Georgette Heyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Georgette Heyer (Wimbledon, 16 agosto 1902Londra, 4 luglio 1974) è stata una scrittrice inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo romanzo pubblicato fu La falena nera, scritto a diciassette anni per divertire il fratellino minore Boris, convalescente. Venne proposto ad un editore e pubblicato nel 1921 con grande successo. Si sposò con Ronald Rougier, un ingegnere minerario che viaggiava molto: la moglie lo seguì in Tanganica ed in Macedonia. Ritornata in Inghilterra nel 1929, nel 1932 ebbe il suo primo ed unico figlio, Richard.

I primi romanzi storici di Heyer sono per lo più ambientati nel XVIII secolo e comprendono Beauvallet e Masquerade (in italiano). Successivamente, la scrittrice crea i suoi lavori più originali, ambientati nel periodo della Reggenza: tra questi si ricordano Venetia, Il gioco degli equivoci e Il dandy della reggenza.

Scrive anche romanzi gialli, ambientati in Inghilterra tra la Prima e la Seconda guerra mondiale, molti dei quali hanno la classica ambientazione da casa di campagna.

Inoltre, scrive romanzi storici, ambientati in periodi diversi, e anche vari racconti. L'ultimo lavoro, My Lord John, è stato pubblicato postumo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi contemporanei[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi del periodo georgiano e della reggenza[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi medievali, elisabettiani, cromwelliani e della restaurazione[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi thriller[modifica | modifica wikitesto]

  • 1932 - Footsteps in the Dark (Passi nel buio, trad. di Diana Fonticoli, I Classici del Giallo n. 722, Mondadori, Milano, 1994)
  • 1933 - Why Shoot a Butler? (L'omicidio di Norton Manor, trad. di Giuseppe Catozzella, I Classici del Giallo n. 1079, Mondadori, Milano, 2005)
  • 1934 - The Unfinished Clue (L'indizio incompleto, trad. di Paola Chiostri Gori, Mondadori, Milano, 1983; I Classici del Giallo Mondadori n. 808, Mondadori, Milano, 1998)
  • 1935 - Death in the Stocks (Il villaggio del silenzio, trad. di Marilena Caselli, I Classici del Giallo Mondadori n. 1096, Mondadori, Milano, 2006)
  • 1936 - Behold, Here's Poison (Veleni di famiglia, trad. di Grazia Maria Griffini, I Classici del Giallo Mondadori n. 1120 Mondadori, Milano, 2006)
  • 1937 - They Found Him Dead (Notti e delitti, trad. di Marilena Caselli, I Classici del Giallo Mondadori n. 1136, Mondadori, Milano, 2006)
  • 1938 - A Blunt Instrument (Corpo contundente, trad. di Giacometta Limentani Cantatore, Il Giallo Mondadori n. 1560, Mondadori, Milano, 1978; I classici del giallo Mondadori n. 886, Mondadori, Milano, 2001)
  • 1939 - No Wind of Blame (Oltre la menzogna, trad. di Marilena Caselli, Giallo Mondadori n.1156 Mondadori, Milano, 2007)
  • 1941 - Envious Casca (Delitto imperiale, trad. di Grazia Maria Griffini, Mondadori, Milano, 1984; I I Classici del Giallo n. 788, Mondadori, Milano, 1997; Sperling & Kupfer, Milano, 2008)
  • 1942 - Penhallow (I serpenti della Cornovaglia, trad. di Diana Fonticoli, Il Giallo Mondadori n. 2934, Mondadori, Milano, 2007)
  • 1951 - Duplicate Death (Delitto con replica, trad. di Mauro Boncompagni, Il Giallo Mondadori n. 3151, Mondadori, Milano, 2017)
  • 1953 - Detection Unlimited (Doppio misto con la morte, trad. di Anna Luisa Zazo, Mondadori, Milano, 1985; I Classici del Giallo Mondadori n. 915, Mondadori, Milano, 2002; Sperling & Kupfer, Milano, 2008)

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • 1960 - Pistols for Two and other stories

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1950 - The Reluctant Widow, tratto da "Incontro a sorpresa"
  • 1959 - Bezaubernde Arabella, tratto da "Il gioco degli equivoci"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51690903 · ISNI (EN0000 0001 0900 2019 · LCCN (ENn79135328 · GND (DE119392089 · BNF (FRcb119074746 (data) · NLA (EN35192431