Geophaps plumifera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Piccione dello spinifex
Geophaps plumifera 3.jpg
Geophaps plumifera
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Raphinae
Tribù Phabini
Genere Geophaps
Specie G. plumifera
Nomenclatura binomiale
Geophaps plumifera
Gould, 1842

Il piccione dello spinifex (Geophaps plumifera Gould, 1842) è un uccello appartenente alla famiglia Columbidae[2] endemico dell'Australia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Primo piano con dettaglio della cresta di piume

Il piccione dello spinifex misura circa 22 cm di lunghezza[3]. Il piumaggio ha una colorazione sulle tonalità del bruno cannella e presenta diverse parti bianche, grigie e nere che formano disegni a barre sul dorso. La pelle intorno all'occhio è nuda e di colore rosso carnicino. Sul capo è presente una caratteristica e vistosa cresta di piume dalla forma appuntita. Ali e coda sono corte e la postura è eretta. La specie non presenta dimorfismo sessuale.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di semi e insetti. Nidifica sul terreno, spesso vicino a un cespuglio di Triodia, un genere di graminacee australiane localmente note come spinifex; il nido è costituito da una semplice depressione foderata di rametti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso nelle zone aride dell'Australia settentrionale e centrale.[1]

Vive in habitat aridi e semiaridi. Predilige ambienti con abbondanza di cespugli di Triodia spp.[4]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono state descritte tre sottospecie:[2][4]

  • Geophaps plumifera plumifera Gould, 1842
  • Geophaps plumifera ferruginea (Gould, 1865)
  • Geophaps plumifera leucogaster (Gould, 1867)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2016, Geophaps plumifera, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 28 marzo 2017.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Columbidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 28 marzo 2017.
  3. ^ Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley.
  4. ^ a b (EN) Crome F.H.J., Carpenter S.M. and Frith H.J., Geographic Variation and Taxonomy of the Spinifex Pigeon, Geophaps plumifera, in Aust. J. Zool., vol. 28, 1980, pp. 135-50.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley, ISBN 88-88666-80-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Geophaps plumifera, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.