Gerardo Antonazzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gerardo Antonazzo
vescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Gerardo Antonazzo.svg
In fines terræ
 
TitoloSora-Cassino-Aquino-Pontecorvo
Incarichi attualiVescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo (dal 2014)
Incarichi ricopertiVescovo di Sora-Aquino-Pontecorvo (2013-2014)
 
Nato20 maggio 1956 (63 anni) a Supersano
Ordinato presbitero12 settembre 1981 dall'arcivescovo Mario Miglietta
Nominato vescovo22 gennaio 2013 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo8 aprile 2013 dall'arcivescovo Dominique Mamberti (poi cardinale)
 

Gerardo Antonazzo (Supersano, 20 maggio 1956) è un vescovo cattolico italiano, dal 23 ottobre 2014 vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Supersano, in provincia di Lecce e diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, il 20 maggio 1956.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le scuole medie frequentate presso il seminario vescovile Francesco Bruni di Ugento, prosegue gli studi ginnasiali presso il seminario diocesano di Lecce e quelli liceali presso il seminario arcivescovile di Taranto. Nel 1975 è inviato dal vescovo Michele Mincuzzi a completare gli studi filosofici e teologici presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore, del quale sarà educatore dal 1981 al 1987.

Il 12 settembre 1981 è ordinato presbitero per la diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca dall'arcivescovo Mario Miglietta.

Si laurea in Teologia alla Pontificia Università Gregoriana; successivamente consegue la specializzazione in Scienze bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico[1].

Numerosi sono gli incarichi che riceve dai pastori della sua diocesi di origine:

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 gennaio 2013 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo di Sora-Aquino-Pontecorvo[4]; succede a Filippo Iannone, precedentemente nominato vicegerente della diocesi di Roma. L'8 aprile successivo riceve l'ordinazione episcopale, sul piazzale della basilica di Santa Maria de Finibus Terrae a Santa Maria di Leuca, dall'arcivescovo Dominique Mamberti, coconsacranti il vescovo Vito Angiuli e l'arcivescovo Adriano Bernardini. Il 21 aprile prende possesso della diocesi.

Il 23 ottobre 2014 annuncia ai sacerdoti, ai religiosi e alle religiose, agli operatori pastorali e ai fedeli laici della diocesi che papa Francesco, applicando all'abbazia territoriale di Montecassino il motu proprio Catholica Ecclesia del 23 ottobre 1976, ha aggregato alla diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo le parrocchie finora appartenute all'abbazia territoriale e ha disposto che la diocesi muti il proprio titolo in quello di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo[5].

Il 25 gennaio 2016 viene nominato membro della Commissione Episcopale per l'ecumenismo e il dialogo.

Il 3 aprile 2016 viene diffusa la notizia sulle cronache nazionali di un'indagine da parte della procura di Cassino per presunti abusi sessuali su 8 seminaristi ad opera del vescovo Antonazzo. Successivamente, una nota del procuratore, che non entra nel merito della vicenda, dichiara archiviata l'indagine per difetto di querela.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mons. Gerardo Antonazzo nominato vescovo, su basilicaleuca.it. URL consultato il 7 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 20 aprile 2016).
  2. ^ AMMINISTRATORE DIOCESANO MONS. GERARDO ANTONAZZO, su diocesiugento.org. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  3. ^ Saluto del Rettore-Parroco, su basilicaleuca.it. URL consultato il 23 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2014).
  4. ^ Nomina del Vescovo di Sora-Aquino-Pontecorvo (Italia), su press.vatican.va.
  5. ^ Lettera del Vescovo Gerardo Antonazzo a tutti i fratelli e sorelle che sono la Chiesa di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, su diocesisora.it. URL consultato il 23 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]