Geomag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Geomagworld SA
Logo
Geomag Headquarters.jpg
La sede
StatoSvizzera Svizzera
Fondazione2009 a Novazzano
Sede principaleNovazzano
FilialiGeomagworld USA, Geomagworld Japan K.K.
Persone chiaveClaudio Vicentelli (Inventore), Peter Jepsen (Modellista)
ProdottiGiocattoli
Sito web

Geomag è un'azienda con sede a Novazzano, in Svizzera, produttrice di un omonimo gioco di costruzioni magnetiche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 1998 Claudio Vicentelli, tecnico esperto di applicazioni a magneti permanenti e ideatore del prodotto, deposita il brevetto relativo al circuito magnetico e il marchio “GEOMAG”.

In origine il gioco era composto da una serie di barrette, dotate di due magneti alle estremità in lega di neodimio collegati da una spina metallica (sovrastampata con polipropilene), e sfere metalliche (un tempo ricoperte di nickel[1]) e, sfruttando il magnetismo per collegare barrette e sfere, è possibile creare strutture di varie dimensioni. Al modello originale (oggi denominato Geomag PRO) sono state affiancate delle varianti.

Il brevetto definisce un particolare circuito ottenuto dall'accoppiamento di barrette (ognuna costituita da due magneti alle estremità collegati da una spina metallica) e sfere metalliche.

Nell'agosto dello stesso anno, Vicentelli concede la licenza di produzione e commercializzazione mondiale del gioco a una società sarda, la Plastwood s.r.l. del calangianese Edoardo Tusacciu.

Il debutto sul mercato risale alla fine del 1999, attraverso la catena Italiana di negozi “Città del Sole”.

Nel 2002 a causa di divergenze di vedute sullo sviluppo del prodotto, i rapporti tra Vicentelli e Plastwood si interrompono. Questo porta alla nascita nel gennaio 2003 di Geomag SA, società svizzera con sede nel Canton Ticino, con firma del nuovo contratto di licenza alla stessa da parte di Vicentelli. A fine luglio Geomag SA inizia la produzione e la commercializzazione del prodotto, compresa la sua evoluzione PANEL (facce triangolari, romboidali, quadrate e pentagonali di policarbonato semi-trasparente colorato, utilizzabili per riempire i “buchi” delle strutture create con le barrette, con funzione decorativa e di sostegno).

Nel 2004 Vicentelli deposita il marchio e un brevetto relativo a un gioco strategico denominato MAGNETIC CHALLENGE le cui “pedine” sono barrette Geomag e un altro brevetto relativo a dei blocchi che utilizzano Geomag come scheletro di sostentamento (non ancora industrializzato). Nel 2005 viene prodotta la linea G-BABY, caratterizzata da cubi e semisfere con facce magnetiche dedicata alla prima infanzia.

Geomag SA, impoverita in maniera grave dalla lotta concorrenziale, essendo sostanzialmente azienda mono prodotto, si vede costretta a chiedere nel novembre 2007 una moratoria concordataria per sei mesi.[2]

Nel 2008 una cordata di imprenditori fa nascere una nuova società, l'attuale Geomagworld SA.[3]

Nel 2009 Geomagworld SA inizia un percorso di parziale reindustrializzazione, e già in aprile porta avanti la produzione della barretta magnetica più lunga (58 mm).

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 Parents' Choice Award® “Geomag”,
  • 2004 Dr. Toy “The Best Advice on Children’s Products” Geomag - Color - 44 pcs,
  • 2004 Gold Award Winners Nappa,
  • 2004 Parents' Choice Award® “Geomag Color 96 Kit”,
  • 2004 Parents' Choice Award® “Geomag Panel 125 Kit”,
  • 2004 Toy Retailer Association “Construction Toy of the Year”,
  • 2005 Oppenheim Toy Portfolio Best Toy Award Gold Seal,
  • 2005 Parents' Choice Award® “Magnetic Challenge”,
  • 2005 Tillywig Toy & Media Awards “G333 Glow Moon Explorer”, t
  • 2005 TOTY “Special toy of the year”,
  • 2006 Parents' Choice Award® “Geomag Dynamic Master”,
  • 2006 Kids Superbrand
  • 2012 Editors' Recommended Specialty Toy “GEOMAG E-Motion Power Spin 24 pc”,
  • 2012 Editors' Recommended Specialty Toy “Geomag Pink - 66 pc”,
  • 2012 Space Age Award in the category 'Little Scientists.' “Geomag GLOW Moon Explorer”,
  • 2013 Editors' Recommended Specialty Toy “KOR Geomag - Aki”,
  • 2014 Top Toy of the year award - Builder Construction Toys category “Mechanics 722”
  • 2014 Creative Play of the year award “Mechanics 722”
  • 2014 Dr. Toy’s – 100 Best Childrens Products “Mechanics 722”
  • 2014 Dr. Toy’s – Ten Best Building Products “Mechanics 722”
  • 2014 Dr. Toy’s – Best Pock’s Children Products “KOR Tazoo Paco”
  • 2014 Preferred Choice Award – Builder Construction Toys category “KOR Tazoo Paco”
  • 2014 Nappa – Gold Winner “KOR Tazoo Paco”
  • 2015 Purdue University - Promotes Engineering thinking & Design “Panels 180”
  • 2015 Purdue University - Promotes Engineering thinking & Design “Mechanics 222”
  • 2015 Gold Star Toy – Scholastic Parent & Child “Glow 76”
  • 2017 Spanish Association of Toy Manufacturers - Best Constructions Toy “Magicube Polar Animals”
  • 2017 Toy Award UK - Highly Commended “Panels 83”
  • 2017 Toy Award UK - WINNER Indipendent Toy Awards “Magicube Safari Park”
  • 2017 Made for mums - Bronze Winner Best toddler toy “Magicube Safari Park”
  • 2017 Made for mums - Finalist Construction toy “Color 127”

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a seguito della direttiva della UE 2009/48/EC, che prevede limitazioni al contenuto di nickel nei giocattoli, le sfere hanno un rivestimento costituito da una lega rame-stagno eliminando, quindi, la presenza di nickel
  2. ^ VareseNews: "Quel gioco dei magneti che ci faceva sentire ingegneri", su varesenews.it.
  3. ^ Ticino On Line : "Per Geomag la notte porta consiglio e 3,5 milioni", su tio.ch.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aziende