Gaspar Cervantes de Gaete

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaspar Cervantes de Gaete
cardinale di Santa Romana Chiesa
Gaspar Cervantes de Gaeta.jpg
Escudo Cervantes de Gaeta.jpg
 
Incarichi ricopertiCardinale presbitero dei Santi Vitale, Valeria, Gervasio e Protasio
Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti
Cardinale presbitero di Santa Balbina
 
Nato1511, Trujillo
Consacrato arcivescovo1561
Creato cardinale17 maggio 1570 da papa Pio V
Deceduto17 ottobre 1575
 

Gaspar Cervantes de Gaete (Trujillo, 1511Tarragona, 17 ottobre 1575) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Trujillo nel 1511.

Fu arcivescovo di Messina dal 19 novembre 1561 al 1º marzo 1564, poi di Salerno dal 1º marzo 1564 al 23 luglio 1568, quindi di Tarragona fino alla sua morte.

Partecipò direttamente al Concilio di Trento e godette di una certa influenza nella Curia romana tanto che Filippo II di Spagna si rivolse a lui per missioni di una certa importanza come l'istituzione del Tribunale del Sant'Uffizio a Milano. Appoggiò le richieste del sovrano spagnolo sulle modalità di applicazione dell'Inquisizione nel suoi domini e contro le deliberazioni tridentine in materia, tanto che fu inviato dallo stesso Filippo a discuterne con Pio V. Tale incontro non ebbe, in ogni caso, mai luogo, vuoi per una lunga malattia del Cervantes, vuoi per la ferma contrarietà del Pontefice a discutere della materia.

Papa Pio V lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 17 maggio 1570.

Morì a Tarragona il 17 ottobre 1575 all'età di 64 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88802677 · ISNI (EN0000 0001 1683 2010 · LCCN (ENn81147907 · BNF (FRcb107466140 (data) · BAV ADV12609074