Gheronato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gheronato è un termine utilizzato in araldica per indicare lo scudo diviso in gheroni.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristica del gheronato è di avere le aree triangolari (gheroni) tutte della stessa ampiezza. Taluni indicano questa partizione col termine grembiato. Le varianti più frequenti sono:

  • gheronato di 6 pezzi in cui la partizione è formata da due linee oblique cui si aggiunge una linea verticale (gheronato partito) o una linea orizzontale (gheronato troncato);
  • gheronato di 8 pezzi formato dalle linee di partizione che danno origine al partito, al troncato, al trinciato ed al tagliato; un caso particolare è rappresentato dal gheronato in croce patente in cui gli otto settori triangolari sono orientati a cavallo delle quattro direzioni araldiche principali;
  • gheronato di 10 pezzi in cui la partizione è formata da quattro linee oblique cui si aggiunge una linea verticale (gheronato partito) o una linea orizzontale (gheronato troncato);
  • gheronato di 12 pezzi formato da quattro linee oblique cui si aggiungono la linea verticale del partito e quella orizzontale del troncato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica