Gastone Garziera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
In alto a sinistra Garziera

Gastone Garziera (Sandrigo, 13 aprile 1942[1]) è un progettista italiano.

Garziera è ricordato per il suo contributo nello sviluppo della Programma 101, considerato il primo personal computer al mondo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Garziera è nato a Sandrigo e si è diplomato perito elettrotecnico all'ITIS Alessandro Rossi di Vicenza nel 1961. Entrato subito in Olivetti a 19 anni come perito elettrotecnico, viene assunto da Mario Tchou. Come primo incarico entra, alle dipendenze dell'ingegnere Giovanni De Sandre, nel team di Pier Giorgio Perotto per lo sviluppo della Programma 101, il primo "desktop computer" commerciale al mondo, inizialmente a San Giuliano Milanese.

Dopo aver lavorato nel team della Programma 101, si è occupato anche dei diretti successori, come ad esempio la P203, nel 1967, e di altri progetti della divisione Ricerca e Sviluppo di Olivetti. È andato in pensione nel 1996.[2]

Nel 2015, in occasione del cinquantennale della nascita della P101, venne ricevuto, assieme a De Sandre (più Massimo Banzi), dal presidente del consiglio Matteo Renzi.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Museo Caserta Olivetti: Gastone Garziera spiega il funzionamento della P101, su museocasertaolivetti.altervista.org. URL consultato il 6 febbraio 2020.
  2. ^ Ludovico Fontana, L'uomo che creò il primo pc. «Era il '65, l'Olivetti ci ignorò», in Corriere della Sera, 15 novembre 2016.
  3. ^ A 50 anni dalla nascita, Renzi incontra gli inventori della Olivetti Programma 101, su LaStampa.it. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  4. ^ La Gazzetta del Mezzogiorno, Bari, laurea honoris causa a Garziera, pioniere dell'informatica, su lagazzettadelmezzogiorno.it, 10 ottobre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]