Gaspare Cucinella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gaspare Cucinella (Cinisi, 2 agosto 1924Cinisi, 9 febbraio 2016) è stato un attore italiano.

Attivo soprattutto in campo teatrale, ove lavorò a lungo nella "Compagnia del Sarto" di Franco Scaldati, al fianco del quale prese parte alle opere teatrali Il pozzo dei pazzi (1976), Cuniesci arriniesci (1977), E si misero il ferro dietro la porta (1977), Lucio (1978), Il cavaliere Sole (1980), Facciamo l'amore (1980), Buela (1982), Assassina (1984), Occhi (1987), Totò e Vicè (1993), Totò, Vicé e l'angelo delle lanterne (1994), La locanda invisibile (1997), La tempesta (1998), Luciana, buffa gallina (2005).[1]

In campo cinematografico ebbe ruoli minori nei film Johnny Stecchino (1991), I cento passi (2000), La meglio gioventù (2003), Rosso Malpelo (2007). Apparve inoltre nei documentari Diario senza date (1995), Senza tempo (2005) e Il cavaliere Sole (2008).

Muore a Cinisi il 9 febbraio 2016 all'etá di 91 anni. Per la sua mimica era definito il "Buster Keaton siciliano".[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teatrografia di Franco Scaldati, su archivioscaldati.com. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  2. ^ Morto l'attore palermitano Gaspare Cucinella, recitò anche in Johnny Stecchino, Giornale di Sicilia, 9 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]