George Cockburn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Cockburn
Sir George Cockburn.jpg
22 aprile 1772 – 19 agosto 1853
Nato aLondra
Morto aLeamington Spa
Dati militari
Paese servitoRegno Unito Regno Unito
Forza armataNaval ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Anni di servizio1786-1846
GradoAmmiraglio della Flotta
GuerreGuerre Napoleoniche
Guerra anglo-americana del 1812
Comandante diMinerve
Comando del Nord america e delle Indie occidentali
DecorazioniCavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
voci di militari presenti su Wikipedia

Sir George Cockburn (Londra, 22 aprile 1772Leamington Spa, 19 agosto 1853) è stato un ammiraglio britannico e decimo Baronetto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Sir James Cockburn (1729-1804) e della sua seconda moglie Augusta Anne Ayscough. All'età di 14 anni iniziò il suo interessamento per il mare che rapidamente lo portò alla Royal Navy. Si distinse durante le guerre napoleoniche. Comandò diverse fregate e Sloop-of-war.

Nel 1809, al comando delle forze navali contribuì notevolmente all'invasione della Martinica. Nella Guerra del 1812 era contrammiraglio al servizio di John Borlase Warren ed in seguito di Alexander Cochrane. Operò insieme al generale maggiore Robert Ross in alcune azioni militari dove si distinse.

Trasportò Napoleone sull'isola di Sant'Elena nel 1815.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
— 1815
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Ordine Reale Guelfo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Ordine Reale Guelfo

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Tra i suoi discendenti vi sono il giornalista Alexander Cockburn e l'attrice Olivia Wilde.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alexander Cockburn, The Empire Corrupted: From Nixon to North, CounterPunch, 31 agosto 2012. URL consultato il 10 gennaio 2013.
  2. ^ Colin Moynihan, Alexander Cockburn, Left-Wing Writer, Is Dead at 71, in New York Times, 22 luglio 2012. URL consultato il 10 gennaio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • George Cockburn, Buonaparte's voyage to St. Helena: comprising the diary of Rear Admiral Sir George Cockburn, during his passage from England to St. Helena, in 1815, Lilly, Wait, Colman and Holden, 1833.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27869285 · ISNI (EN0000 0000 3075 6125 · LCCN (ENn87843700 · GND (DE118871439 · BNF (FRcb14451180f (data) · CERL cnp00540909