Gesualdo Albanese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gesualdo Albanese
Coppa Italia 1974-75 - Reggiana vs Juventus - Franco Causio e Gesualdo Albanese.jpg
Albanese (a destra) alla Reggiana nel 1974, insieme allo juventino Causio.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1979 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Siderno
Squadre di club1
1966-1967 Bianco e Blu.svg Roccella ? (?)
1967-1969 Siderno 61 (16)
1969-1973 Massese 137 (17)
1973-1974 Reggiana 28 (4)
1974-1975 Avellino 20 (6)
1975-1976 Reggiana 23 (4)
1976-1977 Lanerossi Vicenza 4 (1)
1977-1978 Modena 18 (1)
1978-1979 Massese 27 (0)
Nazionale
1970 Italia Italia U-23 1 (0)
Carriera da allenatore
1979-1982 Lanerossi Vicenza Giovanili
1982-1984 Sant'Angelo
1984-1986 Torres
1986-1987 Rende
1987-1988 Barletta Primavera
1988-1990 Barletta
1990-1991 Vigor Lamezia
1991-1993 Benevento
1994-1996 Cittadella
1997-1999 non conosciuta Torri
2000-2002 non conosciuta Torri
2002-2007 non conosciuta Moreno Tva
2007-2009 non conosciuta Cresole
2009- non conosciuta Cspr '94 Giovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gesualdo Albanese (Caulonia, 9 dicembre 1948) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Juventus Siderno, nel 1966 gioca per il Roccella mentre nel 1967 fa ritorno alla Juventus Siderno dove rimane fino al 1969.

Dal 1969 al 1973 gioca per la Massese in Serie C e Serie B. Nel 1973 gioca per la Reggiana in Serie B dove inizia anche la successiva stagione 1974-1975 nella stessa categoria, trasferendosi nell'ottobre 1974 all'Avellino. L'anno dopo ritorna alla Reggiana, mentre nel 1976 passa al L.R. Vicenza, sempre in Serie B.

Albanese (in piedi, al centro) nel Modena della stagione 1977-1978

Nel 1977 veste la maglia del Modena in cadetteria prima di fare ritorno alla Reggiana, questa volta in Serie C1, dove nel 1979 chiude la carriera da giocatore.

Con Massese, Reggiana, Avellino, L.R. Vicenza e Modena disputa 125 partite segnando 18 gol in sei campionati di Serie B. Nella stagione 1976-1977, sia pur con sole 4 presenze all'attivo, si è aggiudicato il campionato cadetto con la maglia del Lanerossi.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1970 ha disputato un incontro nella nazionale Under-23 a Bergamo contro la Bulgaria, sfida conclusasi sullo 0-0.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978 frequenta il supercorso di Coverciano diplomandosi allenatore-istruttore giovani calciatori e in seguito allenatore professionista di prima categoria. Comincia la sua carriera nel settore giovanile del L.R. Vicenza.

Dal 1982 al 1984 allena la squadra del Sant'Angelo. Nel 1984 passa ad allenare la Torres in Serie C2. Nella stessa categoria allena nel 1986 il Rende per passare poi ad allenare la stagione successiva la formazione Primavera del Barletta.[1] Nel 1988 viene promosso alla guida della prima squadra in Serie B al posto di Paolo Specchia.

Dopo due stagioni sulla panchina dei pugliesi nel 1990 siede su quella della Vigor Lamezia in Serie C2. Nel 1991 allena il Benevento mentre nel 1994 la guida del Cittadella. Dal 1997 ha allenato il Torri, il Moreno Tva e successivamente la formazione Allievi Regionali del Cspr '94.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

L.R. Vicenza: 1976-1977

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal 1987 al 1991[collegamento interrotto] Asdbarletta.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1974, Modena, Panini.
  • AA.VV., La raccolta completa degli album Panini volumi tra il 1973-74 e 1977-78, ristampe ed. Panini per La Gazzetta dello Sport, 2005.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]