Get Your Heart On!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Get Your Heart On!
Artista Simple Plan
Tipo album Studio
Pubblicazione 21 giugno 2011[1]
(vedi dettagli)
Durata 37 min : 40 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Alternative rock[1]
Pop punk[1]
Pop rock[2][3]
Etichetta Warner Bros. Records
Atlantic Records
Produttore Brian Howes
Registrazione Da agosto a novembre 2010
Formati CD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Canada Canada[4]
(Vendite: 40.000+)
Simple Plan - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
Singoli
  1. Can't Keep My Hands Off You
    Pubblicato: 31 marzo 2011
  2. Jet Lag
    Pubblicato: 25 aprile 2011
  3. Astronaut
    Pubblicato: 19 settembre 2011
  4. Summer Paradise
    Pubblicato: 13 dicembre 2011

Get Your Heart On! è il quarto album dei Simple Plan, pubblicato il 21 giugno 2011 dall'etichetta discografica Atlantic. Il 19 aprile 2011 è stato estratto il primo singolo Can't Keep My Hands Off You, seguito da Jet Lag (25 aprile), Astronaut (19 settembre) e Summer Paradise (pubblicato il 13 dicembre solo in Australia). Successivamente, la band ha registrato una nuova versione di Summer Paradise (realizzata con il cantante giamaicano Sean Paul), pubblicata come singolo in tutto il mondo il 17 febbraio 2012[5].
Il 17 luglio la band ha pubblicato una seconda Deluxe Edition dell'album solo nei territori francofoni, contenente come bonus track la versione francese di Jet Lag e due versioni di Summer Paradise con Sean Paul (una originale e una in francese)[6].

Dopo poco meno di un mese dalla sua pubblicazione, l'album è stato certificato disco d'oro in Canada[4].

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il titolo dell'album è un gioco di parole su una frase tipica dello slang statunitense. In un'intervista, il cantante Pierre Bouvier ha rivelato:

« Get Your Heart On! ha un doppio significato: da una parte significa guarire sé stessi, è un messaggio rivolto al potere di elevazione che la musica ha verso il nostro cuore. Ma in realtà fa anche riferimento ad un doppio senso ironico. »
(Pierre Bouvier a Rockol.it[7])

Rispetto al precedente album, che ha significato un notevole cambio di rotta nello stile musicale della band, Get Your Heart On! ha sonorità più simili al primo lavoro della band[3]:

« L'ultimo album era più oscuro e riflessivo. Stavolta invece abbiamo voluto prenderci la libertà di evadere da quello spirito e divertirci di più: semplicemente è una reazione naturale a quei sentimenti. »
(Pierre Bouvier a Rockol.it[7])

Inoltre la band sperimenta per la prima volta anche l'uso di sintetizzatori e un massiccio uso della tastiera[1].

L'album vede molte collaborazioni con altri artisti (non accadeva dal primo album No Pads, No Helmets... Just Balls), tra cui il cantante degli All Time Low Alex Gaskarth[8] e Rivers Cuomo degli Weezer, incontrato per caso negli studi durante le sessioni di registrazione dell'album[7]. La canzone Jet Lag è stata registrata in due diverse versioni: una cantata in inglese, che vede la collaborazione della cantante britannica Natasha Bedingfield, e una in francese, con la cantante franco canadese Marie-Mai, inserita come bonus track nell'edizione speciale dell'album. Durante le sessioni di registrazione di Get Your Heart On! vengono registrate anche due demo: Famous for Nothing e Just Around the Corner, non inserite nella tracklist dell'album.

Per l'ultima traccia This Song Saved My Life, dedicata ai fan dei Simple Plan, la band ha registrato i cori di circa trenta di loro, invitati nel loro studio durante le sessioni di registrazione[9].

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Testi e musiche dei Simple Plan, eccetto dove indicato.

  1. You Suck at Love - 3:11 (Simple Plan, M. Squire)
  2. Can't Keep My Hands Off You (feat. Rivers Cuomo) - 3:21 (Simple Plan, Cuomo)
  3. Jet Lag (feat. Natasha Bedingfield) - 3:24 (Simple Plan, R. Petersen, N. Sipe)
  4. Astronaut - 3:41 (Simple Plan, J. Emery, J. Irvin)
  5. Loser of the Year - 3:26 (Simple Plan, C. Kelly)
  6. Anywhere Else but Here - 3:44 (Simple Plan, M. Warren)
  7. Freaking Me Out (feat. Alex Gaskarth) - 3:07 (Simple Plan, J. Emery, J. Irvin)
  8. Summer Paradise (feat. K'naan) - 3:56 (Simple Plan, E. Kiriakov, K. Warsame)
  9. Gone Too Soon - 3:16 (Simple Plan, E. Kiriakov)
  10. Last One Standing - 3:27
  11. This Song Saved My Life - 3:12 (Simple Plan, T. Gad)
Tracce bonus nell'edizione giapponese e nell'edizione deluxe di iTunes
  1. Jet Lag (feat. Marie-Mai) - 3:24 (Simple Plan, R. Petersen, N. Sipe)
  2. Never Should've Let You Go - 4:23
  3. Loser of the Year (acoustic) - 3:50 (Simple Plan, C. Kelly)
Tracce bonus nell'edizione deluxe franco-canadese
  1. Jet Lag (feat. Marie-Mai) - 3:24 (Simple Plan, R. Petersen, N. Sipe)
  2. Summer Paradise (feat. Sean Paul) - 3:54 (Simple Plan, E. Kiriakov, K. Warsame)
  3. Summer Paradise (feat. Sean Paul) (French version) - 3:31 (Simple Plan, E. Kiriakov, K. Warsame)
Tracce bonus nell'edizione deluxe britannica
  1. Jet Lag (feat. Marie-Mai) - 3:24 (Simple Plan, R. Petersen, N. Sipe)
  2. Never Should've Let You Go - 4:23
  3. Loser of the Year (acoustic) - 3:50 (Simple Plan, C. Kelly)
  4. Summer Paradise (feat. Sean Paul) - 3:54 (Simple Plan, E. Kiriakov, K. Warsame)
Tracce bonus nell'edizione tour giapponese
  1. Jet Lag (feat. Marie-Mai) - 3:24 (Simple Plan, R. Petersen, N. Sipe)
  2. Never Should've Let You Go - 4:23
  3. Loser of the Year (acoustic) - 3:50 (Simple Plan, C. Kelly)
  4. Summer Paradise (feat. Taka from One Ok Rock) - 4:00 (Simple Plan, E. Kiriakov, K. Warsame)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti
Cori in This Song Saved My Life
  • Nikila Cyr
  • Alev Sofia d'Erceville-Olcay
  • Lara d'Erceville-Olcay
  • Sarah Fortier
  • Camila Fredizzi
  • Laura "Mom" Gibson
  • Priscila Gomes
  • Jackie Hawking
  • Kendra Holt
  • Kamila Kamil
  • Sarah Kucharski
  • Jenny Kwok
  • Sally Kwok
  • Freda Lewko
  • Véronique Pitre
  • Barbara Correa Pontes
  • Mariana Correa Pontes
  • Carley Simpson
  • Cassie Vogt
  • Akane Wada

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2011) Posizione
massima
Australia[10] 13
Austria[10] 22
Belgio (Fiandre)[10] 75
Belgio (Vallonia)[10] 34
Canada[11] 2
Francia[10] 10
Germania[11] 10
Giappone[12] 15
Italia[13] 92
Messico[10] 15
Paesi Bassi[10] 36
Regno Unito[13] 71
Repubblica Ceca[14] 30
Spagna[10] 17
Stati Uniti[11] 52
Stati Uniti (alternative)[11] 10
Stati Uniti (rock)[11] 14
Svezia[10] 50
Svizzera[10] 7
Thailandia[15] 8

Date di pubblicazione[modifica | modifica sorgente]

L'album è stato pubblicato in tutto il mondo il 21 giugno 2011, eccetto nei seguenti Paesi.

Paese Data
Australia 17 giugno 2011
Belgio
Irlanda
Norvegia
Olanda
Paesi Bassi
Cina 20 giugno 2011
Danimarca
Francia
Italia
Nuova Zelanda
Portogallo
Regno Unito
Sudafrica
Giappone 22 giugno 2011
Finlandia
Svezia
Thailandia 23 giugno 2011
Austria 24 giugno 2011
Germania
Polonia
Repubblica Ceca
Svizzera
Ungheria
Ecuador 15 luglio 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Get Your Heart On! in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Simple Plan - Get Your Heart On!, Sputnikmusic.com. URL consultato il 19 giugno 2012.
  3. ^ a b Simple Plan - Get Your Heart On!, Absolutepunk.net. URL consultato il 19 giugno 2012.
  4. ^ a b Gold Platinum Database - Get Your Heart On!, Musiccanada.com. URL consultato il 12 maggio 2012.
  5. ^ SPx3 - Simple Plan x Sean Paul x Summer Paradise, Simpleplan.com, 17 febbraio 2012. URL consultato il 12 maggio 2012.
  6. ^ French-Canadian deluxe edition of “Get Your Heart On!” is out!, Simpleplan.cz, 19 luglio 2012. URL consultato il 21 luglio 2012.
  7. ^ a b c Simple Plan: `Il nostro nuovo album: musica più solare e ispirata da Twitter´, Rockol.it, 29 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2012.
  8. ^ Get Your Heart On! by Simple Plan, Simpleplan.com. URL consultato il 7 luglio 2012.
  9. ^ Simple Plan on Good Day Wisconsin, Simpleplan.com, 31 luglio 2012. URL consultato il 31 luglio 2012.
  10. ^ a b c d e f g h i j Simple Plan - Get Your Heart On!, Australian-charts.com. URL consultato il 28 giugno 2011.
  11. ^ a b c d e (EN) Simple Plan - Chart history, Billboard. URL consultato il 18 dicembre 2013.
  12. ^ ゲット・ユア・ハート・オン!(初回限定バリュー・プライス盤) シンプル・プランのプロフィールならオリコン芸能人事典, Oricon. URL consultato il 7 luglio 2012.
  13. ^ a b Simple Plan - Get Your Heart On!, Acharts.us. URL consultato il 28 giugno 2011.
  14. ^ TOP50 Prodejní - SIMPLE PLAN - Get Your Heart On, Ifpicr.cz. URL consultato il 28 giugno 2011.
  15. ^ Weekly Top 20, G-music.com.tw. URL consultato il 7 luglio 2012.