Cratere Gernsback

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gernsback (cratere))
Cratere Gernsback
Tipo Crater
Satellite Luna
Gernsback sattelite craters map.jpg
I crateri Gernsback.
Dati topografici
Coordinate 36°30′S 99°42′E / 36.5°S 99.7°E-36.5; 99.7Coordinate: 36°30′S 99°42′E / 36.5°S 99.7°E-36.5; 99.7
Maglia LQ-28 (in scala 1:2.500.000)

LAC-116 (in scala 1:1.000.000)

Estensione 48 km
Localizzazione
Cratere Gernsback
Mappa topografica della Luna. Proiezione equirettangolare. Area rappresentata: 90°N-90°S; 180°W-180°E.

Gernsback è un cratere lunare, intitolato all'inventore e scrittore statunitense Hugo Gernsback, situato sul lato nascosto della Luna, nella parte nordorientale del Mare Australe appena oltre il bordo sudorientale. È visibile durante i periodi di librazione favorevole, ma presentandosi di lato molti dettagli sono nascosti. È situato a nord del cratere Lamb e a sudovest del cratere Parkhurst.

La parte interna del cratere è stata inondata dalla lava, e si presenta livellato e con un coefficiente di albedo basso, simile a quello del mare lunare a sud e ad ovest. Il bordo restante è una struttura circolare che presenta qualche segno di erosione lungo il bordo sudorientale. Nella zona meridionale del bordo è presente un piccolo cratere-

Crateri correlati[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni crateri minori situati in prossimità di Gernsback sono convenzionalmente identificati, sulle mappe lunari, attraverso una lettera associata al nome.

Gernsback Latitudine Longitudine Diametro
H 38,2° S 103,5° E 43 km
J 37,7° S 101,9° E 18 km

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Geologia lunare La Luna
Formazioni geologiche: AlbedoCatenaeCrateriDorsaFossaeLacūsMariaMontesOceaniPaludesPlanitiaePromontoriaRimaeRupēsStationesSinūsValles
Voci correlate: LunaEsogeologiaFaccia visibile della LunaFaccia nascosta della Luna
Crystal Clear app konquest.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare