Georges-Pierre-Paul-Joseph Chaix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diana di Poitiers

Georges-Pierre-Paul-Joseph Chaix (Madrid, 19 ottobre 1784Monnetier-Mornex, 24 luglio 1834) è stato un pittore francese naturalizzato svizzero.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da padre francese, Paul Chaix, console di Spagna nei Paesi Bassi, e da madre spagnola, Maria Gonzales Cadenas. Trasferitasi la famiglia a Parigi, fu allievo nel 1800 di Jacques-Louis David. Nel 1802 era a Crest, nel 1807 a Ginevra, dove sposò Jeanne-Françoise Dunant, e dal 1809 al 1814 a Marsiglia, dove affrescò il castello Borely, per ritornare definitivamente a Ginevra, prendendone la cittadinanza.

Nella città svizzera insegnò disegno, esponendo i suoi quadri in diverse città europee e ottenne una medaglia a Lille nel 1822. Si specializzò nel genere storico e nei ritratti.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Licurgo presenta agli Spartani l'erede al trono, collezione privata
  • Ritratto di Fanny Chaix, collezione privata
  • Diana di Poitiers, 1822, collezione privata

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • D. Buyssens, Peintures et pastels de l'ancienne école genevoise, Ginevra 1988

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN96050543 · GND: (DE1072087367 · ULAN: (EN500055278