Gennaro Arma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella consegna l'onorificenza di commendatore al merito della Repubblica Italiana al comandante Gennaro Arma. Roma, Palazzo del Quirinale, 14 luglio 2020

Gennaro Arma (soprannominato "The Brave Captain"; Piano di Sorrento, 3 maggio 1975) è un comandante marittimo italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato l'Istituto tecnico nautico "Nino Bixio" di Piano di Sorrento presso il quale si diploma «Aspirante al Comando di Navi Mercantili» nel 1993.[1]

Appena diciottenne inizia a navigare a bordo di navi chimichiere e posacavi. dapprima come mozzo, giovanotto di coperta e garzone di cucina, successivamente, ottiene l'agognato imbarco da allievo ufficiale di coperta.

Nel maggio 1998, entra nella compagnia di navigazione crocieristica statunitense Princess Cruises, nella quale percorre tutta la carriera sino a diventare comandante nel 2015 e della Diamond Princess nel 2018.

L’epidemia di COVID-19 che nei primi mesi del 2020 imperversa sulla nave della quale Arma è al comando, porta al fermo della stessa nel porto di Yokohama e alla relativa messa in quarantena da parte delle autorità sanitarie giapponesi dal 4 febbraio al 1º marzo 2020, giorno in cui ne termina l'evacuazione; dopo aver gestito la difficile situazione, il comandante Arma ne sbarca per ultimo. Per il suo contegno e comportamento, il 5 marzo 2020, il presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella gli ha conferito l'onorificenza di commendatore dell'OMRI. Vive a Sant'Agnello (NA) con la moglie Mariana Gargiulo e il figlio Diego.[2][3][4][5]

È autore del libro “La lezione più importante: quello che il mare mi ha insegnato”, edito da Mondadori e pubblicato a novembre 2020, in cui racconta le vicende a bordo della Diamond Princess.

Da luglio 2021 è Presidente di IAM - Istruttori Associati Marittimi, associazione che si propone di contribuire alla crescita del cluster marittimo italiano.

Casi di COVID-19 sulla Diamond Princess[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pandemia di COVID-19 sulla Diamond Princess.
La Diamond Princess

Il 4 febbraio 2020, mentre la nave si trovava in acque territoriali giapponesi, nel quadro delle misure di contenimento della diffusione del nuovo coronavirus SARS-CoV-2, il Ministero della salute nipponico impone lo stato di quarantena alle 3.711 persone di 56 nazionalità diverse a bordo della nave (dei quali 1.045 membri dell'equipaggio e 2.666 passeggeri[6]) dopo che la malattia era stata diagnosticata in un ottantenne sbarcato il giorno prima a Hong Kong.[7] La nave è stata ormeggiata per la quarantena nel porto di Yokohama.

I successivi controlli effettuati hanno identificato, al 26 febbraio 2020, un totale di 705 persone contagiate.[8] Queste includevano almeno 138 indiani, di cui 132 membri dell'equipaggio e 6 passeggeri, 35 filippini, 32 canadesi, 24 australiani, 13 americani, 4 indonesiani, 4 malesi, e 2 britannici. Molti paesi, tra cui Canada, Australia, Stati Uniti, Filippine, Indonesia, Hong Kong e il Regno Unito, si sono organizzati per evacuare i loro cittadini e metterli in quarantena nei loro stessi paesi.

Al 29 febbraio, c'erano stati 705 casi di contagio, 10 guarigioni e 6 decessi. A partire dal 27 febbraio viene iniziata l'evacuazione dell'intero equipaggio e dei passeggeri, che termina il 2 marzo successivo[9] con lo sbarco del comandante Arma.[10][11] Un cittadino australiano evacuato dalla nave è deceduto il 1º marzo, portando a 7 il totale dei decessi per la pandemia.[12] Il 17 maggio, l'ANSA riporta che a seguito di una lunga sanificazione e ristrutturazione, dopo 4 mesi Diamond Princess salpa dal porto di Yokohama alla volta della Malesia per consentire all'equipaggio di tornare a casa.[13]

Onorificenze, premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana[14] - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana[14]
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica
— Roma, decreto 5 marzo 2020[15]; Palazzo del Quirinale, 14 luglio 2020.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Premio Coraggio "Emanuela Loi 2020" - nastrino per uniforme ordinaria Premio Coraggio "Emanuela Loi 2020"
«A donne e uomini che si sono distinti per coraggio e dedizione nel proprio lavoro, in favore della Comunità.»
— Palermo, Villa Malfitano, 26 settembre 2020.[16]
Premio San Michele d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Premio San Michele d'Oro
«Un uomo, prima che capitano di una nave, che ha saputo affrontare un evento difficile in maniera esemplare dimostrando tempra, carattere e molta umanità. Un eroe silenzioso che ci rende orgogliosi di essere italiani.»
— Castiglion Fiorentino, Chiesa di Sant'Angelo al Cassero, 24 ottobre 2020.[17][18][19]
Premio Assarmatori 2020 - nastrino per uniforme ordinaria Premio Assarmatori 2020
«Al comandante Gennaro Arma che con coraggio, preparazione, indubbio sangue freddo e molta umanità, ha saputo gestire la presenza del Covid-19 sulla nave Diamond Princess, rimasta bloccata ed isolata in Giappone per quasi un mese fino al 1º marzo di quest’anno, con più di 3700 persone a bordo tra passeggeri di 50 nazionalità diverse e 1100 membri dell’equipaggio
— Roma, 26 novembre 2020.[20]
Premio Sorrento nel Mondo 2021 Award - nastrino per uniforme ordinaria Premio Sorrento nel Mondo 2021 Award
«Per essersi distinto per i suoi meriti sul territorio nazionale e internazionale, alimentando la diffusione del nome di Sorrento e di tutta la penisola sorrentina anche al di fuori dei confini locali.»
— Sorrento, 9 giugno 2021.[21]
Premio giornalistico-letterario “Carlo Marincovich” – Cultura del Mare, per il libro “La lezione più importante. Quello che il mare mi ha insegnato”. - nastrino per uniforme ordinaria Premio giornalistico-letterario “Carlo Marincovich” – Cultura del Mare, per il libro “La lezione più importante. Quello che il mare mi ha insegnato”.
«Uomo di mare, erede di una tradizione marittima importante, Gennaro Arma ha affrontato con rigore e umanità una “tempesta perfetta”, al comando della Diamond Princess, la nave da crociera rimasta nelle acque del Giappone per quasi un mese nel febbraio 2020, a causa del contagio da Covid-19 di oltre settecento persone fra ospiti e membri dell’equipaggio. Arma ha dimostrato raro coraggio, competenza e saggezza.»
— Montemerano, 15 luglio 2021.[22]
Premio Simpatia, 50ª edizione - nastrino per uniforme ordinaria Premio Simpatia, 50ª edizione
— Roma, 30 novembre 2021.[23]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio "Una vita dedicata al mare" da parte dell'Istituzione dei "Cavalieri di Santo Stefano" - nastrino per uniforme ordinaria Premio "Una vita dedicata al mare" da parte dell'Istituzione dei "Cavalieri di Santo Stefano"
«Nello storico salone del Palazzo dei Dodici di piazza dei Cavalieri è stato consegnato il prestigioso riconoscimento (una medaglia d’oro) per “Una vita dedicata al mare” a Gennaro Arma che al comando della grande nave da crociera “Diamond Princess” con alcuni casi di Covid-19 a bordo, ha permesso l’evacuazione a Tokyo senza incidenti, rivalutando la tradizione della nostra Marina Mercantile.»
— Pisa, 13 novembre 2021[24]
Investito del titolo di Magister Civitatis Amalfie - nastrino per uniforme ordinaria Investito del titolo di Magister Civitatis Amalfie
«La città che ha posto una pietra miliare nella storia del diritto marittimo con la Tabula de Amalpha (le Tavole Amalfitane) il più antico statuto marittimo italiano, adoperato in tutto il Mediterraneo fino al XVI secolo, riconosce al Comandante Arma di aver incarnato con il suo operato in una situazione di grave crisi i migliori principi della condotta marinaresca, nel solco di quanto l’Antica Repubblica Marinara di Amalfi tra i primi nella storia ha codificato e legiferato.»
— Amalfi, 24 agosto 2020[25]Atrani, Chiesa di San Salvatore de' Birecto, Capodanno Bizantino, 1º settembre 2020.
“Paul Harris Fellow” - Rotary Club di Sorrento - nastrino per uniforme ordinaria “Paul Harris Fellow” - Rotary Club di Sorrento
«“Per aver incarnato al meglio i valori dell'etica rotariana, della solidarietà, senso della leadership ed aver tenuto alto l'onore di tutti gli uomini di mare della Penisola Sorrentina.”»
— Sorrento, 30 giugno 2021.[26]
Targa "Cav. Aldo Grimaldi” - nastrino per uniforme ordinaria Targa "Cav. Aldo Grimaldi”
— Comitato nazionale del Welfare della Gente di Mare, novembre 2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gennaro Arma, La lezione più importante. Quello che il mare mi ha insegnato, Milano, Mondadori, 2020, p. 45, ISBN 9788804733928.
  2. ^ https://mobile.twitter.com/princesscruises/status/1234274452881510400, su Twitter. URL consultato il 27 novembre 2021.
  3. ^ Concluso sbarco Diamond Princess. Il comandante italiano scende per ultimo: "Gennaro Arma è un eroe", su Rainews. URL consultato il 27 novembre 2021.
  4. ^ Sky TG24, Coronavirus, sbarcano comandante Arma e equipaggio Diamond Princess, su tg24.sky.it. URL consultato il 27 novembre 2021.
  5. ^ Mattarella nomina commendatore Gennaro Arma, "eroe" della Diamond Princess, su L'HuffPost, 6 marzo 2020. URL consultato il 27 novembre 2021.
  6. ^ (EN) Morbility and Mortality Weekly Report. Public Healt Responses to COVID-19 Outbreaks in Cruise Ships, in Center for Disease Control and Prevention, 27 marzo 2020. URL consultato il 2 gennaio 2020.
  7. ^ Coronavirus, in 3700 in quarantena sulla nave da crociera Diamond Princess: ora d'aria, sudoku e cabine senza finestra, su ilfattoquotidiano.it, Il fatto quotidiano, 7 febbraio 2020. URL consultato il 9 febbraio 2020 (archiviato l'8 febbraio 2020).
  8. ^ Coronavirus, infettivologo: "Diamond Princess dimostra capacità contagio come influenza", su corona.help, 17 febbraio 2020. URL consultato il 17 febbraio 2020 (archiviato il 24 febbraio 2020).
  9. ^ larep.it, 2 marzo 2020, https://larep.it/2TdsDMX. URL consultato il 2 marzo 2020.
  10. ^ D. Del Porto, Gennaro Arma, capitano eroe: l'ultimo a scendere dalla Diamond Princess, La Repubblica, 2 marzo 2020, su repubblica.it. URL consultato il 3 marzo 2020 (archiviato il 3 marzo 2020).
  11. ^ Mattarella nomina commendatore Gennaro Arma, "eroe" della Diamond Princess Archiviato il 7 marzo 2020 in Internet Archive.
  12. ^ (EN) Coronavirus: man evacuated from Diamond Princess becomes first Australian to die of Covid-19, in The Guardian, 1º marzo 2020. URL consultato il 1º marzo 2020 (archiviato il 1º marzo 2020).
  13. ^ La Diamond Princess lascia il Giappone, su ansa.it. URL consultato il 1º febbraio 2021.
  14. ^ Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana Arma cap. Gennaro, su quirinale.it. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  15. ^ Gazzetta Ufficiale
  16. ^ Il 'Premio Emanuela Loi' al Comandante eroe Arma e all'infermiera simbolo anti Covid, in adnkronos, 16 settembre 2020. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  17. ^ A Gennaro Arma, il comandante della Diamond Princess il premio San Michele d'Oro, in Arezzo Notizie, 17 ottobre 2020. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  18. ^ A Gennaro Arma, il comandante della Diamond Princess, il transatlantico bloccato per due settimane, in quarantena con oltre 3700 passeggeri al largo della baia di Yokohama a causa dell'emergenza coronavirus, il Premio San Michele d’Oro., su Comune di Castiglion Fiorentino, 17 ottobre 2020. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  19. ^ Il premio al comandante-eroe. Gennaro Arma riceve il San Michele d’oro. La diretta e l’intervista, in SR71.it data= 24 ottobre 2020. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  20. ^ Il premio Assarmatori 2020 al Comandante della Diamond Princess, Gennaro Arma. VIDEO, su assarmatori.eu, 26 novembre 2020. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  21. ^ Premio Sorrento nel Mondo 2021.
  22. ^ https://www.grossetonotizie.com/la-lezione-piu-importante-gennaro-arma-libro-covid/1.
  23. ^ http://www.premiosimpatia.it/.
  24. ^ https://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2021/11/12/news/cavalieri-di-santo-stefano-premio-al-comandante-arma-1.40915529.
  25. ^ Capodanno Bizantino. Il Comandante Gennaro Arma è il Magister di Civiltà Amalfitana, su amalfi.gov.it, 24 agosto 2020. URL consultato il 1º gennaio 2021.
  26. ^ https://www.agopress.it/il-comandante-gennaro-arma-insignito-della-paul-harris-fellow/13813.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Gennaro Arma, La lezione più importante. Quello che il mare mi ha insegnato, Milano, Mondadori, 2020, ISBN 9788804733928.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]