Ghislaine Maxwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ghislaine Maxwell nel 2007

Ghislaine Noelle Marion Maxwell (Maisons-Laffitte, 25 dicembre 1961) è un'imprenditrice inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia e anni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Maxwell è nata nel 1961 a Maisons-Laffitte, in Francia, nona figlia di Elisabeth Meynard, ricercatrice di origine francese sull'Olocausto e dell'imprenditore e magnate dell'editoria Robert Maxwell, ex eroe di guerra diventato ricco imprenditore, proprietario fra le altre cose del tabloid britannico Mirror e d'importanti quote in note società editoriali come MTV Europe e la casa editrice MacMillan.

I Maxwell erano ricchissimi e Ghislaine crebbe in un suntuoso palazzo nel Buckinghamshire, a poca distanza dall’università di Oxford dove si laureò nei primi anni Ottanta. Dopo la misteriosa morte del padre nel 1991 Ghislaine Maxwell si trasferì negli Stati Uniti diventando un’assidua frequentatrice di circoli esclusivi in cui orbitavano alti vertici della politica e della finanza americana; fu ospite del matrimonio di Chelsea Clinton e più volte fotografata in compagnia di Donald e Melania Trump.

Nel 2012 ha creato TerraMar, fondazione senza fini di lucro per la preservazione degli oceani. Jeffrey Epstein e altri magnati hanno finanziato la fondazione, chiusa nel 2019 appena sei giorni dopo che l'arresto di Jeffrey Epstein. Nel 2020 Ghislaine Maxwell è stata accusata dal governo federale degli Stati Uniti di reati d'adescamento di minori e traffico sessuale di ragazze minorenni, ed è stata lungamente detenuta in attesa di giudizio.

Maturità e legami con Jeffrey Epstein[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Steven Hoffenberg, ex socio di Jeffrey Epstein, Robert Maxwell presentò sua figlia Ghislaine a Epstein alla fine degli anni '80. Il New York Times ha riferito che Ghislaine ha incontrato Epstein all'inizio degli anni '90 ad una festa a New York, dopo "una difficile rottura con il conte Gianfranco Cicogna Mozzoni" (1962-2012), della famiglia proprietaria dei CIGA Hotels. Ghislaine ha avuto una relazione pluriennale con Epstein e gli è rimasta legata per decenni. In una deposizione del 2009 diversi dipendenti hanno testimoniato che Epstein si riferiva a lei come alla sua "fidanzata principale" e che Ghislaine, a partire dal 1992, ha anche assunto, licenziato e supervisionato il suo staff. In un profilo su Epstein, Vicky Ward di Vanity Fair ha scritto nel 2003 che Epstein si riferiva a Ghislaine Maxwell come "la mia migliore amica" ed ha inoltre osservato che lei sembrava "organizzare gran parte della sua vita".

Virginia L. Giuffre ed altre donne hanno accusato Ghislaine Maxwell di averle reclutate per avere rapporti con Jeffrey Epstein. La Maxwell ha definito false tali accuse. Dopo il suicidio di Epstein in carcere nell'agosto 2019, Ghislaine Maxwell si è resa latitante. Durante un'udienza del gennaio 2020 presso il tribunale distrettuale di Manhattan, riguardante una controversia con Virginia L. Giuffre sulla divulgazione di documenti, l'avvocato di Ghislaine ha dichiarato di non sapere dove fosse la sua cliente. Il 2 Luglio 2020, l'FBI ha arrestato Ghislaine Maxwell in una remota area boschiva vicino a Bradford, nel New Hampshire. Lì aveva dal dicembre 2019 una proprietà con 63 ettari di terreno, acquisiti dalla società anonima LLC Granite Reality. Gli investigatori hanno inoltre ricondotto a Ghislaine circa 15 conti bancari, sui quali dal 2016 sono stati depositati milioni di dollari USA.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6732160062456335790006
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie