Ghiacciai dell'Islanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Islanda alla conclusione del periodo estivo, settembre 2002
Blocco di ghiaccio sulla spiaggia presso Jökulsárlón.

I ghiacciai islandesi coprono ampie parti dell'isola (l'11% del totale) e fanno parte del paesaggio. Grazie al clima artico alcune lingue di ghiaccio raggiungono quasi il mare come ad esempio nel Jökulsárlón.

La parola islandese jökull significa letteralmente cupola, calotta, cioè ghiacciaio e fa dunque parte dei nomi degli stessi come desinenza caratteristica.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Complessivamente contengono 3600 km³ di acqua, rappresentando la maggior riserva d'acqua dolce del paese. Questi ghiacciai alimentano i fiumi più grandi del paese e provvedono almeno ad un terzo della loro portata, inoltre sono localizzati su vulcani molto attivi che possono essere all'origine di pericolosi jökulhlaup.

Tipicamente nei ghiacciai islandesi la radiazione solare provvede ai due terzi dell'energia di fusione, con i flussi turbolenti dell'aria che provvedono il terzo restante. In tutti i maggiori ghiacciai islandesi i surge glaciali rappresentano una porzione significativa del trasporto di massa verso le aree di ablazione glaciale, giocando un ruolo importante nella dinamica dei ghiacciai e nell'idrologia.

Dalla fine del XIX secolo si osserva un generale regresso dei ghiacciai islandesi, con il Vatnajökull che ha perso circa il 10% del proprio volume (300 km³)[1].

Principali ghiacciai[modifica | modifica wikitesto]

Ghiacciaio Area
km² [2]
Volume
km³
Altitudine
m [2]
Coordinate geografiche
1 Vatnajökull 8.300 3,100[3] 2,109.6 64°24′N 16°48′W / 64.4°N 16.8°W64.4; -16.8 (Vatnajökull)
2 Langjökull 953 195[3] 1,360 64°45′N 19°59′W / 64.75°N 19.983333°W64.75; -19.983333 (Langjökull)
3 Hofsjökull 925 208[4] 1,765 64°49′N 18°49′W / 64.816667°N 18.816667°W64.816667; -18.816667 (Hofsjökull)
4 Mýrdalsjökull 596 140[5] 1,493 63°40′N 19°06′W / 63.666667°N 19.1°W63.666667; -19.1 (Mýrdalsjökull)
5 Drangajökull 160   925 66°09′N 22°15′W / 66.15°N 22.25°W66.15; -22.25 (Drangajökull)
6 Eyjafjallajökull 78   1,666 63°38′N 19°36′W / 63.633333°N 19.6°W63.633333; -19.6 (Eyjafjallajökull)
7 Tungnafellsjökull 48   1,535 64°45′N 17°55′W / 64.75°N 17.916667°W64.75; -17.916667 (Tungnafellsjökull)
8 Þórisjökull 32   1,350 64°32′31″N 20°42′56″W / 64.541944°N 20.715556°W64.541944; -20.715556 (Þórisjökull)
9 Eiríksjökull 22   1,672 64°46′24″N 20°24′34″W / 64.773333°N 20.409444°W64.773333; -20.409444 (Eiríksjökull)
10 Þrándarjökull 22   1,236 64°42′08″N 14°54′09″W / 64.702222°N 14.9025°W64.702222; -14.9025 (Þrándarjökull)
11 Tindfjallajökull 19   1,462 63°48′N 19°35′W / 63.8°N 19.583333°W63.8; -19.583333 (Tindfjallajökull)
12 Torfajökull 15   1,190 63°53′39″N 19°00′37″W / 63.894167°N 19.010278°W63.894167; -19.010278 (Torfajökull)
13 Snæfellsjökull 11   1,446 64°48′32″N 23°46′16″W / 64.808889°N 23.771111°W64.808889; -23.771111 (Snæfellsjökull)
1-13 Totale ghiaccia più importanti 11,181   2.109,6  

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Icelandic glaciers (PDF), jardvis.hi.is. URL consultato il 04 novembre 2017.
  2. ^ a b Icelandic Statistics, lmi.is. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  3. ^ a b Áhrif loftlagsbreytinga á stærð og afrennsli Langjökuls, Hofsjökuls og suður Vatnajökuls (PDF), notendur.hi.is. URL consultato il 30 ottobre 2017.
  4. ^ Temporal Variability of Ice Flow on Hofsjokull, Iceland, Observed by ERS SAR Interferometry (PDF), Earth.esa.int. URL consultato il 1° ottobre 2013.
  5. ^ SP-572 - 2004 Envisat & ERS Symposium (PDF), earth.esa.int. URL consultato il 03 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2009).

Altri articoli[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]