Gens Quintia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La gens Quintia, o Quinctia, era una delle più antiche gens romane. Di origine patrizia annovera fra i suoi membri molti illustri rappresentanti sia nel periodo repubblicano che in quello imperiale fra cui Cincinnato ed il generale Tito Quinzio Flaminino. Il primo membro della famiglia che viene nominato fu Tito Quinzio Capitolino Barbato, che fu console per sei volte tra il 471 ed il 439 a.C.

Origini e nomen[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto indicato da Livio, la gens Quintia fu cooptata da Roma, insieme ad altre, quando la città di Alba Longa fu conquistata dai romani guidati da Tullo Ostilio.[1] Conseguentemente essa è considerata una gentes minores.

Il nomen della gens era Quintius o Quinctius, in italiano Quinzio.

Famiglie[modifica | modifica wikitesto]

Le principali famiglie della gens hanno i cognomina:

  • Capitolinus;
  • Cincinnatus;
  • Flamininus.

Personaggi illustri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma