Geografia della Calabria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Geografia della Calabria
Calabria.jpg
ContinenteEuropa
StatoItalia Italia
RegioneItalia meridionale
Area
Totalekm²
Montagna41,8%
Collina49,2%
Pianura9,0%
Lunghezza costiera800 km
Confini
ConfiniBasilicata
Punto più alto2267 m s.l.m.
Punto più basso0 m s.l.m.
Fiume più lungoCrati
Lago più estesoLago Cecita
ClimaMediterraneo lungo le coste; Appenninico sui rilievi

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calabria.

Superficie della Calabria per zone altimetriche
NASA: Foto orbitale della Calabria.
Paesaggio della Sila
Aspromonte meridionale, vista verso Bagaladi e fiumara di Melito

La regione costituisce la punta dello stivale, è bagnata ad ovest dal Mar Tirreno, ad est dal Mar Ionio, a nord-est dal golfo di Taranto e a sud-ovest è separata dalla Sicilia dallo Stretto di Messina, la cui distanza minima tra Capo Peloro in Sicilia e Punta Pezzo in Calabria è di soli 3,2 km, dovuta al legame geologico presente in profondità tra il massiccio dell'Aspromonte e la catena dei Peloritani.

Coste[modifica | modifica wikitesto]

I golfi calabresi sono:

In Calabria sono presenti due isole, entrambe poste lungo la Riviera dei Cedri (CS), sulla costa tirrenica:

Vi è poi l'isola di Le Castella, sul litorale ionico crotonese, collegata alla spiaggia da un lembo di terra. Tra i faraglioni e gli isolotti da menzionare per grandezza e talvolta per la loro forma caratteristica vi sono lo Scoglio Incudine e lo Scoglio Cervaro nell'Alto Ionio Cosentino e lo "Scoglio dello Scorzone" di San Nicola Arcella, lo "Scoglio dell'Ulivo" a Palmi, di oltre ad alcuni scogli di rara bellezza nella zona di Capo Vaticano.

Montagne[modifica | modifica wikitesto]

La Calabria ha una superficie prevalentemente collinare, che si estende per il 49,2% del suo territorio. Presenta ampie zone montuose, che coprono il 41,8% del suo territorio:

A nord il versante meridionale del Massiccio del Pollino al confine con la Basilicata.
Nel nord-ovest, a sud della piana di Campotenese si elevano i cosiddetti Monti di Orsomarso e a sud del Passo dello Scalone ha luogo la Catena Costiera che si allunga tra la costa Mar Tirreno e i profondi valli dei fiumi Crati e Savuto  che la separano dall'altopiano della Sila.

Nel centro-nord la Sila, un vasto altopiano con foreste di aghifoglie e latifoglie che si estende a sud fino all'istmo di Catanzaro;

Al di sotto dell'istmo di Catanzaro, iniziano le Serre calabresi, tra cui spiccano quelle vibonesi che si spingono con un doppio allineamento montuoso fino a congiungersi direttamente con l'Aspromonte; la vetta più elevata delle Serre, il Monte Pecoraro, raggiunge 1420 m;
Fra le pianure di Piana di Sant'Eufemia e di Piana di Gioia Tauro si erge il gruppo del monte Poro 710 m nella zona sud della provincia di Vibo Valentia;

A sud infine si erge l'acrocoro dell'Aspromonte la cui vetta più elevata, il Montalto o monte Cocuzza che raggiunge i 1955 m.

Pianure[modifica | modifica wikitesto]

Le pianure coprono il 9% del suo territorio e sono tutte di modesta estensione. Tra le più importanti ricordiamo, partendo dal nord:

  • Sul versante tirrenico:
    • la piana di Scalea,
    • la piana di Sant'Eufemia,
    • la Piana di Gioia Tauro che è anche la più vasta;
  • Sul versante ionico:
  • la piana di Locri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria