Malta (periodico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gazzetta maltese)
Jump to navigation Jump to search
Malta
StatoMalta Colonia di Malta
Linguaitaliano
Periodicitàquotidiano (1883-1940); quindicinale (1940-1943)
Formatolenzuolo
Fondazione1883
Chiusuraluglio 1943
SedeLa Valletta
DirettoreFortunato Mizzi, Enrico Mizzi
 

Il Malta (sottotitolo: «Quotidiano nazionalista»), talvolta noto anche come Gazzetta Maltese, è stato un giornale in lingua italiana fondato nel 1883 nella Malta britannica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Irredentismo italiano a Malta.

Fortunato Mizzi fonda il giornale come organo di stampa italofono della Malta britannica.

Negli anni venti e trenta, il «Malta», diretto da Enrico Mizzi (figlio di Fortunato) è organo degli irredentisti maltesi riuniti nel Partito Nazionalista vicino alle posizioni fasciste.[1]

A seguito dello scoppio della seconda guerra mondiale, nel giugno 1940, il giornale viene trasferito a Roma, dove è redatto da emigrati irredentisti. Pubblicato da Calogero Tumminelli, la periodicità cambia da quotidiano a quindicinale[2].
Il Malta chiude le pubblicazioni nel luglio 1943.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Deborah Paci, Il mito del Risorgimento mediterraneo (tesi di dottorato), s.d., pag. 28 (versione digitalizzata).
  2. ^ Paola Gioia e Francesco Gandolfi (a cura di), Novecento periodico. Donne e uomini nella stampa periodica del XX secolo, pagg. 135-136.