George Harry Grey, VI conte di Stamford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

George Harry Booth-Grey (31 ottobre 176526 aprile 1845), VI conte di Stamford e Warrington, fu un nobile britannico.

Le armi dei conti di Stamford e Warrington

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di George Harry Grey, V conte di Stamford, e Lady Henrietta Bentinck.

Venne educato al Winchester College e al Trinity College di Cambridge[1].

Dal 1790 al 1796 fu un membro Whig al parlamento per l'Aldeburgh. Concorse nelle elezione sia per la circoscrizione del Grampound sia per quella del St. Germans, perdendo nella prima ma rappresentando la seconda dal 1796 al 1802.

Nel 1819 succedette al padre come conte di Stamford e di Warrington, ereditando le proprietà della famiglia ad Enville nello Staffordshire, a Bradgate Park nel Leicestershire, a Dunham Massey nel Cheshire e a Stalybridge vicino a Manchester.

Venne nominato lord-luogotenente del Cheshire nel 1819 e nel 1827 succedette al I marchese di Cholmondeley come vice-ammiraglio e ciambellano del Cheshire.

Il 23 dicembre 1797, Lord Grey sposò Lady Henrietta Charteris, sorella di Francis Charteris, conte di Wemyss e di March. La coppia visse ad Enville Hall ed ebbe quattro figli:

Alla sua morte il titolo passò al nipote George Harry Booth-Grey.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Venn, J. A., eds. (1922–1958). "George Harry, Lord Grey of Groby". Alumni Cantabrigienses (10 vols) (online ed.). Cambridge University Press.
  2. ^ www.thepeerage.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kenyon, J.P. - The Popish Plot 2ª ed. Phoenix Press 2000
  • Debrett's Peerage & Baronetage

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Coronet of a British Earl.svg
conte di Stamford
Successore
George Harry Booth-Grey 18191845 George Harry Booth-Grey
Predecessore conte di Warrington Successore
George Harry Booth-Grey 18191845 George Harry Booth-Grey