ex-membri.[25]

I Ghost si esibiscono al Wacken Open Air nel 2018

Prequelle (2018-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 aprile 2018, i Ghost hanno pubblicato un nuovo singolo, intitolato "Rats", insieme a un video musicale di accompagnamento.[26] Questo segnò la prima uscita della band, con il loro "nuovo" frontman Cardinal Copia.[26] Inoltre, la band ha dato il benvenuto a un nuovo personaggio, il sassofonista Papa Nihil, estendendo Ghost in un settetto.[27] L'album si intitolava Prequelle ed è stato pubblicato il 1º giugno 2018.[26] Un secondo brano, "Dance Macabre", è stato pubblicato prima dell'album il 17 maggio, e in seguito è stato rilasciato come secondo singolo dell'album.[28]

Per promuovere l'album, i Ghost hanno iniziato il Rats! in tournée negli Stati Uniti dal 5 maggio al 1 giugno.[29] La band è stata un atto di apertura per Guns N 'Roses a Oslo, in Norvegia, il 19 luglio 2018.[30]

I Ghost hanno iniziato il A Pale Tour Named Death a Londra, in Inghilterra, alla Royal Albert Hall il 9 settembre 2018. Un tour nordamericano con lo stesso nome è iniziato più tardi nell'autunno di quell'anno con due spettacoli nell'arena principale a Los Angeles e New York City.[31] Un tour europeo dell'inizio del 2019 con lo stesso nome è stato annunciato il 10 settembre 2018.[32] Nel marzo 2019 la band si è esibita in Australia e in Giappone come parte del Download Festival.[33] Il gruppo è stato successivamente annunciato come atto di apertura del WorldWired Tour dei Metallica da maggio ad agosto 2019.[34] Un secondo tour in Nord America è stato annunciato il 1º aprile 2019, con Nothing More come supporto.[35] Un tour europeo alla fine del 2019 con All Them Witches and Tribulation è stato annunciato l'8 luglio 2019.[36]

La band ha pubblicato il suo secondo video musicale dell'album per la canzone "Dance Macabre" il 17 ottobre 2018.[37] Un terzo video musicale, "Faith", è stato rilasciato il 20 dicembre 2018 dopo la prima tappa nordamericana della band durante il tour.[38]

A settembre 2019 i Ghost hanno annunciato il singolo indipendente "Kiss the Go-Goat/Mary on a Cross", che è stato rilasciato il 13 settembre 2019 tramite Universal Records. Hanno pubblicato un video per "Kiss the Go-Goat" a mezzanotte del 12 settembre sul loro canale YouTube e su VEVO.[39]

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda la loro peculiare immagine, i Ghost hanno tratto ispirazione da gruppi come Kiss, Mayhem, David Bowie, Alice Cooper, Pink Floyd, Death SS e in generale dal cinema dell'orrore e dalla tradizione del metal scandinavo.[40]

Musicalmente, invece, le principali influenze del gruppo si possono individuare nel rock classico anni '70 dei Blue Öyster Cult, nel doom metal dei Black Sabbath e dei Candlemass ma anche nello stile degli ABBA; i membri hanno affermato che anche band come Metallica, Slayer e il thrash metal in generale hanno contribuito al loro processo di formazione.

Il 24 aprile 2017, in un'intervista al sito spaziorock.it, il leader Papa Emeritus III precisa che il gruppo ha tratto ispirazione anche dal sound del prog Italiano degli anni '70.[41]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il tema satanico dei Ghost si è rivelato problematico per il gruppo, specialmente negli Stati Uniti. Durante la registrazione di Infestissumam a Nashville, nel Tennessee, non sono stati in grado di trovare cantanti corali che avrebbero cantato i loro testi, costringendoli a registrare le parti a Hollywood.[42] Il gruppo non è stato in grado di trovare un produttore discografico negli Stati Uniti per la stampa dell'album perché presentava opere d'arte che mostravano nudità, il che ha comportato un ritardo nella pubblicazione dell'album.[43] Quando un intervistatore ha suggerito che la musica della band era diventata più "radio-friendly" e che erano stati accettati nel mainstream americano, un Nameless Ghoul ha risposto che negli Stati Uniti la loro musica era bandita dai principali negozi della catena, la maggior parte degli spettacoli televisivi a tarda notte e la maggior parte delle stazioni radio commerciali. Disse: "Quindi, sì, l'America tradizionale ci sta assolutamente dando il benvenuto con le gambe aperte".[44] Durante un'intervista con Loudwire nell'ottobre 2015, un membro della band dichiarò che a partire dal 2015, gli Stati Uniti erano diventati più accettanti della loro musica e delle loro immagini, ulteriormente evidenziati dalla loro apparizione come ospiti musicali principali al The Late Show il 30 ottobre 2015, durante un episodio di Halloween a tema, questa è stata la prima apparizione televisiva in diretta dei Ghost negli Stati Uniti.[45]

Il ristorante a tema heavy metal di Chicago Kuma's Corner ha aggiunto un hamburger chiamato "The Ghost" al suo menu in omaggio ai Ghost. La sua ricetta include spalla di capra, riduzione di vino rosso e wafer di comunione. Un blogger di cibo cattolico locale ha riconosciuto che mentre il wafer non consacrato non è l'Eucaristia, è ancora simbolico e che "è una beffa di qualcosa che è santo". Il proprietario del ristorante ha riconosciuto la controversia e ha dichiarato di rispettare la religione rifiutando di rimuovere l'hamburger, citando il Primo Emendamento. Per dimostrare il suo rispetto per le opinioni opposte, ha anche donato $1.500 a organizzazioni benefiche cattoliche dell'Arcidiocesi di Chicago.[46]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Papa Emeritus nel 2012
Papa Emeritus II nel 2013
Papa Emeritus III nel 2016
  • Tobias Forge[47]voce
    • Papa Emeritus I (2008-2012)
    • Papa Emeritus II (2012-2015)
    • Papa Emeritus III (2015-2017)
    • Cardinal Copia (2018-presente)
  • Papa Emeritus Zero - sassofono (2017-presente)
  • Nameless Ghoul Aether Aether symbol.jpg (Ben Christo) – chitarra ritmica (2017-presente)
  • Nameless Ghoul Alpha Alchemy fire symbol.svg (Chris Catalyst) – chitarra solista (2017-presente)
  • Nameless Ghoul Water Alchemy water symbol.svg (Per "Sodomizer" Eriksson) – basso (2017-presente)
  • Nameless Ghoul Air Alchemy air symbol.svg (Zac Baird) – tastiera (2017-presente)
  • Nameless Ghoul Earth Alchemy earth symbol.svg (Jan Vincent-Velazco) – batteria (2017-presente)

Ex-componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Martin Persner (Nameless Ghoul Omega Ω) – chitarra ritmica (2008-2016)
  • Simon Söderberg (Nameless Ghoul Alpha Alchemy fire symbol.svg)[47] – chitarra solista (2008-2016)
  • Gustaf Lindström (Nameless Ghoul Water Alchemy water symbol.svg) – basso (2009-2011)
  • Rikard Ottoson (Nameless Ghoul Water Alchemy water symbol.svg) – basso (2011-2013)
  • Gustaf Henrik Palm (Nameless Ghoul Aether Aether symbol.jpg)[47] – basso (2015-2016)
  • Megan Thomas (Nameless Ghoul Aether Aether symbol.jpg) – basso (2016)
  • Mauro Alan Rubino (Nameless Ghoul Air Alchemy air symbol.svg)[47] – tastiera (2011-2016)
  • Aksel Olof Holmgren (Nameless Ghoul Earth Alchemy earth symbol.svg) – batteria (2010-2014)
  • Martin Hjertstedt (Nameless Ghoul Earth Alchemy earth symbol.svg)[47] – batteria (2014-2016)

Significato[modifica | modifica wikitesto]

I membri del gruppo imitano la Chiesa cattolica romana, ma hanno invertito l'immagine per l'adorazione di Satana invece della Santissima Trinità.[48] Dal 2010 al 2017, gli strumentisti della band, denominati "Nameless Ghouls", hanno rappresentato ciascuno uno dei cinque elementi; fuoco, acqua, vento, terra ed etere, e indossavano il loro rispettivo simbolo alchemico sui loro strumenti.[49] Con l'album Meliora ogni Ghoul senza nome aveva tutti e cinque i simboli elementali ricamati sul petto destro dei loro costumi, con il simbolo elementale che rappresenta il singolo Ghoul evidenziato per mostrare l'identità di chi lo indossa. Nel 2018, la line-up della band è stata ampliata per includere un terzo chitarrista, due tastieriste chiamate "Ghoulettes" e Papa Nihil al sassofono.[50]

Papa emerito[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante del gruppo di solito interpreta il personaggio mascotte della band, un prete satanico noto come Papa Emerito.[51] Ci sono stati quattro diversi personaggi che prendono il nome di Papa Emeritus. Hanno accolto per la prima volta il secondo Papa Emerito il 12 dicembre 2012, a Linköping. Il 3 giugno 2015, il secondo Papa Emeritus ha dato il benvenuto a suo fratello minore come nuovo Papa Emerito a Linköping dopo essere stato "licenziato" a causa del suo incarico di rovesciare governi e chiese. Papa Emeritus II e Papa Emeritus III hanno dichiarato di avere solo una differenza di età di 3 mesi. Il 30 settembre 2017 durante uno spettacolo a Göteborg, Papa Emeritus III è stato trascinato fuori dal palco da due uomini, che hanno poi accompagnato un nuovo personaggio, Papa Emeritus 0, sul palco per presentare il prossimo capitolo della band.[52] Papa Emeritus 0 è raffigurato come significativamente più vecchio dei precedenti Papas, facendo uso di un deambulatore e di una bombola di ossigeno mentre cammina sul palco.[53] Il 19 gennaio 2018, la band ha condiviso un video che presenta un personaggio, implicito essere Papa Emeritus IV, ascoltando Ceremony and Devotion su nastro a 8 tracce mentre criticando le capacità vocali di Papa Emeritus III.[54] Il volto del personaggio è nascosto fuori dallo schermo, ma viene mostrato che indossa paramenti rossi simili a un prete cardinale. Tutte le versioni di Papa Emeritus sono in realtà lo stesso cantante.[55]

Peter Hällje, ex compagno di band dell'ex membro dei Ghost Martin Persner, affermò di aver progettato il personaggio di Papa Emeritus nel 2005, prima della formazione dei Ghost.[56] Hällje non si è mai esibito come Papa Emeritus e ha concordato con Persner di lasciargli usare il personaggio per la sua nuova band. La sua richiesta fu successivamente confermata da Forge.[57]

Il cardinale Copia si esibisce nel 2018

Cardinale copia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2018, è stato rivelato che il "nuovo leader" dei Ghost sarebbe stato il cardinale Copia, che ha fatto il suo debutto dal vivo con il gruppo in uno spettacolo acustico privato il 6 aprile; non fa parte del lignaggio di Papa Emeritus. Invece, Forge descrisse la situazione come Star Wars; "Ci sono sempre due, maestri e apprendisti...e se uno fa bene il suo lavoro, allora può guadagnarsi la vernice per il viso."

In promozione per il loro tour negli Stati Uniti del 2018, un video ha mostrato che Papa Emerito da uno a tre era stato ucciso e che i loro corpi erano stati imbalsamati. In un'intervista del mese successivo, Forge dichiarò che, a differenza dei precedenti frontmen dei Ghost, il Cardinale Copia dovrebbe rimanere in giro per circa cinque anni. La band ha anche dato il benvenuto a Papa Nihil, il primo membro della band oltre a Forge a ricevere il nome di un personaggio. Originariamente introdotto come Papa Emeritus Zero, Nihil è l'antenato di tutti i precedenti personaggi di Papa Emeritus e, dopo le "morti" dei suoi discendenti, l'unico sopravvissuto al lignaggio di Papa Emeritus che conosciamo.

Identità[modifica | modifica wikitesto]

L'anonimato è una delle principali caratteristiche dei Ghost; i membri non hanno rivelato pubblicamente i loro nomi e i cinque strumentisti del gruppo sono indicati solo come "Nameless Ghouls". Durante i firma-copie i Ghouls Nameless per firmare la merce timbrano il loro simbolo alchemico individuale, mentre il Papa Emeritus con il suo nome d'arte o le lettere "PE".[49] Un Ghoul ha detto che l'idea che i membri della band restino anonimi per attirare l'attenzione è un equivoco e che l'idea era quella di rimuovere la loro personalità per consentire al pubblico di concentrarsi sull'opera stessa. Ha anche detto: "Se la musica non fosse stata rock, non penso che la gente sarebbe diventata nostra seguace solo per il nostro aspetto".[58] Nel 2011 un Nameless Ghoul ha dichiarato: "Siamo spesso scambiati per roadies, il che è utile. Siamo stati quasi cacciati da luoghi in cui abbiamo suonato. Dimenticare il nostro pass per il backstage è un grosso problema".[59] All'inizio del 2012 un membro della band disse che gli piaceva essere un individuo e che poteva facilmente "uscire dalla bolla" quando voleva.[60] Nel maggio 2013 un Ghoul ha rivelato di aver iniziato a rivelare la propria appartenenza al gruppo ai suoi amici e familiari "per la pace della casa".[61]

In un'intervista dell'agosto 2013 con Jack Osbourne per Fuse News, un membro della band ha dichiarato che Dave Grohl si è travestito da Nameless Ghoul e si è esibito segretamente con i Ghost.[62] Nell'aprile 2014 un Nameless Ghoul ha rivelato che il gruppo ha avuto diversi cambi nel corso degli anni.[63]

I Nameless Ghouls si esibiscono ad Austin, Texas, 2016

Si dice che la Swedish Performing Rights Society abbia Tobias Forge, come cantante delle band svedesi Subvision e Repugnant ed ex chitarrista dei Crashdïet (usando l'alias Mary Goore negli ultimi due), accreditato con le canzoni come "A Ghoul Writer". Tutte le canzoni della band sono attribuite a "A Ghoul Writer", inducendo la gente a sospettare che Forge fosse Papa Emerito.[64] Il database online per la società statunitense di diritti di esecuzione ASCAP, quando il nome Tobias Forge è entrato nella sua casella di ricerca, ha rivelato tutte le canzoni originali dei Ghost (anche se molte tracce usano lo pseudonimo "A Ghoul Writer" nel database stesso).[65] A quel tempo, i Ghost dichiararono che non avrebbero commentato alcuna voce sulla loro identità.[60] A seguito di una causa nel 2017, è stata rivelata l'identità di Forge come Papa Emerito.[66]

Nel marzo 2017, il musicista svedese Martin Persner della band Magna Carta Cartel ha affermato in un breve video clip di essere stato il chitarrista ritmico, noto anche come Omega, dal 2009 a luglio 2016. Ciò ha segnato la prima volta che qualcuno si è identificato pubblicamente come un membro dei Ghost.[67] Alcuni mesi prima dell'annuncio di Persner, la band reclutò un nuovo bassista che era sospettato di essere il bassista dei Lez Zeppelin, Megan Thomas, successivamente confermato da Forge.[68] Una causa contro Forge nell'aprile 2017 per conto di quattro membri del passato ha rivelato i loro nomi, così come i nomi di molti altri membri del passato.[69] Alla domanda sul cambio completo della formazione alla fine del 2016, Forge ha dichiarato che i Ghost "erano sempre una specie di... Bathory, dove c'erano persone che suonavano dal vivo, e le persone che suonavano dal vivo non erano necessariamente le stesse che suonavano nei dischi." La causa fu respinta dal tribunale il 17 ottobre 2018.[70]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Grammy Award
  • 2016 – Miglior interpretazione metal per Cirice[71]
Swedish Grammis
  • 2014 – Best Hard Rock/Metal per Infestissumam[72]
  • 2016 – Best Hard Rock/Metal per Meliora[73]
  • 2017 – Best Hard Rock/Metal per Popestar[20]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Ghost, su AllMusic, All Media Network. URL consultato l'11 maggio 2015.
  2. ^ GHOST – Infestissumam | Album / EP Reviews @ Metal Forces Magazine
  3. ^ Ghost: Infestissumam – review | Music | The Guardian
  4. ^ a b c Interview: Ghost B.C. | eMusic News & Features, su emusic.com, 30 ottobre 2013. URL consultato il 12 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2013).
  5. ^ (EN) 2011 - Grammisgalan, su Grammisgalan. URL consultato il 12 luglio 2017.
  6. ^ (EN) 2014 - Grammisgalan, su Grammisgalan. URL consultato il 12 luglio 2017.
  7. ^ (EN) GHOST: Knowing Me, Knowing Ghoul [collegamento interrotto], su australianhysteria.com.au, 2 gennaio 2014. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  8. ^ (EN) PARADISE LOST To Be Supported By GHOST On 'Draconian Times' Tour, blabbermouth.net, 11 febbraio 2011. URL consultato il 13 giugno 2014.
  9. ^ (EN) Download Festival 2011: Ghost @ Pepsi Max Stage – Saturday, 11 June 2011, su thrashhits.com, 12 giugno 2011. URL consultato il 13 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  10. ^ (EN) Hail Satan! GHOST January North American Tour Confirmed, metalinjection.net, 7 novembre 2011. URL consultato il 13 giugno 2014.
  11. ^ (EN) MASTODON, OPETH, GHOST: North American Tour Dates Announced, blabbermouth.net, 31 gennaio 2012. URL consultato il 13 giugno 2014.
  12. ^ (EN) Ghost Unveil New Track ‘Secular Haze’ and Offer Free Download, su Loudwire. URL consultato il 12 luglio 2017.
  13. ^ (EN) Kyle McGovern, Swedish Metal Band Ghost Changes Name to Historically Inaccurate ‘Ghost B.C.’, su spin.com, 5 febbraio 2013. URL consultato il 30 settembre 2015.
  14. ^ (EN) Graham 'Gruhamed' Hartmann, Ghost: ‘We Are Never Ever Ever Ever Ever Ever Gonna Call Ourselves Ghost B.C.’, su loudwire.com, 9 aprile 2013. URL consultato il 30 settembre 2015.
  15. ^ (EN) GHOST's DAVE GROHL-Produced 'If You Have Ghost' Covers EP Due In November, www.blabbermouth.net, 10 ottobre 2013. URL consultato il 10 ottobre 2013.
  16. ^ (EN) GHOST: New Album Title, Release Date Revealed, su Blabbermouth.net, 10 maggio 2015. URL consultato l'11 maggio 2015.
  17. ^ (EN) Ben Kaye, Ghost B.C. announce new album, tease new singer Papa Emeritus III, su Consequence of Sound, 29 maggio 2015. URL consultato il 31 maggio 2015.
  18. ^ (EN) Ben Kaye, Ghost share new song "Cirice" -- listen, su consequenceofsound.net, 1º giugno 2015. URL consultato il 30 settembre 2015.
  19. ^ (EN) Matthew Wilkening, Ghost Release New Song 'Square Hammer' in Advance of 'Popestar' Tour, su ultimateclassicrock.com. URL consultato il 19 settembre 2016.
  20. ^ a b (EN) GHOST Wins Swedish GRAMMIS Award For 'Popestar', in BLABBERMOUTH.NET, 28 febbraio 2017. URL consultato il 9 marzo 2017.
  21. ^ (EN) Robert Pasbani, Former Ghost Nameless Ghoul reveals himself to be swedish musician Martin Persner, metalinjection.net. URL consultato l'8 marzo 2017.
  22. ^ GHOST: gli ex membri denunciano Papa Emeritus, in Metalitalia.com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  23. ^ GHOST: parlano gli ex-membri che hanno denunciato Papa Emeritus, in Metalitalia.com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  24. ^ GHOST: la risposta ufficiale depositata da Papa Emeritus alla denuncia degli ex membri, in Metalitalia.com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  25. ^ a b GHOST: Tobias Forge (Papa Emeritus), "I GHOST sono sempre stati un progetto solista", in Metalitalia.com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  26. ^ a b c Blabbermouth, GHOST To Release 'Prequelle' Album In June; Video For 'Rats' Single Available, su BLABBERMOUTH.NET, 13 aprile 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  27. ^ theguardian.com, https://www.theguardian.com/music/2018/jun/07/ghosts-tobias-forge-bands-need-to-be-larger-than-life.
  28. ^ Ghost Waltzes to Third Mainstream Rock Songs No. 1 With 'Dance Macabre', su Billboard. URL consultato il 16 settembre 2019.
  29. ^ (EN) Ghost Unveil "Rats! on the Road" North American Tour, su Revolver, 27 febbraio 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  30. ^ (EN) Guns N' Roes Tap Volbeat, Gojira, Ghost, Etc. To Open European Tour, su Theprp.com, 12 marzo 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  31. ^ GHOST's New Album Lands at #3 on Billboard Charts, Announce Massive Fall North American Tour, su Metal Injection, 11 giugno 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  32. ^ (EN) GHOST Announces European Leg Of 'A Pale Tour Named Death' For February 2019, su Metal Addicts, 10 settembre 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  33. ^ Download Festival Australia 2019 Lineup Announced, su Music Feeds, 19 settembre 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  34. ^ (EN) European Summer Vacation 2019 Edition | Metallica.com | Metallica.com, su www.metallica.com. URL consultato il 16 settembre 2019.
  35. ^ Blabbermouth, GHOST Announces Fall 2019 North American Tour With NOTHING MORE, su BLABBERMOUTH.NET, 1º aprile 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  36. ^ Blabbermouth, GHOST Announces Fall 2019 European Leg Of 'The Ultimate Tour Named Death', su BLABBERMOUTH.NET, 8 luglio 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  37. ^ GHOST Goes Old School Creepy, Romantic In New "Dance Macabre" Video, su Metal Injection. URL consultato il 16 settembre 2019.
  38. ^ Ghost, su Billboard. URL consultato il 16 settembre 2019.
  39. ^ (EN) News Team, Ghost Shares New Song and Video – "Kiss The Go-Goat", su Ghost Cult Magazine, 12 settembre 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  40. ^ (EN) Jason Roche, Iron Maiden Defy Age, Which Is Why They're Still One of Metal's Best Live Acts, su LA Weekly, 3 luglio 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  41. ^ Interviste - Ghost (Papa Emeritus III), in SpazioRock. URL consultato il 5 maggio 2017.
  42. ^ An interview with Ghost B.C., su web.archive.org, 25 maggio 2013. URL consultato il 16 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2013).
  43. ^ Ghost B.C.’s Album Delayed After CD Manufacturers Refuse to Print Blasphemous Art, su Spin, 29 marzo 2013. URL consultato il 16 settembre 2019.
  44. ^ (EN) Josh Stockinger, Q&A: Ghost BC on orgiastic art and ABBA's infernal fate, su ALARM, 28 maggio 2013. URL consultato il 16 settembre 2019.
  45. ^ Ghost B.C. Burger Makes the Body of Christ More Delicious Than Ever, su Spin, 4 ottobre 2013. URL consultato il 16 settembre 2019.
  46. ^ Chicago Tribune - We are currently unavailable in your region, su www.tribpub.com. URL consultato il 16 settembre 2019.
  47. ^ a b c d e (EN) Ghost ex says Papa Emeritus wants band to be "solo project", Team Rock, 7 aprile 2017. URL consultato l'8 aprile 2017.
  48. ^ pitchfork.com, https://pitchfork.com/features/show-no-mercy/9107-ghost-bc/.
  49. ^ a b Members of Ghost B.C. Keep Identities Secret Through Bribes, su Spin, 16 aprile 2013. URL consultato il 16 settembre 2019.
  50. ^ Blabbermouth, GHOST's TOBIAS FORGE On Lawsuit: 'It's Always Alarming When You Have People Working Diligently To Destroy Your Life', su BLABBERMOUTH.NET, 25 maggio 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  51. ^ blogs.sfweekly.com, https://web.archive.org/web/20140518082700/http://blogs.sfweekly.com/shookdown/2012/01/swedens_ghost_interview.php. URL consultato il 16 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2014).
  52. ^ (EN) Ghost Reveal Papa Emeritus III, New Masks on Late-Night TV Spot, su MetalSucks, 28 maggio 2015. URL consultato il 16 settembre 2019.
  53. ^ video.vice.com, https://video.vice.com/en_us/show/noisey-specials.
  54. ^ (EN) Ghost | Biography & History, su AllMusic. URL consultato il 16 settembre 2019.
  55. ^ (EN) Video: Papa Emeritus IV Listens to Ghost's Ceremony and Devotion on 8-Track, su MetalSucks, 19 gennaio 2018. URL consultato il 16 settembre 2019.
  56. ^ (SV) Mannen bakom Ghosts huvudkaraktär: ”Jag är alltså den förste Papa Emeritus – inte Tobias Forge”, su Bara Metal, 14 giugno 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  57. ^ Blabbermouth, GHOST Leader Responds To Lawsuit, Says None Of Musicians Are 'Irreplaceable' Or 'Crucial', su BLABBERMOUTH.NET, 7 giugno 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  58. ^ (EN) Graham Hartmann, A Nameless Ghoul From Ghost B.C. Speaks About 'Infestissumam,' the Devil + More, su Loudwire. URL consultato il 16 settembre 2019.
  59. ^ (EN) Ghost: The Hellbound Interview, su Hellbound.ca, 12 dicembre 2011. URL consultato il 16 settembre 2019.
  60. ^ a b Blabbermouth, GHOST Working On 'Lavished And Divine' New Album, su BLABBERMOUTH.NET, 1º febbraio 2012. URL consultato il 16 settembre 2019.
  61. ^ old.post-gazette.com, http://old.post-gazette.com/stories/ae/music/preview-ghost-bc-to-haunt-an-old-church-687762#ixzz2TVhlAhpE.
  62. ^ (EN) Exclusive Interview, Dave Grohl Wears Hooded Robe to Play With Swede Metalheads Ghost B.C., su Fuse. URL consultato il 16 settembre 2019.
  63. ^ YouTube, su www.youtube.com. URL consultato il 16 settembre 2019.
  64. ^ (EN) Ghost Frontman’s Identity Revealed?Metal Insider, su Metal Insider, 22 agosto 2011. URL consultato il 16 settembre 2019.
  65. ^ ACE Repertory, su www.ascap.com. URL consultato il 16 settembre 2019.
  66. ^ Blabbermouth, GHOST Leader Slapped With Lawsuit By Former Members, su BLABBERMOUTH.NET, 4 aprile 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  67. ^ Former GHOST Nameless Ghoul Reveals Himself To Be Swedish Musician Martin Persner, su Metal Injection, 2 marzo 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  68. ^ The Internet Has Figured Out Who GHOST's Female Bassist Is, su Metal Injection, 26 settembre 2016. URL consultato il 16 settembre 2019.
  69. ^ Blabbermouth, Former GHOST Members Accuse Singer Of Trying To 'Shamelessly' Turn 'Band' Into 'Solo Project', su BLABBERMOUTH.NET, 6 aprile 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  70. ^ Blabbermouth, TOBIAS FORGE (a.k.a. PAPA EMERITUS): 'GHOST Was Never Formed As A Band', su BLABBERMOUTH.NET, 22 aprile 2017. URL consultato il 16 settembre 2019.
  71. ^ (EN) GHOST Wins 'Best Metal Performance' GRAMMY Award, su BLABBERMOUTH.NET, 15 febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  72. ^ (EN) GHOST Wins Swedish GRAMMIS Award For 'Best Hard Rock/Metal', Blabbermouth, 20 febbraio 2014. URL consultato il 17 ottobre 2014.
  73. ^ (EN) GHOST Wins Swedish GRAMMIS Award For 'Best Hard Rock/Metal' Album, in BLABBERMOUTH.NET, 24 febbraio 2016. URL consultato il 9 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN145740945 · LCCN (ENno2014025906 · GND (DE103385249X · BNF (FRcb167629321 (data) · WorldCat Identities (ENno2014-025906
Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Heavy metal