Gel (rapper)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gel
Nazionalità Italia Italia
Genere Hardcore rap
Conscious rap
Gangsta rap
Horrorcore
Musica d'autore
Pop
Periodo di attività 1993-2014
Etichetta Sony Music, LoStudio
Gruppi Truceboys
Album pubblicati 5
Studio 5
Gruppi e artisti correlati TruceKlan

Corrado Ferrarese, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Gel (Roma, 27 novembre 1978), è un rapper, cantautore e writer italiano, fondatore del gruppo musicale italiano Truceboys, facente a sua volta parte della crew TruceKlan.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni novanta e l'esperienza coi Truceboys[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera ha inizio nel 1993 come writer nella crew ZTK (Zu Tang Klan);[1] nell'estate del 1999 recluta Cole e Metal Carter per formare un gruppo hip-hop; in seguito denominato Truceboys. Nel 2002 il trio pubblica l'omonimo EP autoprodotto. Poco dopo l'uscita dell'EP, al gruppo si aggiunge Noyz Narcos e i quattro assieme pubblicano nel 2003 il loro primo album, Sangue sulle produzioni di Dj Kimo.

Dalla fondazione del TruceKlan[modifica | modifica wikitesto]

Gel nel 2004 viene affiancato dalla rapper Legayon (ex Sud Sound System con la quale egli è stato sposato) e i due pubblicano un album a quattro mani dal titolo Just Married. Le atmosfere di questo disco sono relativamente più morbide rispetto alle altre produzioni del TruceKlan.[2] Le produzioni vengono affidate a DJ Sano Volcano, Noyz Narcos, Fuji, Reeks, e Beatmeyo. Il disco ottiene un buon successo grazie alla distribuzione raccomandata dall'etichetta La Grande Onda fondata da Piotta e vanta le collaborazioni di DJ Kimo, Gli Inferno, Tormento, Noyz Narcos, Mr. P, Benetti DC, Cole, Omar Lopez Valle, G-Max dei Flaminio Maphia, Metal Carter, Chicoria, Mystic One e Sista Flo.

Nel 2005, il rapper collabora agli album di debutto solista di Noyz Narcos e Metal Carter, rispettivamente intitolati Non dormire e La verità su Metal Carter. L'anno successivo realizza con Metal Carter l'album I più corrotti, il quale conta numerose collaborazioni sia con i membri del TruceKlan (come Cole, Noyz Narcos, Chicoria e Mister P.) che con altre esterne alla crew, come Inoki Duke Montana e la crew Dogo Gang. Negli anni successivi, Gel collabora agli album Cosa avete fatto a Metal Carter? di Metal Carter, Verano zombie di Noyz Narcos e Underground Legend di Gast.

La firma con la Sony Music e l'overdose[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre del 2006, durante le sessioni di registrazione di un disco previsto per la major Sony Music, il suo avvicinamento alle droghe lo porta ad un passo dalla morte, rimanendo vittima di un'overdose mischiata all'abuso di sostanze alcoliche. Il risveglio dal coma avviene due settimane dopo. Basandosi sull'esperienza, Gel sceglie per il suo nuovo album il titolo Il ritorno.[3] Il disco ottiene un discreto successo e tutte le produzioni di questo lavoro sono del producer Meme, tranne Lei e Spray prodotte da Fuji.

Ministero dell'inferno e Mirò[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2008 è uscita la raccolta Ministero dell'inferno,[4] che vede come protagonista il TruceKlan al completo affiancato da diversi nomi noti della scena rap underground e non della penisola, quali Club Dogo, Kaos, Santo Trafficante, Fabri Fibra, Gente de Borgata, Danno dei Colle Der Fomento, e da realtà musicali totalmente slegate dal contesto hip hop: Cripple Bastards, Miss Violetta Beauregarde e Pinta Facile. L'atipicità delle collaborazioni, l'uso di campioni provenienti dalle colonne sonore di un certo filone cinematografico, le atmosfere cupe e oscure dei beats, le liriche esclusivamente imperniate su disagio esistenziale, degrado urbano, immaginari orrorifici, affrontati con crudezza, cinismo e totale disincanto, vogliono costituire un punto di rottura rispetto a tutte le compilation di rap nostrano uscite fino ad ora. La produzione dei beats è affidata a Lou Chano, Fuzzy, Rough, Don Joe, Noyz Narcos, C.U.N.S., Giordy Beat e DJ Gengis Khan.[5]

Nel 2012 Gel pubblica per la SunnyBit l'EP Mirò, caratterizzato da atmosfere soft e melodie decisamente orientate verso il pop rock. L'EP è stato promosso dal videoclip del brano omonimo, nel quale Gel appare vestito da donna.

Nel 2014 Gel pubblica il singolo Sangue. Questa sarà l'ultima apparizione dell'artista in veste di cantante.

Il ritiro dalle scene[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2014 Gel ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook il ritiro dalla scena musicale con il seguente comunicato:[6]

« La musica mi leva tanta energia. Energia che voglio incanalare e sto incanalando in altre attività: il lavoro con gli adolescenti, lo studio e la scrittura di format come quelli che ho realizzato, vedi Flop TV. L'ho scritto su facebook perché penso che tutte le cose hanno un inizio ed una fine. Ora sto solo trasformando. Da quando ho iniziato ho fatto cose buone e cose meno buone. Non rinnego nulla. Grande rispetto per le mie origini, per il Truceklan, Truceboys e per tutte le persone che ho conosciuto e che ho visto nascere dal giorno uno. Mi piace scrivere e questo lo farò sempre. Ma non amo più apparire in prima persona in veste di cantante. »

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con i Truceboys[modifica | modifica wikitesto]

Con Legayon[modifica | modifica wikitesto]

Con Metal Carter[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ b7: Intervista a Gel1
  2. ^ http://www.newsic.it/album/dett.php?id=1135.
  3. ^ http://www.ciao.it/Il_Ritorno_Gel__Opinione_1242567.
  4. ^ Il Truceklan presenta il suo disco, Rockit.it. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  5. ^ Recensione Ministero dell'inferno, Rockit.it. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  6. ^ (EN) Sonia Garcia, Gel, il più hard, si ritira, Noisey, 2 settembre 2014. URL consultato il 5 settembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]