Genesis (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Genesis
ArtistaGenesis
Tipo albumStudio
Pubblicazione3 ottobre 1983
Durata45:59
Dischi1
Tracce9
GenerePop rock
Rock progressivo
EtichettaCharisma Regno Unito
Atlantic Stati Uniti
ProduttoreGenesis, Hugh Padgham
Registrazione1983, The Farm, Surrey (Regno Unito)
FormatiLP, CD, MC, download digitale
Certificazioni
Dischi di platinoFrancia Francia[1]
(vendite: 300 000+)
Germania Germania[2]
(vendite: 500 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)[3]
(vendite: 600 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (4)[4]
(vendite: 4 000 000+)
Svizzera Svizzera (2)[5]
(vendite: 100 000+)
Genesis - cronologia
Album precedente
(1982)
Album successivo
(1986)
Singoli
  1. Mama
    Pubblicato: 22 agosto 1983
  2. Home by the Sea
    Pubblicato: 1983
  3. That's All
    Pubblicato: 31 ottobre 1983
  4. Illegal Alien
    Pubblicato: 23 gennaio 1984
  5. Taking It All Too Hard
    Pubblicato: giugno 1984
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 3.5/5 stelle

Genesis è il dodicesimo album in studio del gruppo musicale britannico omonimo, pubblicato il 3 ottobre 1983 dalla Charisma Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte dei fan, così come la stessa band, fa riferimento a questo album come l'album Mama. In alcuni casi, in particolare tra le comunità online dei Genesis, è stato denominato Shapes ("forme") a causa della grafica di copertina.

Basandosi sui progressi di Abacab, Genesis (così chiamato per il fatto che tutti e tre i membri della band compaiono per la prima volta come unici autori su ogni canzone), è stato un ulteriore esempio dell'evoluzione dei Genesis negli anni ottanta. L'album segna anche l'inizio della coproduzione di Hugh Padgham dopo essere stato l'ingegnere del suono di Abacab.

La drum machine, utilizzata per il sorprendente effetto sul singolo Mama, fu fondamentale per l'atmosfera della canzone, ed è stata l'opportunità per l'ulteriore apertura di possibilità di scrittura all'interno della band. Una delle loro produzioni meno commerciali, Mama, una canzone su un ragazzo con l'ossessione per una prostituta, divenne la principale hit del Regno Unito, raggiungendo il quarto posto appena uscito, anche se il brano non ebbe lo stesso successo negli Stati Uniti.

Altri successi come That's All (che è diventato la prima hit della band nella US Top 10), Illegal Alien e Taking It All Too Hard (gli altri tre singoli dell'album, oltre a Home by the Sea, pubblicato però solo in alcune nazioni[6]) hanno assicurato al disco un caldo benvenuto, facendogli raggiungere il primo posto in classifica nella UK Albums Chart, dove vi è rimasto per 51 settimane e in Germania Ovest. Ha inoltre raggiunto il secondo posto nella Canadian Albums Chart, in Svizzera, Austria, Paesi Bassi, Norvegia e Nuova Zelanda ed il nono posto nella Billboard 200, dove ha venduto oltre quattro milioni di copie.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Genesis.

  1. Mama – 6:52
  2. That's All – 4:23
  3. Home by the Sea – 4:53
  4. Second Home by the Sea – 6:21
  5. Illegal Alien – 5:14
  6. Taking It All Too Hard – 3:58
  7. Just a Job to Do – 4:45
  8. Silver Rainbow – 4:28
  9. It's Gonna Get Better – 5:13

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Certifications depuis 1973, InfoDisc. URL consultato il 13 maggio 2015. Selezionare "GENESIS" e premere "OK".
  2. ^ (DE) Gold-/Platin/Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 13 maggio 2015.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 13 maggio 2015. Digitare "Genesis" in "Search BPI Awards" e premere Invio.
  4. ^ (EN) Genesis, Genesis – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 13 maggio 2015.
  5. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 13 maggio 2015.
  6. ^ (EN) Home by the Sea su allmusic.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo